Una serie di esercizi sull’articolazione della spalla dopo dislocazione

La dislocazione dell'articolazione della spalla si riferisce alla posizione instabile della testa dell'omero. Con una dislocazione, l'osso cade dalla cavità articolare. Se il paziente è ferito, il dolore, la limitazione della mobilità della sacca articolare, il rossore e la deformazione dell'arto sono preoccupanti.

Se il paziente non viene aiutato in tempo, è possibile che si sviluppi un processo infiammatorio (artrite) nella sacca articolare. L'artrite a sua volta porta a pericolose malattie articolari. Inoltre, le lesioni possono danneggiare il nervo o il vaso sanguigno.

Dopo l'esame e la diagnosi, il paziente attraversa un lungo processo di trattamento e riabilitazione. Oltre al massaggio e alle procedure fisioterapiche, al paziente viene prescritto un corso di esercizi terapeutici.

L'esercizio fisico aiuta a ripristinare la mobilità articolare e rafforza il sistema muscolo-scheletrico. Dopo un corso di ginnastica, il paziente smette di essere disturbato da sensazioni dolorose e può muovere l'arto senza restrizioni.

Regole della palestra

Per prevenire complicazioni, devi conoscere le regole di base per eseguire esercizi:

  1. Non è consigliabile fare ginnastica subito dopo aver mangiato. Idealmente, dovrebbero trascorrere almeno 2 ore tra il mangiare e la ginnastica, ma se ciò non è possibile, l'intervallo minimo è di 30 minuti.
  2. Prima della lezione, devi riscaldarti per riscaldare i muscoli e prepararli per ulteriori esercizi. Questo evita lesioni durante l'esecuzione di ulteriori esercizi.
  3. Per le lezioni, devi indossare abiti larghi che non limitano i movimenti. L'abbigliamento deve essere realizzato con tessuti naturali – lino, cotone, ecc.
  4. Dopo il riscaldamento, devi andare al set principale di esercizi. Devi iniziare con movimenti facili, passando gradualmente a movimenti complessi.
  5. È impossibile fare movimenti troppo bruschi e veloci, per sollevare pesi.
  6. Alla fine dell'allenamento, è necessario lo stretching, che aiuta ad alleviare la tensione e rilassare i muscoli.
  7. Se l'allenamento si svolge la sera, dovrebbe essere fatto entro e non oltre 3-4 ore prima di coricarsi.
  8. Per un rapido recupero, le lezioni di terapia fisica dovrebbero essere tenute ogni giorno. Non è possibile interrompere l'allenamento durante il corso.
  9. Durante l'esercizio, è necessario monitorare la respirazione: la respirazione uniforme e profonda contribuisce alla massima saturazione dei muscoli con ossigeno e sostanze nutritive.

Il primo stadio

La prima fase della terapia fisica viene eseguita immediatamente dopo l'applicazione di una benda di fissaggio. In questa fase, il paziente deve eseguire quotidianamente il seguente corso di esercizi:

  • Piega ed estendi le dita.
  • Fai movimenti rotazionali con un pennello.
  • Ruota lentamente l'articolazione della spalla.
  • Alza la spalla mantenendo sano il braccio dolorante.
  • Muovi le scapole.

Gli esercizi devono essere eseguiti ogni giorno 2-3 volte. È vietato rimuovere la benda di fissaggio durante le lezioni.

Se compaiono sensazioni dolorose durante l'esecuzione di qualsiasi esercizio, è necessario ridurre l'ampiezza e la velocità del movimento.

La seconda fase

La seconda fase della ginnastica riabilitativa si svolge dopo aver rimosso la benda di fissaggio. In questa fase, puoi usare la palla, l'espansore e altri oggetti.

    Inclina lentamente la testa a sinistra, a destra, in avanti e all'indietro. La schiena dovrebbe essere dritta, i piedi con la spalla w>

Dopo aver fatto il riscaldamento, devi alzarti in piedi e riposare con calma per un minuto, ripristinando la respirazione.

  • Metti le mani sulle spalle, in questa posizione ruota le spalle 5 volte in avanti e indietro. Il ritmo dell'esecuzione è lento.
  • Metti una mano dietro la schiena, piegando il braccio al gomito. Alza l'altra mano e metti le dita dietro la testa. Fai un respiro profondo mentre espiri, prova a collegare le dita di entrambe le mani dietro la schiena. Mantieni questa posizione per 5-7 secondi, quindi rilassati e cambia le mani. Ripeti l'esercizio.
  • Metti le mani dietro la schiena a livello della parte bassa della schiena e riportale all'espirazione. Tenere in questa posizione per 10 secondi, quindi tornare alla posizione originale. Ripeti 8 volte.
  • Posizione di partenza come nell'esercizio precedente. Afferrare le mani e tirarle indietro e farle oscillare da s>

  1. Metti una mano sulla testa e inclina la testa sulla spalla della mano inclinata. Tenere in questa posizione per 10 secondi, quindi cambiare lato. La tensione e la tensione dovrebbero essere avvertite nei muscoli del collo.
  2. Allunga le braccia sopra la testa e connettiti nella serratura. Fai un respiro profondo mentre espiri, alzati in punta di piedi e allunga il più possibile. Ripeti 5 volte.
  3. Metti i piedi alla larghezza delle spalle, fai 5 inclinazioni per ogni gamba.
  4. Stai dritto, raddrizza la schiena, disegna nello stomaco. Mettiti in questa posizione per 1 minuto.

Il terzo stadio

Nella terza fase della riabilitazione, il paziente può muovere liberamente l'arto ferito e camminare senza bendaggio di supporto. In questa fase, è necessario rafforzare l'articolazione della spalla per consolidare i risultati del trattamento. Nuoto consigliato, sport, esercizi mattutini, yoga.

Va ricordato che il corso degli esercizi è selezionato individualmente dal medico curante. Questo complesso di terapia fisica è ottimale per la lussazione dell'articolazione della spalla.

Esercizi dopo dislocazione (sublussazione) della spalla

È importante capire che la dislocazione e la sublussazione della spalla non sono la stessa cosa. La dislocazione della spalla è una totale discrepanza delle superfici articolari e una sublussazione è parziale. Ma gli esercizi di questa raccolta saranno efficaci nel primo e nel secondo caso.

Al primo sospetto di lesione – immediatamente dal medico. Solo lui può fare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento.

Questo programma di esercizi ha lo scopo di rafforzare i muscoli e i legamenti dell'articolazione in combinazione con il trattamento principale. La tecnica è adattata al massimo per la riabilitazione indipendente a casa. Consiglio anche di sottoporsi a 2-3 sessioni di lieve rilassamento muscolare con uno specialista qualificato.

Gli indumenti devono essere larghi, le scarpe preferibilmente rimosse. Tutti gli esercizi (specialmente i primi giorni) devono essere eseguiti in modo regolare e graduale. Ricorda il principio importante: "Sopporta il dolore debole, non permettere il dolore intenso".

Esegui questi esercizi solo con il permesso del tuo medico!

Resistenza esterna

Stare sulla soglia e piegare il gomito del braccio sviluppato a 90 gradi. Premi la parte posteriore della spazzola contro il telaio della porta e prova a premere più forte la mano contro il telaio. Tenere la pressione per 5 secondi. 2 serie da 15 ripetizioni.

Resistenza interna

Stare sulla soglia e piegare il gomito del braccio sviluppato a 90 gradi. Metti il ​​palmo della mano contro il telaio della porta e prova a premere più forte la mano contro il telaio. Tenere la pressione per 5 secondi. 2 serie da 15 ripetizioni.

Compressione del cuscino

Prendi un cuscino tra il petto e gli avambracci. Stringere il cuscino con le mani e tenerlo premuto per 5 secondi. 2 serie da 15 ripetizioni.

Flessione isometrica

Stare di fronte al muro, piegare il braccio sviluppato nel gomito a 90 gradi e tenerlo più vicino al corpo. Premi il pugno della mano malata nel muro e premilo. Mantieni questa posizione per 5 secondi, quindi riposa. 2 serie da 15 ripetizioni.

Estensione isometrica

Mettiti con le spalle al muro, i gomiti piegati a 90 gradi e appoggiati al muro. Con una mano malata, premere sul muro e tenerlo premuto per 5 secondi, quindi riposare. 2 serie da 15 ripetizioni.

Piombo isometrico

Stare lateralmente, il braccio in fase di sviluppo è piegato a 90 gradi e appoggiato al muro. Premi il gomito e l'avambraccio della mano contro il muro, come se stessi cercando di sollevarlo. Mantieni questa posizione per 5 secondi, quindi riposa. 2 serie da 15 ripetizioni.

Spalle piegate

Stare dritti, i piedi alla larghezza delle spalle, le braccia pendenti liberamente. Alza le braccia dritte davanti a te e il più lontano possibile. Tenere premuto per 5 secondi, quindi tornare alla posizione iniziale. 2 serie da 15 ripetizioni.

Estensione della spalla

Stare dritti, i piedi alla larghezza delle spalle. Piegare indietro il braccio progettato (come mostrato in figura) e tenerlo premuto per 5 secondi. Quindi tornare alla posizione iniziale. Ripeti 10 volte.

Cablaggio verticale

Stare dritti, i piedi alla larghezza delle spalle, le braccia pendenti liberamente. Porta le braccia ai lati (come mostrato nella figura) e sollevale il più lontano possibile. Tenere premuto per 5 secondi. Ritorna alla posizione iniziale. Ripeti 10 volte.

Gomito attivo

Solleva con cura il palmo della mano che si sta sviluppando verso la spalla, piegando il gomito il più possibile. Quindi massimizzare il gomito. 2 serie da 15 ripetizioni.

Non appena gli esercizi iniziano a essere facili per te, prendi un po 'di peso in più in mano.

Rotazione interna

Stai con la mano sviluppata verso la porta. Fissare l'estremità dell'espansore alla porta a livello della vita, prendere l'altra estremità dell'espansore con la mano sviluppata e piegarlo al gomito a 90 gradi. Tenendo premuto il gomito, ruotare l'avambraccio dalla porta al corpo, quindi tornare lentamente nella posizione originale. È importante mantenere l'avambraccio parallelo al pavimento. 2 serie da 8 a 12 ripetizioni.

Rotazione esterna

Stai con la mano sviluppata dalla porta. Fissare l'estremità dell'espansore alla porta all'altezza della vita, prendere l'altra estremità dell'espansore con la mano sviluppata. Piegalo al gomito a 90 gradi e mettilo a pancia in giù. Tenendo premuto il gomito, ruotare l'avambraccio dalla porta. Quindi riportare lentamente la mano nella posizione originale. È importante mantenere l'avambraccio parallelo al pavimento. 2 serie da 15 ripetizioni.

Sollevamento glutei

Seduto su una sedia, metti le mani sul sedile su entrambi i lati. Sollevare i glutei sulla sedia e tenerli premuti per 5 secondi. Ritorna alla posizione iniziale. 2 serie da 15 ripetizioni.

Farfalla inversa

Fissare l'estremità dell'espansore a una porta o altro oggetto fisso. Prendi l'estremità libera in ogni mano. Siediti su una sedia, piega le braccia a 90 gradi. Cerca di mantenere gli avambracci in posizione verticale e i gomiti all'altezza delle spalle. Allarga le braccia ai lati e avvicina le scapole. 2 serie da 15 ripetizioni.

Rotazione della spalla

Sdraiati con lo stomaco sul tavolo o sul bordo del letto, il braccio progettato pende. Solleva lentamente il braccio dritto di lato e verso l'alto fino a quando non è parallelo al pavimento. Pollice che punta verso il soffitto. Mantieni questa posizione per 2 secondi, quindi torna alla posizione iniziale. 2 serie da 15 ripetizioni. Prendi un piccolo carico in mano quando l'esercizio non è più difficile.

Spalle piegate

Stai dritto, le braccia rilassate. Alzare lentamente le mani all'altezza degli occhi e allargarle leggermente. Puntare i pollici verso l'alto (verso il soffitto) e tenerlo premuto per 2 secondi. Quindi abbassare lentamente le mani. 2 serie da 15 ripetizioni. Quando il dolore durante il movimento passa, prendi un piccolo carico.

Ginocchio sollevato

Posizione: concentrandosi sulle ginocchia e le braccia alla larghezza delle spalle, i piedi sollevati dal pavimento. Piega i gomiti e abbassa il corpo a terra. Ritorna alla posizione iniziale. 2 serie da 15 ripetizioni. L'esercizio fisico è difficile, fai attenzione nella sua attuazione e non avere fretta.

Recupero dopo dislocazione dell'articolazione della spalla: esercizi, massaggio

Il corpo umano è unico sia nella struttura che, se possibile, restaurato. Se dopo una caduta o un impatto si verifica una dislocazione dell'articolazione della spalla, è importante consultare immediatamente un traumatologo. Nelle prime ore dopo l'infortunio, è ancora possibile regolare l'articolazione della spalla. Dopo 24 ore, iniziano i processi di recupero nel corpo e l'articolazione delle ossa è ricoperta da tessuto connettivo, che non consente di regolare l'articolazione nella posizione anatomicamente corretta senza chirurgia.

Se la dislocazione della spalla non è complicata, vengono utilizzati metodi di trattamento conservativi: la dislocazione viene corretta e quindi viene applicata una benda di fissazione Deso o un calco in gesso. Nel periodo fino a 4 settimane, l'arto si troverà in uno stato di immobilizzazione. In questo momento, è molto importante eseguire esercizi speciali per ripristinare la funzione dell'articolazione della spalla dopo una dislocazione.

Ulteriori informazioni sulle tecniche di recupero.

Il trattamento della lussazione della spalla comporta una vasta gamma di misure volte a ripristinare le funzioni dell'articolazione della spalla. La riabilitazione è obbligatoria per i pazienti, indipendentemente dalla gravità della lesione e dai tempi di immobilizzazione. I principali metodi di recupero sono:

  1. Fisioterapia. Questa fase è molto importante sulla via del recupero. Gli esercizi per lo sviluppo dell'articolazione della spalla vengono eseguiti un giorno dopo il riposizionamento e passano gradualmente ad esercizi più complessi.
  2. Il massaggio in combinazione con altri metodi porta innegabili benefici sotto forma di una migliore circolazione sanguigna, riduce gli ematomi, l'edema e rinforza i muscoli e i legamenti.
  3. Fisioterapia: ultrasuoni, UHF, fonoforesi, stimolazione elettrica. Il trattamento fisioterapico non include l'uso di farmaci. Ha un effetto positivo su un'articolazione danneggiata. Tuttavia, vale la pena discutere l'uso di questa o quella procedura con il proprio medico, in quanto vi sono controindicazioni.
  4. L'uso di costruzioni ortopediche come prescritto dal medico.

Terapia di recupero dopo dislocazione

L'esercizio fisico dopo qualsiasi dislocazione dell'articolazione della spalla viene eseguito il giorno successivo alla riduzione. Ciò è dovuto al fatto che parte dell'arto superiore rimarrà senza movimento per lungo tempo. I primi esercizi vengono eseguiti con un pennello di una mano danneggiata, dita, nell'area dell'avambraccio. Gli esercizi fanno a loro volta un arto danneggiato e sano. Durante questo periodo, è utile una combinazione di movimenti attivi della regione libera del braccio e contrazioni muscolari isometriche – contrazioni dei muscoli della spalla durante la sua fissazione. L'obiettivo principale di questi esercizi è quello di prepararsi alla fase successiva di riabilitazione, allenamento della respirazione, del cuore e dei muscoli della cintura della spalla.

Quando termina il periodo di immobilizzazione e la fasciatura viene rimossa dall'area danneggiata, inizia la fase successiva di riabilitazione. L'arto ferito è legato con una sciarpa speciale. Il termine, in media, è di 2-3 settimane.

Dopo aver consultato un riabilitologo, viene preparata una serie speciale di esercizi che tiene conto delle caratteristiche individuali del paziente:

  • stato di salute;
  • età;
  • idoneità fisica;
  • luogo e tipo di dislocazione;
  • metodi di trattamento.

Successivamente, il lavoro inizia con l'aiuto della terapia fisica. I movimenti vengono eseguiti a un ritmo medio, la sciarpa viene lasciata sulla mano. Spesso gli esercizi vengono eseguiti enfatizzando una mano sana o con il suo aiuto. Inizia gli esercizi da una posizione seduta. Il complesso di base è costituito dai seguenti esercizi:

  1. collegamento e separazione delle lame;
  2. flessione ed estensione dell'articolazione della spalla;
  3. movimenti della spalla in un cerchio, osservando l'ampiezza minima;
  4. alzando la mano e un leggero ritardo nella posizione estrema;
  5. movimenti di flessione ed estensore con le dita;
  6. sollevando gli arti in avanti e poi in basso;
  7. esercizi per l'articolazione del polso: abduzione, sollevamento, ecc .;
  8. rapimento di entrambi gli arti dietro la schiena;
  9. movimenti dell'oscillazione della mano.

Man mano che i muscoli si riprendono e le condizioni fisiche migliorano, il carico può aumentare gradualmente. È già consentito fare esercizi usando pesi, come manubri, una palla da ginnastica e altri. I movimenti sono più audaci, con maggiore ampiezza. La fretta è controindicata in questa fase. Inizialmente, vale la pena realizzare movimenti indolori senza mezzi improvvisati e peso aggiuntivo, solo dopo prendere un grande carico.

La terapia fisica è progettata per rafforzare i muscoli della cintura della spalla, quindi la scelta degli esercizi dopo aver rimosso la sciarpa è espansa:

  1. alzando le braccia in avanti senza appesantire, quindi con i manubri – il peso dei manubri aumenta gradualmente, in base al tasso di recupero del paziente;
  2. sollevando gli arti senza peso, quindi con peso;
  3. movimenti circolari in senso orario e antiorario;
  4. rapimento di armi in diverse direzioni;
  5. sollevamento simultaneo della gamba piegata al ginocchio e del braccio piegato al gomito;
  6. alzando le braccia dritte con i manubri o la palla sollevata da una posizione sdraiata;
  7. esercizi di resistenza;
  8. lanciando la palla con entrambe le mani.

Lo schema di allenamento si basa sul principio di aumentare la complessità dei movimenti. Il numero di ripetizioni va da 7 a 12 volte.

Si deve prestare attenzione a come la spalla risponde al carico che riceve, nonché a come questo carico corrisponde alle condizioni del paziente. Per i sintomi negativi, è necessario consultare il proprio medico. Se compare improvvisamente dolore, intorpidimento delle mani, aumento del gonfiore, si consiglia di interrompere la terapia fisica e visitare uno specialista.

Particolare attenzione è necessaria per eseguire la terapia fisica dopo una complessa lussazione dell'articolazione della spalla e dopo un intervento chirurgico. La stecca di gesso viene applicata per un massimo di un mese, mentre l'arto è completamente fissato dalla mano all'articolazione della spalla. La ginnastica con carico maggiore può essere eseguita non prima di tre mesi dopo l'operazione. Gli allenamenti ad alta efficienza possono essere raggiunti eseguendoli in piscina. A causa dell'implementazione di una serie di esercizi in acqua, il carico sull'articolazione sarà minimo.

Il massaggio svolge un ruolo importante nel processo di recupero dopo la dislocazione della spalla. Il massaggio è prescritto da un medico ed eseguito da un massaggiatore professionista. La riabilitazione è un processo responsabile e qualsiasi movimento errato può causare complicazioni.

Inizia il massaggio tre giorni dopo l'infortunio. Le azioni durante la sessione sono fluide e consistono in movimenti di carezze, sfregamenti e impasti. È importante che il paziente non provi dolore intenso. Durante il massaggio, viene ripristinata la circolazione sanguigna nei tessuti, il tono muscolare viene aumentato, i legamenti vengono rafforzati, viene impedita l'atrofia muscolare. Una sessione dura un quarto d'ora.

Se segui le raccomandazioni del tuo medico ed esegui una serie di esercizi per ripristinare l'attività motoria nell'articolazione della spalla, il recupero non richiederà più di sei mesi. Il valore delle misure di riabilitazione è un impatto globale sull'area danneggiata e riduce al minimo le possibili complicanze.

Traumatologo ortopedico Vasily Stroganov con 8 anni di esperienza.

Recupero dopo dislocazione dell'articolazione della spalla: esercizi, massaggio

Il corpo umano è unico sia nella struttura che, se possibile, restaurato. Se dopo una caduta o un impatto si verifica una dislocazione dell'articolazione della spalla, è importante consultare immediatamente un traumatologo. Nelle prime ore dopo l'infortunio, è ancora possibile regolare l'articolazione della spalla. Dopo 24 ore, iniziano i processi di recupero nel corpo e l'articolazione delle ossa è ricoperta da tessuto connettivo, che non consente di regolare l'articolazione nella posizione anatomicamente corretta senza chirurgia.

Se la dislocazione della spalla non è complicata, vengono utilizzati metodi di trattamento conservativi: la dislocazione viene corretta e quindi viene applicata una benda di fissazione Deso o un calco in gesso. Nel periodo fino a 4 settimane, l'arto si troverà in uno stato di immobilizzazione. In questo momento, è molto importante eseguire esercizi speciali per ripristinare la funzione dell'articolazione della spalla dopo una dislocazione.

Ulteriori informazioni sulle tecniche di recupero.

Il trattamento della lussazione della spalla comporta una vasta gamma di misure volte a ripristinare le funzioni dell'articolazione della spalla. La riabilitazione è obbligatoria per i pazienti, indipendentemente dalla gravità della lesione e dai tempi di immobilizzazione. I principali metodi di recupero sono:

  1. Fisioterapia. Questa fase è molto importante sulla via del recupero. Gli esercizi per lo sviluppo dell'articolazione della spalla vengono eseguiti un giorno dopo il riposizionamento e passano gradualmente ad esercizi più complessi.
  2. Il massaggio in combinazione con altri metodi porta innegabili benefici sotto forma di una migliore circolazione sanguigna, riduce gli ematomi, l'edema e rinforza i muscoli e i legamenti.
  3. Fisioterapia: ultrasuoni, UHF, fonoforesi, stimolazione elettrica. Il trattamento fisioterapico non include l'uso di farmaci. Ha un effetto positivo su un'articolazione danneggiata. Tuttavia, vale la pena discutere l'uso di questa o quella procedura con il proprio medico, in quanto vi sono controindicazioni.
  4. L'uso di costruzioni ortopediche come prescritto dal medico.

Terapia di recupero dopo dislocazione

L'esercizio fisico dopo qualsiasi dislocazione dell'articolazione della spalla viene eseguito il giorno successivo alla riduzione. Ciò è dovuto al fatto che parte dell'arto superiore rimarrà senza movimento per lungo tempo. I primi esercizi vengono eseguiti con un pennello di una mano danneggiata, dita, nell'area dell'avambraccio. Gli esercizi fanno a loro volta un arto danneggiato e sano. Durante questo periodo, è utile una combinazione di movimenti attivi della regione libera del braccio e contrazioni muscolari isometriche – contrazioni dei muscoli della spalla durante la sua fissazione. L'obiettivo principale di questi esercizi è quello di prepararsi alla fase successiva di riabilitazione, allenamento della respirazione, del cuore e dei muscoli della cintura della spalla.

Quando termina il periodo di immobilizzazione e la fasciatura viene rimossa dall'area danneggiata, inizia la fase successiva di riabilitazione. L'arto ferito è legato con una sciarpa speciale. Il termine, in media, è di 2-3 settimane.

Dopo aver consultato un riabilitologo, viene preparata una serie speciale di esercizi che tiene conto delle caratteristiche individuali del paziente:

  • stato di salute;
  • età;
  • idoneità fisica;
  • luogo e tipo di dislocazione;
  • metodi di trattamento.

Successivamente, il lavoro inizia con l'aiuto della terapia fisica. I movimenti vengono eseguiti a un ritmo medio, la sciarpa viene lasciata sulla mano. Spesso gli esercizi vengono eseguiti enfatizzando una mano sana o con il suo aiuto. Inizia gli esercizi da una posizione seduta. Il complesso di base è costituito dai seguenti esercizi:

  1. collegamento e separazione delle lame;
  2. flessione ed estensione dell'articolazione della spalla;
  3. movimenti della spalla in un cerchio, osservando l'ampiezza minima;
  4. alzando la mano e un leggero ritardo nella posizione estrema;
  5. movimenti di flessione ed estensore con le dita;
  6. sollevando gli arti in avanti e poi in basso;
  7. esercizi per l'articolazione del polso: abduzione, sollevamento, ecc .;
  8. rapimento di entrambi gli arti dietro la schiena;
  9. movimenti dell'oscillazione della mano.

Man mano che i muscoli si riprendono e le condizioni fisiche migliorano, il carico può aumentare gradualmente. È già consentito fare esercizi usando pesi, come manubri, una palla da ginnastica e altri. I movimenti sono più audaci, con maggiore ampiezza. La fretta è controindicata in questa fase. Inizialmente, vale la pena realizzare movimenti indolori senza mezzi improvvisati e peso aggiuntivo, solo dopo prendere un grande carico.

La terapia fisica è progettata per rafforzare i muscoli della cintura della spalla, quindi la scelta degli esercizi dopo aver rimosso la sciarpa è espansa:

  1. alzando le braccia in avanti senza appesantire, quindi con i manubri – il peso dei manubri aumenta gradualmente, in base al tasso di recupero del paziente;
  2. sollevando gli arti senza peso, quindi con peso;
  3. movimenti circolari in senso orario e antiorario;
  4. rapimento di armi in diverse direzioni;
  5. sollevamento simultaneo della gamba piegata al ginocchio e del braccio piegato al gomito;
  6. alzando le braccia dritte con i manubri o la palla sollevata da una posizione sdraiata;
  7. esercizi di resistenza;
  8. lanciando la palla con entrambe le mani.

Lo schema di allenamento si basa sul principio di aumentare la complessità dei movimenti. Il numero di ripetizioni va da 7 a 12 volte.

Si deve prestare attenzione a come la spalla risponde al carico che riceve, nonché a come questo carico corrisponde alle condizioni del paziente. Per i sintomi negativi, è necessario consultare il proprio medico. Se compare improvvisamente dolore, intorpidimento delle mani, aumento del gonfiore, si consiglia di interrompere la terapia fisica e visitare uno specialista.

Particolare attenzione è necessaria per eseguire la terapia fisica dopo una complessa lussazione dell'articolazione della spalla e dopo un intervento chirurgico. La stecca di gesso viene applicata per un massimo di un mese, mentre l'arto è completamente fissato dalla mano all'articolazione della spalla. La ginnastica con carico maggiore può essere eseguita non prima di tre mesi dopo l'operazione. Gli allenamenti ad alta efficienza possono essere raggiunti eseguendoli in piscina. A causa dell'implementazione di una serie di esercizi in acqua, il carico sull'articolazione sarà minimo.

Il massaggio svolge un ruolo importante nel processo di recupero dopo la dislocazione della spalla. Il massaggio è prescritto da un medico ed eseguito da un massaggiatore professionista. La riabilitazione è un processo responsabile e qualsiasi movimento errato può causare complicazioni.

Inizia il massaggio tre giorni dopo l'infortunio. Le azioni durante la sessione sono fluide e consistono in movimenti di carezze, sfregamenti e impasti. È importante che il paziente non provi dolore intenso. Durante il massaggio, viene ripristinata la circolazione sanguigna nei tessuti, il tono muscolare viene aumentato, i legamenti vengono rafforzati, viene impedita l'atrofia muscolare. Una sessione dura un quarto d'ora.

Se segui le raccomandazioni del tuo medico ed esegui una serie di esercizi per ripristinare l'attività motoria nell'articolazione della spalla, il recupero non richiederà più di sei mesi. Il valore delle misure di riabilitazione è un impatto globale sull'area danneggiata e riduce al minimo le possibili complicanze.

Traumatologo ortopedico Vasily Stroganov con 8 anni di esperienza.

Shishkevich Vladimir - opinione ortopedica sulla crema di Hondrostrong

Shishkevich Vladimir, ortopedico - traumatologo, caporedattore del progetto ExpertNews.

Ho curato malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale per molti anni. Posso tranquillamente affermare che le articolazioni sono sempre curabili, anche in età avanzata.

Hondrostrong è un farmaco innovativo progettato per combattere le malattie articolari. Aiuta con artrite, artrosi e altre malattie. Grazie all'uso della crema, la mobilità articolare ritorna rapidamente. Il tessuto cartilagineo danneggiato viene rigenerato, il che impedisce l'ulteriore sviluppo del problema.

Hondrostrong - gel per articolazioni e colonna vertebrale

Il nostro centro medico è stato il primo a ricevere l'accesso certificato alle più recenti medicine per osteocondrosi e dolori articolari - Hondrostrong. Ti confesso che quando ne ho sentito parlare per la prima volta, ho solo riso perché non credevo nella sua alta efficienza.

Ma sono rimasto stupito quando abbiamo finito i test: 4567 persone erano completamente guarite dalle malattie degli organi del sistema muscolo-scheletrico, che è più del 94% di tutti i soggetti, il 5,6% ha riscontrato un miglioramento significativo e solo lo 0,4% non ha notato alcun miglioramento.

La crema hondrostrong ti consente di dimenticare il dolore alla schiena e alle articolazioni il più presto possibile, letteralmente dopo 4 giorni di utilizzo, e anche le patologie molto complesse possono essere curate entro due mesi. Inoltre, il produttore di questo prodotto offre ora 50% di sconto del costo totale della crema Hondrostrong.

ExpertNews Italia