Riabilitazione dell’anca

La chirurgia di sostituzione dell'anca è prescritta per frattura dell'anca, coxartrosi, osteonecrosi, artrite reumatoide. Se prima queste malattie significavano disabilità, ora grazie a un trattamento efficace il paziente può ripristinare l'attività funzionale delle articolazioni. Per accelerare il periodo di riabilitazione a casa dopo la sostituzione dell'anca, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico ed eseguire regolarmente esercizi fisici speciali per le gambe. Ogni periodo di recupero richiede il rispetto di determinate regole.

Shishkevich Vladimir - opinione ortopedica sulla crema di Hondrostrong

Shishkevich Vladimir, ortopedico - traumatologo, caporedattore del progetto ExpertNews.

Ho curato malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale per molti anni. Posso tranquillamente affermare che le articolazioni sono sempre curabili, anche in età avanzata.

Hondrostrong è un farmaco innovativo progettato per combattere le malattie articolari. Aiuta con artrite, artrosi e altre malattie. Grazie all'uso della crema, la mobilità articolare ritorna rapidamente. Il tessuto cartilagineo danneggiato viene rigenerato, il che impedisce l'ulteriore sviluppo del problema.

Hondrostrong - gel per articolazioni e colonna vertebrale

Il nostro centro medico è stato il primo a ricevere l'accesso certificato alle più recenti medicine per osteocondrosi e dolori articolari - Hondrostrong. Ti confesso che quando ne ho sentito parlare per la prima volta, ho solo riso perché non credevo nella sua alta efficienza.

Ma sono rimasto stupito quando abbiamo finito i test: 4567 persone erano completamente guarite dalle malattie degli organi del sistema muscolo-scheletrico, che è più del 94% di tutti i soggetti, il 5,6% ha riscontrato un miglioramento significativo e solo lo 0,4% non ha notato alcun miglioramento.

La crema hondrostrong ti consente di dimenticare il dolore alla schiena e alle articolazioni il più presto possibile, letteralmente dopo 4 giorni di utilizzo, e anche le patologie molto complesse possono essere curate entro due mesi. Inoltre, il produttore di questo prodotto offre ora 50% di sconto del costo totale della crema Hondrostrong.

Periodo precoce

Immediatamente dopo l'intervento di sostituzione dell'anca, il paziente sarà sotto controllo medico. Durante questo periodo, è importante monitorare sistematicamente la temperatura corporea, cambiare le medicazioni nel tempo, osservare il lavoro dei sistemi respiratorio e cardiovascolare. Il gonfiore delle gambe viene rimosso con un impacco con ghiaccio. Se necessario, il medico può prescrivere una trasfusione di sangue e un trattamento farmacologico con fluidificanti del sangue (questo aiuta a prevenire la trombosi). Per prevenire lo sviluppo di complicanze, gli antibiotici sono prescritti il ​​secondo giorno dopo l'operazione.

Il dolore si verifica dopo l'istituzione di un'articolazione artificiale. Tuttavia, è una normale conseguenza dell'intervento chirurgico. Di norma, il dolore viene interrotto con antidolorifici o iniezioni. Alcuni pazienti hanno un catetere endovenoso attraverso il quale viene somministrato un analgesico. La durata dell'uso di antidolorifici e il dosaggio dei medicinali è regolata dal medico.

Durante il primo giorno dopo la sostituzione dell'anca, i pazienti si trovano in posizione supina. Per evitare la dislocazione, non piegare la gamba con la protesi di oltre 90 gradi. Per evitare lesioni, i pazienti posizionano un rullo speciale tra le estremità inferiori. Inoltre, immediatamente dopo l'operazione, si raccomanda al paziente in posizione supina di portare la gamba operata leggermente di lato. La prima volta di riabilitazione è severamente vietato prendere autonomamente una coperta sdraiata sul fondo del letto.

Periodo tardivo

Dopo una riabilitazione precoce, inizia un periodo di recupero tardivo più lungo del paziente, che si estende per diversi mesi. In questo momento, è necessario aumentare gradualmente la durata della camminata con il supporto. Allo stesso tempo, devi tenere la schiena dritta e guardare di fronte a te. Il massimo giornaliero è di 30 minuti a piedi. Solo la velocità e la distanza possono aumentare. Entro 2 mesi dalla sostituzione dell'anca, non è possibile salire le scale più in alto di 1 volo.

La riabilitazione a casa dopo la sostituzione dell'anca implica un buon riposo. È meglio sdraiarsi sulla schiena, ma se si è più a proprio agio su un fianco, posizionare un cuscino morbido o un cuscino tra le ginocchia. Il sonno è su un materasso ortopedico rigido, l'altezza del letto dovrebbe essere almeno fino alle ginocchia. Vestirsi durante la riabilitazione è meglio quando si è seduti su una sedia e con l'aiuto di una persona cara. È vietato indossare calze o scarpe in modo indipendente – questo porta a un'eccessiva flessione dell'articolazione dell'anca.

Periodo di recupero funzionale

La riabilitazione dopo la protesi dell'articolazione dell'anca termina dopo un periodo di tre mesi, tuttavia, dovrebbe continuare il ripristino funzionale della gamba. Se è trascorso il periodo indicato e il dolore alla gamba non passa o c'è disagio quando si cammina, vale la pena usare un bastone. Nonostante il fatto che una persona possa già tornare al lavoro e guidare un'auto, gli sport attivi sono consentiti solo dopo 8-12 mesi.

Il termine di riabilitazione domiciliare in alcuni può essere aumentato da un medico. Questa decisione è influenzata dall'età, dall'anamnesi del paziente, dalle patologie sistemiche e dall'ipersensibilità ai farmaci. Per accelerare il recupero dopo la sostituzione dell'anca a casa, è necessario eseguire la terapia fisica prescritta da un medico. Inoltre, il massaggio terapeutico e la kinesiterapia sono molto utili. Se possibile, il paziente deve riposare almeno una volta all'anno in un sanatorio o in un centro medico specializzato.

Quali regole seguire nel periodo postoperatorio

Indipendentemente dal fatto che l'operazione dell'articolazione dell'anca sia stata totale o parziale, una persona deve rispettare una serie di regole per il rapido ripristino della funzione motoria:

  • puoi sederti e alzarti il ​​secondo giorno dopo l'operazione (per questo devi usare i corrimano);
  • il 5 ° giorno è consentito salire diversi gradini della scala, mentre il primo deve essere fatto con un piede sano (sulla discesa);
  • l'attività fisica dovrebbe essere aumentata lentamente, vietando movimenti improvvisi;
  • non puoi sederti a casa su sedie / poltrone basse, sollevare oggetti dal pavimento senza l'aiuto di dispositivi estranei;
  • è necessario mantenere il peso corporeo normale;
  • permesso di dormire sulla schiena o s>

Recupero dopo la sostituzione dell'anca a casa

Poiché la maggior parte della riabilitazione avviene a casa, vale la pena sapere quali aspetti sono importanti per il rapido ripristino della funzione motoria delle gambe. Un posto importante è occupato da esercizi terapeutici. Se durante l'esercizio si avverte dolore o grave disagio, è meglio interrompere l'esercizio e consultare un medico. Ogni giorno per 3 mesi di riabilitazione a casa, è necessario bendare l'arto operato con un bendaggio elastico – questo aiuterà ad alleviare il gonfiore.

All'inizio, muoversi in casa è permesso solo con l'aiuto delle stampelle, poi puoi andare al bastone. I medici raccomandano di usarlo per sei mesi. Allo stesso tempo, una canna dovrebbe essere posizionata contemporaneamente alla gamba operata. Non puoi sporgerti in avanti durante la guida, ma se per te è altrimenti difficile, rallenta e fai piccoli passi. È permesso fare i compiti. L'unica condizione è che puoi lavorare se non vi è carico sull'arto malato. È severamente vietato sollevare pesi durante la riabilitazione domestica.

Come camminare con le stampelle

Pochi giorni dopo l'endoprotetica, il medico ti permette di alzarti dal letto. La prima volta che ciò accade con l'aiuto di un istruttore di terapia fisica che spiega al paziente le regole per spostare e usare le stampelle. La tecnica del camminare si presenta così:

  • salendo le scale, il movimento inizia con una gamba sana;
  • il movimento è: appoggiarsi alle stampelle e spostare un arto sano sul gradino;
  • spingere ulteriormente con le stampelle dal pavimento e trasferire il peso corporeo su questa gamba;
  • tirare l'arto azionato, riordinando le stampelle sul gradino superiore;
  • scendendo le scale, tutto accade al contrario: prima posiziona le stampelle sul gradino;
  • appoggiandosi su di loro, spostati lungo la gamba dolorante, lasciando l'accento su una sana;
  • metti una gamba sana sullo stesso gradino e riposati su di essa.

Una serie efficace di esercizi dopo la sostituzione dell'anca

Senza esercizi di fisioterapia, la riabilitazione a casa dopo la sostituzione dell'anca non è possibile. Non esistono esercizi universali per ripristinare la funzionalità di un arto: ogni periodo di riabilitazione comporta l'esecuzione di movimenti di diversa complessità. Il programma delle lezioni è selezionato dal medico. Il primo giorno di riabilitazione, il paziente è autorizzato a fare tali esercizi a casa:

  • allungamento alternato delle dita dei piedi su se stesso con le gambe distese;
  • movimenti circolari dei piedi;
  • spremitura / apertura delle dita.

Più tardi, gli esercizi diventano più complicati e sembrano così:

  • in posizione eretta, la gamba protesica viene ritratta di 25-30 cm in avanti e ritorna nella sua posizione originale (10-15 ripetizioni);
  • la gamba si alza con un ginocchio piegato ad un'altezza di 30 cm (10 volte);
  • la gamba è piegata al massimo alla s>

I pazienti che si trovano di fronte alla necessità di sottoporsi a riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca possono contattare il nostro Centro Apple rigenerante a Sokolniki. È possibile seguire il corso sia sulla base del Centro che a casa (dopo la fase principale di recupero). Nel secondo caso, gli specialisti vanno a casa dei pazienti.

Si noti che le complicazioni non dovrebbero essere consentite nel periodo postoperatorio. Nonostante l'operazione stessa possa andare molto bene, il corpo deve adattarsi e riprendersi. Soprattutto questo processo è complicato se il paziente è anziano. Tali complicazioni sono inaccettabili:

  1. Spostamento della protesi a causa del mancato rispetto delle raccomandazioni dell'ortopedico.
  2. Il verificarsi di focolai di infezione.
  3. Rafforzare il processo infiammatorio nei tessuti.
  4. Dislocazione della testa dell'endoprotesi.
  5. Rifiuto dell'impianto
  6. Atrofia muscolare e disturbi dell'apparato legamentoso.
  7. Aumento del rischio di coaguli di sangue.

Una corretta riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca comporta una serie di misure che consentono di ripristinare la funzione motoria e di liberarsi dal dolore nel tempo. Quindi, risulta che dopo l'operazione è necessario occuparsi del ripristino delle funzioni del corpo in modo che non solo non ci siano complicazioni e dolori scompaiano, ma anche che l'effetto dell'operazione stessa sia preservato per tutti gli anni successivi.

Programma completo "Riabilitazione ortopedica"

Elenco dei servizi forniti al paziente

Servizi medici *Numero di servizi
Osservazione dinamica di un chirurgo ortopedico1 settimana
Osservazione dinamica da parte di un medico di medicina generaleQuotidiano
Supervisione da parte del personale infermieristicoOgni giorno, XNUMX ore su XNUMX
Consultazione neurologoAll'arrivo
Pressione sanguigna, polso, termometriaOgni giorno due volte al giorno
Getto sottocutaneo, intramuscolare, endovenoso, flebo endovenosoCome prescritto dal medico, medicine e forniture – a pagamento
Prevenzione e trattamento delle piaghe da decubitoSe necessario,
Prevenzione della trombosi venosa degli arti inferiori – bendaggio elasticoSe necessario,
Prevenzione della polmonite ipostaticaSe necessario,
Terapia correttiva delle malattie concomitantiCome prescritto dal medico
Classi individuali di terapia fisica:
– Kinesioterapia: esercizi passivi, attivo-passivo e attivo
– meccanoterapia: cyclette manuale, cyclette, stepper, tapis roulant
– "Easy Street": ripristino delle capacità di camminare, formazione di uno stereotipo di un passo
2 volte al giorno, 5 volte a settimana,
Sabato: 1 volta + 1 volta ergoterapia
Esercizi di terapia fisica di gruppoLunedì sabato
Massaggio terapeutico (1,5 unità, della durata di 10 minuti)Secondo le indicazioni, 6 volte a settimana (dal lunedì al sabato)
Trattamento fisioterapico:
– magnetoterapia a bassa frequenza
– pneumolinfomassaggio
– inalazione di droghe
– fangoterapia
Quotidiano
Fornitura di cure mediche d'emergenza, terapia farmacologica per cure d'emergenza, chiamata alla squadra di ambulanzeSe necessario,
Chiamare il personale medico utilizzando il pulsante di allarmeOgni giorno, XNUMX ore su XNUMX
servizio in camera3 volte al giorno
Aiuta a indossare capispalla, scarpeOgni giorno se necessario
CiboTre volte al giorno
Fornitura di tabella dieteticaCome prescritto dal medico
Servizi di patrocinio **
Nutrire un pazienteSecondo le indicazioni
Organizzazione e attuazione di procedure sanitarie e igieniche (lavaggio, lavaggio, servizi igienici)Tutti i giorni, mattina, prima di coricarsi e secondo necessità
Cambio di biancheria intimaCome necessario
Cambio del pannolino, cura della pelle, prevenzione delle piaghe da decubitoOgni giorno, XNUMX ore su XNUMX
BagniUna volta alla settimana o secondo necessità
Organizzazione di passeggiate, compreso l'uso di una sedia a rotelle (per pazienti che possono sedersi con sicurezza su una sedia a rotelle), durata 20 minutiOgni giorno, secondo le indicazioni
Il costo di un programma di trattamento con alloggio:
in una camera doppia standard (nel blocco)rubli 6500
in una singola camera standard (nel blocco)rubli 7300
in camera singola isolatarubli 7800

* L'elenco e la frequenza delle procedure mediche sono determinati dal medico curante e dipendono dalla salute del paziente

** Attenzione! L'affido è affidato a infermieri affidatari, un affido serve 3-4 pazienti.

Elenco di servizi aggiuntivi a pagamento

Servizi a pagamentoCosto
Consultazioni di specialisti specializzati: urologo, chirurgo, psichiatrarubli 5000
Test di laboratorio su Invitro, secondo le indicazioniIl costo secondo il listino prezzi del laboratorio + il costo di lasciare l'assistente di laboratorio 1100 rubli
Esame radiografico con la conclusioneda 5000 a 6000 rubli. Dipende dal numero di colpi.
Ultrasuoni delle vene e delle arterie degli arti inferiorirubli 3000
Scansione duplex di arterie brachiocefaliche (DS BCA)rubli 3000
Ecocardiografia (ecocardiografia)rubli 3000
Monitoraggio giornaliero della frequenza cardiaca Holterrubli 6000
– monitoraggio della pressionerubli 6000
Accompagnatore in camera doppia standard (nell'unità), con pasti, senza trattamento3000 rubli / giorno
Taglio di capelli femminilerubli 300
Taglio di capelli maschilerubli 200
Tagliare le unghierubli 150
Unghie dei piedirubli 300
Lavaggio biancheria intima (3-4 articoli)rubli 100

Fasi di riabilitazione del paziente

I medici raccomandano di seguire un corso di riabilitazione di base presso il Rejuvenating Apple Center di Mosca. Di solito, dopo 2-3 settimane di permanenza, si verificheranno già significativi miglioramenti. Tuttavia, una riabilitazione completa può richiedere 6-8 mesi e, in alcuni casi, fino a 1 anno. È consigliabile che alla fine della fase principale, la riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca debba continuare a casa – in una situazione in cui il paziente ha già realizzato le sue capacità motorie.

Le fasi principali del programma includono:

  • Soggiorno post-operatorio precoce nel sanatorio. Questo è il momento della terapia intensiva, che include molte procedure e misure per ripristinare la salute. Nella prima fase, che dura circa 15 giorni, al paziente può essere prescritta la conformità con alcune regole: sonno adeguato sulla schiena, limitazione di gravi carichi motori, una serie di esercizi terapeutici e la graduale espansione dell'attività fisica, il corso di assunzione farmaci, massaggi, ecc.
  • Nella seconda fase della riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca negli anziani, la gamma di esercizi viene ampliata e consentono anche il movimento con un bastone. Un complesso di esercizi fisici, una visita alla piscina e una dieta speciale possono anche essere mostrati qui.
  • La terza fase è la riabilitazione a domicilio. Collegato non solo i complessi degli esercizi di fisioterapia, ma anche un'attività fisica più attiva. Inoltre, dopo aver consultato un medico, sono possibili viaggi al bagno, lezioni su cyclette, tapis roulant e allenamento sul gradino. Tutto ciò accelera il processo di recupero, tuttavia, e in questa fase, è necessario consultare un medico. È impossibile decidere autonomamente su un determinato sport per 8-12 mesi dopo l'intervento!

Cosa è incluso nel programma

Un chirurgo ortopedico lavora individualmente con ciascun paziente, quindi viene compilata una serie di procedure che sarebbero in grado di mettere il paziente in piedi molto rapidamente. Lo specialista nomina:

  1. Terapia fisica. La terapia fisica mira a migliorare la mobilità e il ripristino del sistema muscolo-scheletrico. Quando si compila il programma, vengono presi in considerazione il peso e l'altezza del paziente, la sua età, la presenza di malattie croniche che possono esacerbare il dolore o farsi sentire durante una diminuzione dell'immunità umana. A seconda dei dati iniziali, possono essere prescritti passeggiate, nuoto, esercizi terapeutici o tutti i tipi di attività per diverse sessioni. Il medico può anche raccomandare di alternare diversi tipi di carichi.
  2. Massoterapia. Di norma, è assegnato in diversi cicli e sessioni. Il compito principale del massaggio è quello di eliminare i processi stagnanti nel corpo, per far sì che il sangue e la linfa si muovano più attivamente attraverso i capillari, il che influenza immediatamente positivamente la riparazione dei tessuti dopo l'intervento chirurgico. Il massaggio terapeutico può essere utilizzato come elemento del programma di riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca sia in clinica che a casa.
  3. Fisioterapia. Si tratta di visitare vari uffici in cui sono installate attrezzature speciali. Grazie alle procedure fisioterapiche, la rigenerazione dei tessuti è più veloce, la sindrome del dolore è significativamente ridotta. Riscaldamento, stimolazione, procedure idriche possono essere nominati.
  4. Terapia farmacologica. Ha lo scopo di ridurre il dolore, migliorare l'umore, ricostituire le carenze nutrizionali, accelerare il processo di guarigione dei tessuti. Grazie a vari farmaci, è possibile aumentare significativamente l'effetto degli stessi esercizi di fisioterapia, procedure fisioterapiche e massaggi. Inoltre, tale riabilitazione dopo l'endoprotetica può continuare a casa, il che consente di non preoccuparsi né del benessere del paziente, né della funzionalità dell'articolazione dell'anca stessa.
  5. Riabilitazione psicologica Aiuta a far fronte a depressione, apatia e altre condizioni negative che sono caratteristiche delle persone che hanno subito un intervento chirurgico. La terapia delle emozioni avviene attraverso gruppi di comunicazione, attività creative. Inoltre, il nostro Centro stesso è progettato tenendo conto del fatto che la sua atmosfera non assomiglia affatto a una lista di malattie.

Riabilitazione domiciliare dopo la sostituzione dell'anca: periodi di recupero

Un paziente che ha subito recentemente un'endoprotesi ha bisogno di cure e assistenza speciali. È importante aiutarlo a ripristinare le funzioni motorie a casa il più presto possibile. Per fare questo, esegui quotidianamente esercizi terapeutici e segui una serie di regole per evitare complicazioni.

Periodi di riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca

La chirurgia di sostituzione dell'anca è prescritta per frattura dell'anca, coxartrosi, osteonecrosi, artrite reumatoide. Se prima queste malattie significavano disabilità, ora grazie a un trattamento efficace il paziente può ripristinare l'attività funzionale delle articolazioni. Per accelerare il periodo di riabilitazione a casa dopo la sostituzione dell'anca, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico ed eseguire regolarmente esercizi fisici speciali per le gambe. Ogni periodo di recupero richiede il rispetto di determinate regole.

Periodo precoce

Immediatamente dopo l'intervento di sostituzione dell'anca, il paziente sarà sotto controllo medico. Durante questo periodo, è importante monitorare sistematicamente la temperatura corporea, cambiare le medicazioni nel tempo, osservare il lavoro dei sistemi respiratorio e cardiovascolare. Il gonfiore delle gambe viene rimosso con un impacco con ghiaccio. Se necessario, il medico può prescrivere una trasfusione di sangue e un trattamento farmacologico con fluidificanti del sangue (questo aiuta a prevenire la trombosi). Per prevenire lo sviluppo di complicanze, gli antibiotici sono prescritti il ​​secondo giorno dopo l'operazione.

Il dolore si verifica dopo l'istituzione di un'articolazione artificiale. Tuttavia, è una normale conseguenza dell'intervento chirurgico. Di norma, il dolore viene interrotto con antidolorifici o iniezioni. Alcuni pazienti hanno un catetere endovenoso attraverso il quale viene somministrato un analgesico. La durata dell'uso di antidolorifici e il dosaggio dei medicinali è regolata dal medico.

Durante il primo giorno dopo la sostituzione dell'anca, i pazienti si trovano in posizione supina. Per evitare la dislocazione, non piegare la gamba con la protesi di oltre 90 gradi. Per evitare lesioni, i pazienti posizionano un rullo speciale tra le estremità inferiori. Inoltre, immediatamente dopo l'operazione, si raccomanda al paziente in posizione supina di portare la gamba operata leggermente di lato. La prima volta di riabilitazione è severamente vietato prendere autonomamente una coperta sdraiata sul fondo del letto.

Periodo tardivo

Dopo una riabilitazione precoce, inizia un periodo di recupero tardivo più lungo del paziente, che si estende per diversi mesi. In questo momento, è necessario aumentare gradualmente la durata della camminata con il supporto. Allo stesso tempo, devi tenere la schiena dritta e guardare di fronte a te. Il massimo giornaliero è di 30 minuti a piedi. Solo la velocità e la distanza possono aumentare. Entro 2 mesi dalla sostituzione dell'anca, non è possibile salire le scale più in alto di 1 volo.

La riabilitazione a casa dopo la sostituzione dell'anca implica un buon riposo. È meglio sdraiarsi sulla schiena, ma se si è più a proprio agio su un fianco, posizionare un cuscino morbido o un cuscino tra le ginocchia. Il sonno è su un materasso ortopedico rigido, l'altezza del letto dovrebbe essere almeno fino alle ginocchia. Vestirsi durante la riabilitazione è meglio quando si è seduti su una sedia e con l'aiuto di una persona cara. È vietato indossare calze o scarpe in modo indipendente – questo porta a un'eccessiva flessione dell'articolazione dell'anca.

Periodo di recupero funzionale

La riabilitazione dopo la protesi dell'articolazione dell'anca termina dopo un periodo di tre mesi, tuttavia, dovrebbe continuare il ripristino funzionale della gamba. Se è trascorso il periodo indicato e il dolore alla gamba non passa o c'è disagio quando si cammina, vale la pena usare un bastone. Nonostante il fatto che una persona possa già tornare al lavoro e guidare un'auto, gli sport attivi sono consentiti solo dopo 8-12 mesi.

Il termine di riabilitazione domiciliare in alcuni può essere aumentato da un medico. Questa decisione è influenzata dall'età, dall'anamnesi del paziente, dalle patologie sistemiche e dall'ipersensibilità ai farmaci. Per accelerare il recupero dopo la sostituzione dell'anca a casa, è necessario eseguire la terapia fisica prescritta da un medico. Inoltre, il massaggio terapeutico e la kinesiterapia sono molto utili. Se possibile, il paziente deve riposare almeno una volta all'anno in un sanatorio o in un centro medico specializzato.

Quali regole seguire nel periodo postoperatorio

Indipendentemente dal fatto che l'operazione dell'articolazione dell'anca sia stata totale o parziale, una persona deve rispettare una serie di regole per il rapido ripristino della funzione motoria:

  • puoi sederti e alzarti il ​​secondo giorno dopo l'operazione (per questo devi usare i corrimano);
  • il 5 ° giorno è consentito salire diversi gradini della scala, mentre il primo deve essere fatto con un piede sano (sulla discesa);
  • l'attività fisica dovrebbe essere aumentata lentamente, vietando movimenti improvvisi;
  • non puoi sederti a casa su sedie / poltrone basse, sollevare oggetti dal pavimento senza l'aiuto di dispositivi estranei;
  • è necessario mantenere il peso corporeo normale;
  • permesso di dormire sulla schiena o s>

Recupero dopo la sostituzione dell'anca a casa

Poiché la maggior parte della riabilitazione avviene a casa, vale la pena sapere quali aspetti sono importanti per il rapido ripristino della funzione motoria delle gambe. Un posto importante è occupato da esercizi terapeutici. Se durante l'esercizio si avverte dolore o grave disagio, è meglio interrompere l'esercizio e consultare un medico. Ogni giorno per 3 mesi di riabilitazione a casa, è necessario bendare l'arto operato con un bendaggio elastico – questo aiuterà ad alleviare il gonfiore.

All'inizio, muoversi in casa è permesso solo con l'aiuto delle stampelle, poi puoi andare al bastone. I medici raccomandano di usarlo per sei mesi. Allo stesso tempo, una canna dovrebbe essere posizionata contemporaneamente alla gamba operata. Non puoi sporgerti in avanti durante la guida, ma se per te è altrimenti difficile, rallenta e fai piccoli passi. È permesso fare i compiti. L'unica condizione è che puoi lavorare se non vi è carico sull'arto malato. È severamente vietato sollevare pesi durante la riabilitazione domestica.

Come camminare con le stampelle

Pochi giorni dopo l'endoprotetica, il medico ti permette di alzarti dal letto. La prima volta che ciò accade con l'aiuto di un istruttore di terapia fisica che spiega al paziente le regole per spostare e usare le stampelle. La tecnica del camminare si presenta così:

  • salendo le scale, il movimento inizia con una gamba sana;
  • il movimento è: appoggiarsi alle stampelle e spostare un arto sano sul gradino;
  • spingere ulteriormente con le stampelle dal pavimento e trasferire il peso corporeo su questa gamba;
  • tirare l'arto azionato, riordinando le stampelle sul gradino superiore;
  • scendendo le scale, tutto accade al contrario: prima posiziona le stampelle sul gradino;
  • appoggiandosi su di loro, spostati lungo la gamba dolorante, lasciando l'accento su una sana;
  • metti una gamba sana sullo stesso gradino e riposati su di essa.

Una serie efficace di esercizi dopo la sostituzione dell'anca

Senza esercizi di fisioterapia, la riabilitazione a casa dopo la sostituzione dell'anca non è possibile. Non esistono esercizi universali per ripristinare la funzionalità di un arto: ogni periodo di riabilitazione comporta l'esecuzione di movimenti di diversa complessità. Il programma delle lezioni è selezionato dal medico. Il primo giorno di riabilitazione, il paziente è autorizzato a fare tali esercizi a casa:

  • allungamento alternato delle dita dei piedi su se stesso con le gambe distese;
  • movimenti circolari dei piedi;
  • spremitura / apertura delle dita.

Più tardi, gli esercizi diventano più complicati e sembrano così:

  • in posizione eretta, la gamba protesica viene ritratta di 25-30 cm in avanti e ritorna nella sua posizione originale (10-15 ripetizioni);
  • la gamba si alza con un ginocchio piegato ad un'altezza di 30 cm (10 volte);
  • la gamba è piegata al massimo su un lato e ritorna, il paziente si tiene su una sedia o un corrimano, si trova con la schiena piatta (6-7 volte);
  • sollevando la gamba senza piegare il ginocchio (fino a 10 ripetizioni).

Riabilitazione a domicilio dopo artroplastica di TBS

Il risultato dell'endoprotetica dipende dalla qualità della riabilitazione. La riabilitazione precoce avviene sotto la supervisione del personale medico: ogni azione del paziente viene corretta, riceve immediatamente le risposte a tutte le sue domande. Ma quando il paziente arriva a casa, la situazione cambia. Da un lato, a casa, nelle normali condizioni, il paziente si sente più calmo, sviluppa entusiasmo e si attivano risorse aggiuntive. D'altra parte, si trova faccia a faccia con il suo problema, la sua motivazione spesso si indebolisce e sembra che il peggio sia passato. Ma questo è un errore molto insidioso! La riabilitazione domestica non è meno importante del recupero precoce, è necessario prenderla molto sul serio e riflettere su tutti i dettagli della vita anche prima delle protesi.

Preparare un appartamento per la riabilitazione

Il recupero domiciliare di solito inizia 2 settimane dopo l'intervento chirurgico quando il paziente ritorna a casa. Ma anche prima dell'operazione, è necessario tenere conto di tutte le sfumature e organizzare lo spazio in modo che il recupero domestico inizi nelle condizioni più convenienti per il paziente:

  • acquistare deambulatori, stampelle, un bastone della giusta altezza e punte realizzate con materiali che impediscano di scivolare in anticipo;
  • libera da cose inutili, percorsi di fili in eccesso lungo i quali il paziente raggiungerà la cucina, il bagno;
  • controlla tutte le lampade elettriche – la luce dovrebbe essere comoda (fioca e non abbagliante);
  • eliminare il rischio di impatto sull'articolazione operata, rendere morbidi tutti gli angoli acuti;
  • se il sedile del water è basso, è necessario sollevarlo, ad esempio, acquistare un sedile del water alto, fornire un supporto in modo che sia più comodo alzarsi;
  • nel bagno posizionare una panca stabile, corrimano affidabile;
  • per la cucina, si consiglia di acquistare uno sgabello da bar o di mettere cuscini sul sedile;
  • ripara tutti i tappetini, installa cuscinetti di gomma sulle gambe delle sedie;
  • posizionare in modo ottimale il letto in modo che sia comodo avvicinarsi e sdraiarsi;
  • metti una torcia, gli occhiali sul comodino, pensa a un "segnale di aiuto";
  • tutti gli articoli necessari devono essere a portata di mano;
  • devi prenderti cura di scarpe ortopediche confortevoli di alta qualità.

Componenti di riabilitazione domestica

È necessario seguire attentamente tutte le istruzioni del medico curante ed essere molto responsabili, poiché il restauro avverrà senza la supervisione del personale medico.

Gli esercizi di allenamento dovrebbero essere regolari, non dovrebbero sovraccaricare il paziente, ma allo stesso tempo essere ripetuti spesso. Il carico dovrebbe aumentare gradualmente.

Nuovi esercizi vengono aggiunti agli esercizi già completati:

  • in posizione "sullo stomaco", piega alternativamente le ginocchia, avvicinando le calze alla regione gluteo; quindi piegare allo stesso tempo;
  • sdraiato sullo stomaco imita il nuoto
  • esercizi con un nastro elastico (in gomma) per il rapimento e la riduzione delle gambe;
  • camminare con un graduale aumento della durata;
  • dopo 1-1,5 mesi è possibile visitare la piscina, fare ginnastica acquatica e nuotare ricreativamente;
  • dopo 1,5-2 mesi, è possibile collegare le lezioni a ritmo calmo su una cyclette e successivamente in bicicletta;
  • Alla fine del 2 ° mese di lezioni di riabilitazione, yoga, Pilates e stretching sono raccomandati.
  1. La lotta contro i chili di troppo

È stato dimostrato che i pazienti con peso normale guariscono più velocemente, quindi è necessario combattere i chili di troppo e limitarsi nella quantità di cibo e negli alimenti ad alto contenuto calorico.

  1. Consultazione periodica con un medico.

Oltre alle visite programmate dal medico curante, riguardo al programma di cui dirà, il paziente deve essere immediatamente esaminato per eventuali deviazioni, dolore, gonfiore, disagio insolito

Domande poste spesso dai pazienti durante la fase di riabilitazione tardiva.

  1. Quando è possibile cancellare le stampelle?

Dopo 1.5-2 mesi, se il processo di recupero procede senza complicazioni, il paziente di solito passa a un bastone e dopo 1-2 settimane lo rifiuta. Le persone anziane potrebbero aver bisogno di più tempo per adattarsi. Ma in ogni caso, dopo sei mesi, tutti i pazienti dovrebbero abbandonare la canna.

  1. Quando e per quanto tempo posso camminare?

Dopo 3 settimane, puoi camminare 3-4 volte al giorno per 30 minuti, entro la fine del terzo mese, le camminate possono durare fino a 4 ore. Dopo 2 mesi si può fare affidamento sulla gamba con la protesi e, se è stata utilizzata la protesi con fissazione del cemento, prima.

  1. Quando posso iniziare a praticare sport?

La gamma di esercizi può essere ampliata sotto la supervisione di un medico. Offrirà in futuro quegli sport che non danneggeranno l'articolazione (nuoto, passeggiate, sci di fondo). Da calcio, hockey, sci, acrobazie, l'equitazione dovrà essere abbandonata. L'aumento dell'attività fisica dovrebbe essere graduale! Ciò è particolarmente vero nei primi sei mesi dopo l'intervento chirurgico

  1. Quando posso guidare una macchina?

Se rispetti coscienziosamente tutte le raccomandazioni di un riabilitologo, dopo 1,5 -2 mesi puoi guidare un'auto. Dobbiamo imparare a salire correttamente in macchina: prima siediti e poi stringi le gambe

  1. Quando posso andare a lavorare?

Nel corso semplice del periodo di recupero, dopo 2 mesi, puoi già iniziare le tue mansioni lavorative.

Dopo l'artroplastica è impossibile!

Le attività controindicate devono essere trattate in buona fede. È severamente vietato eseguire le seguenti azioni:

  • accovacciarsi profondamente, accovacciarsi, scendere a carponi – quando si accovaccia, le ginocchia dovrebbero essere sempre al di sotto del livello della cintura;
  • piegare l'articolazione dell'anca ad angolo retto (è possibile la lussazione della testa dalla cavità);
  • gira la coscia, girala (siediti, getta un piede sul ginocchio dell'altra gamba piegata);
  • piegarsi attivamente (sollevare un oggetto dal pavimento, raggiungere una coperta ai piedi, stringare le scarpe);
  • trasportare carichi pesanti e sperimentare carichi pesanti, urti e urti.

Se compaiono dolore, grave gonfiore, febbre e arrossamento delle gambe, è necessario consultare immediatamente un chirurgo. Puoi e dovresti fare sport, ma dovresti scegliere uno sport solo consultando il tuo medico.

La riabilitazione a distanza inizia dal quarto mese e dura fino a 1 anno. Il medico prescrive uno schema di riabilitazione dettagliato. Ogni articolo viene negoziato con il paziente, che deve seguire fedelmente tutte le istruzioni! Solo in questo caso è prevedibile un ripristino completo delle funzioni articolari. Questo di solito si verifica dopo 5-6 mesi. È consigliabile che durante l'intero periodo il paziente sia regolarmente sottoposto a controllo medico e segua tutte le sue istruzioni.

Dopo l'artroplastica, è necessario evitare:

  • lunga camminata (non più di mezz'ora, quindi è necessario riposare);
  • superfici scivolose;
  • poltrone profonde;
  • sedere in diagonale;
  • a gambe incrociate;
  • squat profondo;
  • appoggiarsi a una gamba dolorante;
  • girare bruscamente il corpo;
  • sollevare pesi.

È necessario ricordare:

  • Prima di una lunga passeggiata, dovresti assicurarti di sentirti bene, riflettere sul percorso, valutare potenziali luoghi di vacanza;
  • alzarsi lentamente dal letto, sedia, poltrona, ecc .;
  • quando ti alzi, devi aiutare te stesso con le mani;
  • è consigliabile frequentare le lezioni di Pilates, yoga, insegnare l'equilibrio, allenare la capacità di mantenere l'equilibrio;
  • i mobili dell'appartamento devono essere sistemati in modo tale che sia conveniente muoversi;
  • cerca di essere in movimento ogni giorno, le articolazioni devono lavorare per rimanere in salute;
  • non bere il tè di notte, alzarsi dal letto la sera può essere più problematico;
  • fare attenzione durante il ghiaccio, utilizzare speciali dispositivi antigelo;

Di norma, fatte salve tutte le raccomandazioni, il periodo di adattamento non è difficile.

Conclusione

Il problema principale dei pazienti è la mancanza di informazioni. La maggior parte dei pazienti si interessa alle regole della riabilitazione dopo l'intervento chirurgico, e talvolta qualche mese dopo, chiedendosi perché l'effetto non è così significativo come previsto, perché devo ricorrere a ripetuti interventi? È necessario prepararsi al recupero prima delle protesi, in buona fede, ricorrendo attivamente ai servizi di terapisti della riabilitazione e medici di terapia fisica! Solo in questo caso, puoi approfittare di tutte le possibilità di artroplastica! I pazienti devono capire che la riabilitazione, anche con risultati eccellenti, sarà infinita, perché è necessario visitare regolarmente un medico e seguire le sue raccomandazioni. Conduci uno stile di vita sano, non dimenticare una corretta alimentazione, elimina i chili di troppo, sii ordinatamente attivo e non dimenticare il trattamento pianificato.

Se il paziente ha reagito consapevolmente all'endoprotetica, la nuova articolazione lo aiuterà a prevenire la disabilità e a mantenere l'attività fisica e quindi sociale!

Riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca

Un paziente sottoposto a intervento di sostituzione dell'anca ha bisogno di cure e assistenza speciali. La cosa principale è che il paziente riceve assistenza tempestiva nel lavoro sul ripristino delle funzioni motorie a casa. Ciò richiede una regolare attuazione degli esercizi terapeutici e il rispetto delle regole necessarie.

Condizioni di riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca

Se hai subito un intervento chirurgico di sostituzione dell'anca, tutte le fasi di riabilitazione devono essere eseguite sotto la supervisione di specialisti. Il fatto è che nelle fasi successive sarai in grado di sovraccaricare l'articolazione su cui è stato operato troppo. Se durante il recupero viene assunto un carico eccessivo sull'articolazione, ciò può comportare la dislocazione dell'endoprotesi e persino l'allentamento. Certo, questo non dovrebbe essere permesso. Spesso, questo può accadere a lungo termine a casa. In effetti, sullo sfondo dei miglioramenti, una persona può sopravvalutare le proprie capacità. In effetti, non dovresti sovraccaricarti fino a quando la protesi non è completamente fissata alle strutture ossee e muscolari. Certo, ti stai chiedendo quanto tempo richiede la riabilitazione. Quindi, affinché tutto finalmente cresca insieme, ci vorranno circa 4 mesi ..

La necessità di supervisione specialistica

  • Solo uno specialista può spiegare al paziente l'intero processo di riabilitazione.
  • Senza le raccomandazioni e le istruzioni necessarie, è impossibile fornire la riabilitazione.
  • Sulla base dei risultati della riabilitazione e delle caratteristiche individuali, solo uno specialista sarà in grado di scegliere un piano di recupero efficace.
  • Uno specialista ti aiuterà a fare gli esercizi fisici necessari e a controllare il modo in cui vengono eseguiti correttamente.
  • Il medico si assicurerà che il recupero sia passato senza conseguenze e sarà in grado di fornire tempestivamente misure preventive obbligatorie.
  • Durante il processo di riabilitazione, qualcosa farà male o tirerà e senza l'aiuto medico non sarà possibile spiegare le ragioni e motivare il paziente.
  • In ogni caso, il paziente deve seguire il piano di attività postoperatorio e non violare il programma di recupero individuale. Il piano di riabilitazione dopo la sostituzione dell'articolazione dell'anca a casa deve essere eseguito solo da uno specialista altamente qualificato, in conformità con gli standard stabiliti per l'endoprotetica, tenendo anche conto delle caratteristiche individuali del paziente.

Periodo di riabilitazione

La chirurgia di sostituzione dell'anca è prescritta per frattura dell'anca, coxartrosi, osteonecrosi, artrite reumatoide. Oggi, queste patologie non significano più una perdita completa della capacità giuridica. Con l'aiuto di una terapia adeguata, il paziente sarà in grado di tornare alle normali funzioni motorie.

Affinché il processo di recupero a casa dopo la sostituzione dell'anca sia più veloce, è molto importante aderire a tutte le impostazioni del medico e non trascurare l'esecuzione di speciali esercizi fisici. Per ogni fase di riabilitazione, le regole devono essere rigorosamente osservate.

Periodo precoce

Dopo l'operazione, è molto importante essere sotto la supervisione di un medico. In questo momento, dovrai misurare regolarmente la temperatura corporea, sostituire tempestivamente le medicazioni, monitorare il funzionamento dei sistemi respiratorio e cardiovascolare. Per sbarazzarsi del gonfiore delle gambe, è necessario applicare un raffreddore. Se necessario, uno specialista sarà in grado di prescrivere una trasfusione di sangue e un trattamento con farmaci speciali che fluidificano il sangue, questo è necessario per prevenire la trombosi. Inoltre, per evitare complicazioni, il secondo giorno verranno prescritti antibiotici.

Il dolore può verificarsi immediatamente dopo l'istituzione di un'articolazione artificiale, questo non dovrebbe essere spaventato, questa è una reazione normale dopo l'intervento chirurgico. Spesso, per far fronte al dolore non si può fare a meno di antidolorifici e iniezioni. In alcuni casi, al paziente viene somministrato un catetere endovenoso e viene somministrato un analgesico con esso. Solo un medico può regolare la durata dell'uso dei medicinali e il dosaggio necessario.

La prima volta dopo la procedura, il paziente ha bisogno di pace. Inoltre, per non lussare un arto, non è possibile sollevare una gamba con una protesi superiore a 90 gradi. Per evitare danni, si consiglia di posizionare un rullo tra le ginocchia inferiori. Inoltre, il paziente sarà in posizione supina per riordinare la gamba interessata lateralmente.

Periodo tardivo

Non appena la riabilitazione precoce è alle spalle, arriverà un periodo di recupero tardivo più lungo del paziente. Questo periodo richiederà. In questo periodo è molto importante non correre con l'aumento della durata della camminata con il supporto. Mentre cammina, il paziente deve tenere la schiena dritta. Il giorno, ti consigliamo di dedicare mezz'ora a camminare. Cerca gradualmente di aumentare la velocità e la distanza. Dopo un intervento chirurgico per circa due mesi, è vietato salire le scale.

Il recupero a casa dopo l'intervento chirurgico è dovuto al riposo. Si consiglia di sdraiarsi sulla schiena. Per sdraiarti su un fianco, usa un rullo speciale (messo tra le ginocchia). Se non esiste un rullo speciale, è possibile utilizzare un cuscino. È necessario dormire solo su un letto solido, l'ormeggio in altezza non deve superare l'altezza delle ginocchia. Non sopravvalutare te stesso e vestirti con l'aiuto di qualcuno o mentre sei seduto su una sedia. Non provare a indossare calze o scarpe da soli. Non puoi piegare molto l'articolazione dell'anca. In questo momento, è molto importante essere estremamente attenti.

Periodo di recupero funzionale

Quasi sempre, il restauro dell'articolazione dell'anca richiede diversi mesi. Ma il ripristino funzionale della gamba potrebbe richiedere più tempo. Se dopo qualche mese non è cambiato nulla, dovrai usare un bastone o una stampella. Nonostante il fatto che dopo il recupero, il paziente possa tornare a una vita piena, l'attività fisica attiva è consentita solo dopo 13 mesi.

Inoltre, la riabilitazione a casa può essere ritardata, ma solo su consiglio di un medico. L'estensione della riabilitazione è influenzata da caratteristiche individuali, malattie sistemiche, età, ipersensibilità ai farmaci. Per influenzare l'accelerazione del recupero dopo la sostituzione dell'anca a casa, dovrai fare una terapia fisica, che è stata prescritta da uno specialista. Inoltre, ottimi risultati durante il recupero sono dati dal massaggio terapeutico e dalla cinesiterapia. Si consiglia di andare in un sanatorio o in un centro medico specializzato per il restauro.

Sostituzione dell'anca: regole

È molto importante che il paziente segua le regole e le raccomandazioni che aiuteranno a ripristinare la funzione motoria. Queste raccomandazioni e regole sono rilevanti sia per la chirurgia endoprotetica totale dell'anca, sia per parziale:

  1. due giorni dopo l'operazione, puoi alzarti e sederti;
  2. il giorno 6, puoi salire diversi gradini delle scale, devi camminare con una gamba sana;
  3. Non sopravvalutare te stesso, aumentare gradualmente il carico e movimenti improvvisi sono completamente vietati;
  4. è vietato sedersi su sedie o poltrone basse, piegarsi molto in basso;
  5. È molto importante mantenere il peso normale;
  6. il sonno è consentito solo in posizione supina, nonché sul lato tra le ginocchia con un rullo;
  7. i primi mesi dopo la riabilitazione a casa, devi rifiutare di guidare una macchina;
  8. è molto importante mantenere una dieta equilibrata (è molto importante aggiungere cibo con ferro alla dieta, oltre a consumare 9. quanta più acqua possibile, in media, dovrebbero essere consumati almeno 2 litri di acqua);
  9. i primi due mesi di riabilitazione sono necessari per abbandonare una vita intima.

Riabilitazione domiciliare: esercizi

Le procedure di riabilitazione dovrebbero essere eseguite sin dal primo giorno. Fondamentalmente, tutti gli esperti ti consigliano di eseguire i seguenti esercizi:

  • esercizi di respirazione diaframmatica;
  • si consiglia l'occupazione con una gamba sana con l'aiuto di esercizi attivi;
  1. Sollevare gradualmente la sezione pelvica, rimanere sui gomiti e sui piedi di una gamba sana. Ciò contribuirà a prevenire il sanguinamento e la comparsa di necrosi della pelle a causa della loro compressione a causa di un prolungato riposo a letto. Inoltre, questo esercizio aiuterà a rafforzare i muscoli glutei del femore e del polpaccio;
    dopo alcuni giorni, gli specialisti aggiungono fino a 5 volte al giorno per 15 minuti di esercizi individuali sulla gamba con un'articolazione sostituita. Spesso raccomandano il seguente esercizio: sollevare un arto liscio, far scivolare i piedi sul pavimento con le gambe tirate verso di sé, mentre piegare le ginocchia di circa 90 gradi;
  2. Dopo circa due giorni, il paziente sarà in grado di sedersi. Tuttavia, non puoi sederti per più di 20 minuti. Inoltre, il medico prescriverà esercizi che dovranno essere eseguiti in posizione seduta. Ad esempio, per estendere la gamba alle ginocchia e tenerla nel momento dell'estensione per circa 10 secondi. Fai 10 serie. Questi esercizi rafforzeranno i muscoli adduttori e dei rapitori, nonché i muscoli femorali.
    Presto, il paziente sarà in grado di alzarsi, alzarsi e imparare a camminare con le stampelle, ma finora senza trasferire peso nell'area interessata. La camminata non deve superare i 5 minuti. Aumenta gradualmente il tempo di camminata di cui hai bisogno.

Riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca

Un paziente sottoposto a intervento di sostituzione dell'anca ha bisogno di cure e assistenza speciali. La cosa principale è che il paziente riceve assistenza tempestiva nel lavoro sul ripristino delle funzioni motorie a casa. Ciò richiede una regolare attuazione degli esercizi terapeutici e il rispetto delle regole necessarie.

Condizioni di riabilitazione dopo la sostituzione dell'anca

Se hai subito un intervento chirurgico di sostituzione dell'anca, tutte le fasi di riabilitazione devono essere eseguite sotto la supervisione di specialisti. Il fatto è che nelle fasi successive sarai in grado di sovraccaricare l'articolazione su cui è stato operato troppo. Se durante il recupero viene assunto un carico eccessivo sull'articolazione, ciò può comportare la dislocazione dell'endoprotesi e persino l'allentamento. Certo, questo non dovrebbe essere permesso. Spesso, questo può accadere a lungo termine a casa. In effetti, sullo sfondo dei miglioramenti, una persona può sopravvalutare le proprie capacità. In effetti, non dovresti sovraccaricarti fino a quando la protesi non è completamente fissata alle strutture ossee e muscolari. Certo, ti stai chiedendo quanto tempo richiede la riabilitazione. Quindi, affinché tutto finalmente cresca insieme, ci vorranno circa 4 mesi ..

La necessità di supervisione specialistica

  • Solo uno specialista può spiegare al paziente l'intero processo di riabilitazione.
  • Senza le raccomandazioni e le istruzioni necessarie, è impossibile fornire la riabilitazione.
  • Sulla base dei risultati della riabilitazione e delle caratteristiche individuali, solo uno specialista sarà in grado di scegliere un piano di recupero efficace.
  • Uno specialista ti aiuterà a fare gli esercizi fisici necessari e a controllare il modo in cui vengono eseguiti correttamente.
  • Il medico si assicurerà che il recupero sia passato senza conseguenze e sarà in grado di fornire tempestivamente misure preventive obbligatorie.
  • Durante il processo di riabilitazione, qualcosa farà male o tirerà e senza l'aiuto medico non sarà possibile spiegare le ragioni e motivare il paziente.
  • In ogni caso, il paziente deve seguire il piano di attività postoperatorio e non violare il programma di recupero individuale. Il piano di riabilitazione dopo la sostituzione dell'articolazione dell'anca a casa deve essere eseguito solo da uno specialista altamente qualificato, in conformità con gli standard stabiliti per l'endoprotetica, tenendo anche conto delle caratteristiche individuali del paziente.

Periodo di riabilitazione

La chirurgia di sostituzione dell'anca è prescritta per frattura dell'anca, coxartrosi, osteonecrosi, artrite reumatoide. Oggi, queste patologie non significano più una perdita completa della capacità giuridica. Con l'aiuto di una terapia adeguata, il paziente sarà in grado di tornare alle normali funzioni motorie.

Affinché il processo di recupero a casa dopo la sostituzione dell'anca sia più veloce, è molto importante aderire a tutte le impostazioni del medico e non trascurare l'esecuzione di speciali esercizi fisici. Per ogni fase di riabilitazione, le regole devono essere rigorosamente osservate.

Periodo precoce

Dopo l'operazione, è molto importante essere sotto la supervisione di un medico. In questo momento, dovrai misurare regolarmente la temperatura corporea, sostituire tempestivamente le medicazioni, monitorare il funzionamento dei sistemi respiratorio e cardiovascolare. Per sbarazzarsi del gonfiore delle gambe, è necessario applicare un raffreddore. Se necessario, uno specialista sarà in grado di prescrivere una trasfusione di sangue e un trattamento con farmaci speciali che fluidificano il sangue, questo è necessario per prevenire la trombosi. Inoltre, per evitare complicazioni, il secondo giorno verranno prescritti antibiotici.

Il dolore può verificarsi immediatamente dopo l'istituzione di un'articolazione artificiale, questo non dovrebbe essere spaventato, questa è una reazione normale dopo l'intervento chirurgico. Spesso, per far fronte al dolore non si può fare a meno di antidolorifici e iniezioni. In alcuni casi, al paziente viene somministrato un catetere endovenoso e viene somministrato un analgesico con esso. Solo un medico può regolare la durata dell'uso dei medicinali e il dosaggio necessario.

La prima volta dopo la procedura, il paziente ha bisogno di pace. Inoltre, per non lussare un arto, non è possibile sollevare una gamba con una protesi superiore a 90 gradi. Per evitare danni, si consiglia di posizionare un rullo tra le ginocchia inferiori. Inoltre, il paziente sarà in posizione supina per riordinare la gamba interessata lateralmente.

Periodo tardivo

Non appena la riabilitazione precoce è alle spalle, arriverà un periodo di recupero tardivo più lungo del paziente. Questo periodo richiederà. In questo periodo è molto importante non correre con l'aumento della durata della camminata con il supporto. Mentre cammina, il paziente deve tenere la schiena dritta. Il giorno, ti consigliamo di dedicare mezz'ora a camminare. Cerca gradualmente di aumentare la velocità e la distanza. Dopo un intervento chirurgico per circa due mesi, è vietato salire le scale.

Il recupero a casa dopo l'intervento chirurgico è dovuto al riposo. Si consiglia di sdraiarsi sulla schiena. Per sdraiarti su un fianco, usa un rullo speciale (messo tra le ginocchia). Se non esiste un rullo speciale, è possibile utilizzare un cuscino. È necessario dormire solo su un letto solido, l'ormeggio in altezza non deve superare l'altezza delle ginocchia. Non sopravvalutare te stesso e vestirti con l'aiuto di qualcuno o mentre sei seduto su una sedia. Non provare a indossare calze o scarpe da soli. Non puoi piegare molto l'articolazione dell'anca. In questo momento, è molto importante essere estremamente attenti.

Periodo di recupero funzionale

Quasi sempre, il restauro dell'articolazione dell'anca richiede diversi mesi. Ma il ripristino funzionale della gamba potrebbe richiedere più tempo. Se dopo qualche mese non è cambiato nulla, dovrai usare un bastone o una stampella. Nonostante il fatto che dopo il recupero, il paziente possa tornare a una vita piena, l'attività fisica attiva è consentita solo dopo 13 mesi.

Inoltre, la riabilitazione a casa può essere ritardata, ma solo su consiglio di un medico. L'estensione della riabilitazione è influenzata da caratteristiche individuali, malattie sistemiche, età, ipersensibilità ai farmaci. Per influenzare l'accelerazione del recupero dopo la sostituzione dell'anca a casa, dovrai fare una terapia fisica, che è stata prescritta da uno specialista. Inoltre, ottimi risultati durante il recupero sono dati dal massaggio terapeutico e dalla cinesiterapia. Si consiglia di andare in un sanatorio o in un centro medico specializzato per il restauro.

Sostituzione dell'anca: regole

È molto importante che il paziente segua le regole e le raccomandazioni che aiuteranno a ripristinare la funzione motoria. Queste raccomandazioni e regole sono rilevanti sia per la chirurgia endoprotetica totale dell'anca, sia per parziale:

  1. due giorni dopo l'operazione, puoi alzarti e sederti;
  2. il giorno 6, puoi salire diversi gradini delle scale, devi camminare con una gamba sana;
  3. Non sopravvalutare te stesso, aumentare gradualmente il carico e movimenti improvvisi sono completamente vietati;
  4. è vietato sedersi su sedie o poltrone basse, piegarsi molto in basso;
  5. È molto importante mantenere il peso normale;
  6. il sonno è consentito solo in posizione supina, nonché sul lato tra le ginocchia con un rullo;
  7. i primi mesi dopo la riabilitazione a casa, devi rifiutare di guidare una macchina;
  8. è molto importante mantenere una dieta equilibrata (è molto importante aggiungere cibo con ferro alla dieta, oltre a consumare 9. quanta più acqua possibile, in media, dovrebbero essere consumati almeno 2 litri di acqua);
  9. i primi due mesi di riabilitazione sono necessari per abbandonare una vita intima.

Riabilitazione domiciliare: esercizi

Le procedure di riabilitazione dovrebbero essere eseguite sin dal primo giorno. Fondamentalmente, tutti gli esperti ti consigliano di eseguire i seguenti esercizi:

  • esercizi di respirazione diaframmatica;
  • si consiglia l'occupazione con una gamba sana con l'aiuto di esercizi attivi;
  1. Sollevare gradualmente la sezione pelvica, rimanere sui gomiti e sui piedi di una gamba sana. Ciò contribuirà a prevenire il sanguinamento e la comparsa di necrosi della pelle a causa della loro compressione a causa di un prolungato riposo a letto. Inoltre, questo esercizio aiuterà a rafforzare i muscoli glutei del femore e del polpaccio;
    dopo alcuni giorni, gli specialisti aggiungono fino a 5 volte al giorno per 15 minuti di esercizi individuali sulla gamba con un'articolazione sostituita. Spesso raccomandano il seguente esercizio: sollevare un arto liscio, far scivolare i piedi sul pavimento con le gambe tirate verso di sé, mentre piegare le ginocchia di circa 90 gradi;
  2. Dopo circa due giorni, il paziente sarà in grado di sedersi. Tuttavia, non puoi sederti per più di 20 minuti. Inoltre, il medico prescriverà esercizi che dovranno essere eseguiti in posizione seduta. Ad esempio, per estendere la gamba alle ginocchia e tenerla nel momento dell'estensione per circa 10 secondi. Fai 10 serie. Questi esercizi rafforzeranno i muscoli adduttori e dei rapitori, nonché i muscoli femorali.
    Presto, il paziente sarà in grado di alzarsi, alzarsi e imparare a camminare con le stampelle, ma finora senza trasferire peso nell'area interessata. La camminata non deve superare i 5 minuti. Aumenta gradualmente il tempo di camminata di cui hai bisogno.
ExpertNews Italia