Trattamento unguento per epicondilite al gomito

Il dolore acuto al piercing al gomito è in grado di limitare in modo permanente la mobilità del braccio, causare un notevole disagio e ridurre l'attività motoria di una persona. Una persona rara non ha riscontrato un tale fenomeno almeno una volta nella vita. Ci possono essere molte cause di dolore al gomito, una di queste è l'epicondilite.

L'epicondilite dell'articolazione del gomito è un processo infiammatorio che si verifica nel gomito, interessando l'area dei tessuti situati vicino all'articolazione. La malattia è sempre caratterizzata da un dolore acuto al piercing e dall'incapacità di piegare / raddrizzare il braccio al gomito durante un attacco di dolore. L'infiammazione con epicondilite può essere localizzata sia dai lati esterni che interni del gomito, a seconda di ciò, in medicina sono noti due tipi di malattia:

  • Esterno o esterno (laterale);
  • Epicondilite interna (mediale).

Tipi di malattia

  1. L'epicondilite esterna è una malattia accompagnata da infiammazione dei muscoli attaccati all'epicondilo della spalla. I casi di infiammazione di questa parte dei muscoli si verificano più spesso nelle persone che giocano a tennis e sforzano costantemente i muscoli della spalla e dell'avambraccio.
  2. L'epicondilite interna è una malattia del gomito caratterizzata dall'infiammazione dei muscoli responsabile della flessione / estensione delle mani. L'epicondilite mediale è molto più comune di quella esterna, è spesso colpita da persone che lavorano nel settore zootecnico (lattaie), costruzione e riparazione (pittori, falegnami, stucchi) e sport (pugili, culturisti).

La malattia si verifica più spesso dopo un danno ai legamenti e ai tendini e il campo di attività da solo non può essere il colpevole dell'insorgenza dell'infiammazione. La professione ti fa solo lavorare e sovraccaricare un determinato gruppo muscolare, provocando la malattia. Molto spesso, è la mano che lavora, quella che sta guidando, e viene colpita principalmente dall'esterno. La malattia è molto comune tra le altre malattie, ma la percentuale totale di pazienti con epicondilite è difficile da determinare, perché invece di andare dal medico, il malato usa antidolorifici, pomate antinfiammatorie o riscaldanti.

Shishkevich Vladimir - opinione ortopedica sulla crema di Hondrostrong

Shishkevich Vladimir, ortopedico - traumatologo, caporedattore del progetto ExpertNews.

Ho curato malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale per molti anni. Posso tranquillamente affermare che le articolazioni sono sempre curabili, anche in età avanzata.

Hondrostrong è un farmaco innovativo progettato per combattere le malattie articolari. Aiuta con artrite, artrosi e altre malattie. Grazie all'uso della crema, la mobilità articolare ritorna rapidamente. Il tessuto cartilagineo danneggiato viene rigenerato, il che impedisce l'ulteriore sviluppo del problema.

Hondrostrong - gel per articolazioni e colonna vertebrale

Il nostro centro medico è stato il primo a ricevere l'accesso certificato alle più recenti medicine per osteocondrosi e dolori articolari - Hondrostrong. Ti confesso che quando ne ho sentito parlare per la prima volta, ho solo riso perché non credevo nella sua alta efficienza.

Ma sono rimasto stupito quando abbiamo finito i test: 4567 persone erano completamente guarite dalle malattie degli organi del sistema muscolo-scheletrico, che è più del 94% di tutti i soggetti, il 5,6% ha riscontrato un miglioramento significativo e solo lo 0,4% non ha notato alcun miglioramento.

La crema hondrostrong ti consente di dimenticare il dolore alla schiena e alle articolazioni il più presto possibile, letteralmente dopo 4 giorni di utilizzo, e anche le patologie molto complesse possono essere curate entro due mesi. Inoltre, il produttore di questo prodotto offre ora 50% di sconto del costo totale della crema Hondrostrong.

Forme della malattia

L'epicondilite dell'articolazione del gomito ha diverse fasi del corso:

  • L'acuto è caratterizzato dall'esordio intenso e persistente dei sintomi;
  • Il subacuto si manifesta quando viene applicato un carico sul giunto e viene messo in movimento;
  • Stadio cronico – quando tutti i sintomi dell'infiammazione durano da 3 mesi o più e il dolore persiste anche a riposo dell'articolazione.

La malattia è pericolosa perché in assenza di trattamento sorgono gravi complicazioni, che comportano atrofia completa e contratto dell'articolazione del gomito.

Sintomi

I sintomi dell'insorgenza dell'epicondilite si manifestano generalmente nelle persone con una fascia d'età compresa tra 40 e 60 anni. Molto spesso, i pazienti lamentano:

  1. Dolore lancinante e penetrante nel braccio dal gomito alla mano, che si verifica senza motivo durante la flessione.
  2. A volte il focus del dolore si trova nell'epicondilo e scorre nel gomito e nella mano.
  3. Il rossore si osserva nell'area del gomito, l'area è calda al tatto.
  4. Rafforzare il dolore nell'articolazione quando si cerca di stringere / sbloccare la mano, sollevare la tazza, portarla sulle labbra.
  5. Il dolore è acuto durante l'inizio dell'infiammazione e dolorante, noioso – in uno stadio avanzato.
  6. Nell'area dell'articolazione si forma una crescita.

Trattamento

L'epicondilite dell'articolazione del gomito è una malattia grave e se non si inizia a trattare la zona del gomito in tempo, è possibile rimanere disabilitati.

Il trattamento dell'epicondilite dell'articolazione del gomito inizia con la visita del paziente in clinica, un esame preliminare e una diagnosi corretta fatta dal chirurgo ortopedico.

Durante l'esame, il medico esamina attentamente i luoghi in cui si verifica il dolore, li sente, si estende e piega il braccio, chiede di stringere la mano in un pugno. Se si sospetta epicondilite, viene prescritta un'analisi a raggi X per studiare le condizioni dell'articolazione del gomito, un tomogramma computerizzato. Dopo aver confermato la diagnosi, il medico prescrive il trattamento.

Anche i problemi articolari "trascurati" possono essere curati a casa! Ricorda solo di spalmarlo una volta al giorno.

L'epicondilite inizia a essere trattata immediatamente, determinando il grado di dolore e malattia. Il trattamento prevede diverse fasi:

  1. Rimozione del processo infiammatorio. In tali casi, vengono usati in compresse farmaci antinfiammatori non steroidei (Orthofen, Diclofenac, Ibuprofen, Nise, Indometacina). Se l'infiammazione è molto pronunciata, le iniezioni, che sono prescritte dal medico, vengono aggiunte al modulo della compressa.
  2. Rimozione del dolore nell'articolazione del gomito. La sindrome del dolore è alleviata dall'uso di farmaci analgesici e pomate, creme, gel a base di diclofenac o ibuprofene.
  3. Terapia ad onde d'urto, fisioterapia, agopuntura, involucro di paraffina, elettroforesi. Il metodo è prescritto dopo aver rimosso l'infiammazione e il dolore, dopo 7-14 giorni. La terapia prevede l'esposizione alla lesione applicando corrente, aghi, paraffina e altri ausiliari.
  4. Massoterapia. È prescritto dopo aver fermato i principali sintomi della malattia, viene eseguito da massaggiatori esperti massaggiando l'articolazione del gomito, la spalla e l'avambraccio, la scapola.
  5. Fisioterapia. Implica esercizi volti a rilassare il muscolo ferito, alleviando la sensazione di rigidità e dolore.
  6. Prevenzione delle ricadute La fase consiste in una serie di azioni volte ad eliminare i sintomi e la loro ulteriore insorgenza.

Per la prevenzione dell'epicondilite, si consiglia di abbandonare uno sforzo fisico eccessivo su spalle, articolazioni del gomito e collo, è inoltre consigliabile abbandonare le cattive abitudini, il nuoto e gli esercizi di fisioterapia, osservando il regime di lavoro e riposo. Gli atleti dovrebbero prestare attenzione alla conformità delle attrezzature sportive ai requisiti tecnici di base; quando si allungano i muscoli, devono essere indossati bendaggi elastici e braccialetti.

Se la malattia è già in esecuzione in forma avanzata, viene eseguito un intervento chirurgico per rimuovere l'atrofia muscolare.

Puoi curare la malattia con rimedi popolari a casa, usando unguenti ed eseguendo determinati esercizi.

Trattamento dell'epicondilite con rimedi popolari a casa

A casa, il trattamento delle malattie delle articolazioni del gomito con rimedi popolari è ampiamente utilizzato.

  1. Ad esempio, vengono utilizzate la radice e le foglie di consolida maggiore, da cui viene preparato l'unguento. Per fare questo, prendi le radici e le foglie della pianta in un rapporto da 1 a 1, macina, miele e olio di girasole (anche in uguali quantità) vengono aggiunti alla massa e mescola accuratamente fino a quando le foglie e le radici non vengono macinate in polvere. L'unguento è impregnato di tessuto di cotone e avvolto attorno a un'articolazione dolorante per un giorno, un sacchetto di plastica è legato sopra, quindi viene avvolto un altro strato di tessuto caldo. Il corso del trattamento è di un mese.
  2. L'argilla blu Valdai è un altro modo per sbarazzarsi del dolore al gomito. L'argilla disciolta in acqua calda viene applicata sulla garza, che viene avvolta attorno al gomito. Fissare con una benda sulla parte superiore, scaldare con un panno morbido per 30 minuti.
  3. I resti di tè verde in una teiera sono un ottimo modo per alleviare l'infiammazione dell'articolazione del gomito e rilassare i muscoli con epicondilite esterna. Per preparare un impacco di tè, le foglie di tè usate vengono congelate nel congelatore e i pezzi di ghiaccio risultanti vengono fatti circolare attorno all'articolazione del gomito con movimenti circolari.

I sintomi dell'epicondilite con i rimedi popolari sono meglio rimossi quando il trattamento principale è stato completato, l'infiammazione è stata rimossa e il medico lo ha permesso.

Esercizi di fisioterapia per epicondilite

Esercizi speciali aiutano anche a far fronte al dolore, eliminando i sintomi della malattia. Per fare questo, è necessario eseguire esercizi due volte al giorno (mattina e sera), inclusi i seguenti esercizi:

  1. Movimenti lenti della mano circolare nell'area muscolare in uno, poi nell'altro lato.
  2. Movimenti circolari della mano prima in una direzione e poi nell'altra direzione.
  3. Accarezzare e formicolare l'articolazione del gomito.

Conclusione

Pertanto, i principali sintomi della malattia sono dolore acuto penetrante e crescita nell'area dell'articolazione del gomito. Il trattamento dell'epicondilite viene effettuato con farmaci antinfiammatori non steroidei, rimedi popolari. Esercizi speciali consolidano il risultato e sono la prevenzione della ricaduta. Solo un medico può determinare quale metodo di trattamento della malattia può essere determinato, quindi l'automedicazione non ne vale la pena.

Sfortunatamente, se si è verificata un'infiammazione nell'area del sistema muscolo-scheletrico, è completamente impossibile curare, tuttavia, in assenza di fattori provocatori e il giusto approccio al trattamento, osservando tutti i requisiti prescritti dal medico facendo regolarmente esercizi, puoi rimuovere completamente i sintomi dell'epicondilite e liberarti dal dolore nell'articolazione del gomito, ottenendo una remissione stabile.

Elenco di unguenti per il trattamento dell'epicondilite dell'articolazione del gomito

L'unguento antinfiammatorio e analgesico per l'epicondilite dell'articolazione del gomito è una parte importante del trattamento complesso. L'obiettivo della terapia è rimuovere il dolore, ripristinare o migliorare la circolazione sanguigna, normalizzare la gamma di movimento nell'articolazione interessata e prevenire l'atrofia muscolare dell'avambraccio. La valutazione dei migliori unguenti per il trattamento dell'epicondilite è guidata da quelli che appartengono al gruppo di farmaci antinfiammatori non specifici che hanno un effetto complesso.

Leggi l\'articolo:  Nevralgia intercostale per il trattamento della tosse

Proprietà dei FANS nelle patologie articolari

La terapia antinfiammatoria non steroidea viene utilizzata non solo per alleviare i sintomi clinici dell'epicondilite ulnare, ma anche per influenzare il focus dell'infiammazione.

I farmaci di questo gruppo sono caratterizzati da un effetto poliedrico: alleviano il dolore, l'infiammazione e il gonfiore delle articolazioni, attivano la circolazione sanguigna e migliorano il tessuto trofico.

I farmaci antinfiammatori non steroidei sono caratterizzati da un numero piuttosto elevato di controindicazioni per l'uso e gli effetti collaterali. Una forma di dosaggio sotto forma di un unguento è caratterizzata da una maggiore sicurezza rispetto a compresse o soluzioni iniettabili. Ciò è dovuto al fatto che il farmaco ha un effetto esclusivamente locale, penetrando nella circolazione sistemica in quantità limitata.

Un medico dovrebbe scegliere un unguento per il trattamento dell'epicondilite, poiché ogni farmaco ha difetti. Lo specialista terrà necessariamente conto della presenza di controindicazioni per l'uso al fine di prevenire lo sviluppo di complicanze e reazioni avverse.

I FANS in qualsiasi forma di dosaggio sono severamente vietati per l'uso da parte di persone con citopenia, gravi patologie epatiche e renali nella fase di scompenso, ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale. Il divieto include la gravidanza e l'allattamento.

Come qualsiasi farmaco, un unguento antinfiammatorio può portare a una reazione allergica. Ciò è possibile se una persona ha ipersensibilità al principio attivo principale o ai componenti ausiliari. Le manifestazioni principali sono eruzioni cutanee, prurito e gonfiore nel sito di applicazione del gel. A volte c'è una grave secchezza dell'epidermide, che appare immediatamente dopo l'applicazione del farmaco.

Come applicare gel e unguenti?

È necessario trattare l'epicondilite dell'articolazione del gomito non solo con unguenti, con il loro aiuto è impossibile ottenere un risultato positivo pronunciato. La terapia della malattia dovrebbe essere completa e comprendere non solo il trattamento locale, ma anche quello generale. Per fare ciò, utilizzare i FANS in compresse o in forma di iniezione. Nei casi più gravi, è indicato un blocco per il sollievo del dolore o la somministrazione di glucocorticosteroidi.

Gli unguenti devono essere applicati regolarmente per 10-14 giorni. L'uso prolungato è poco pratico, poiché nel tempo i farmaci perdono la loro efficacia, il che significa che con il loro aiuto è impossibile ottenere un effetto analgesico. Se non si ottengono risultati positivi dalla terapia entro 1-2 settimane, è necessario consultare uno specialista in modo che il medico curante adeguerà l'appuntamento e selezionerà altri fondi per l'uso locale.

Per ottenere un rapido effetto terapeutico di unguenti anti-infiammatori, la pelle deve prima essere pulita dal sebo e da altre impurità. Applicare uno strato sottile sull'area delle articolazioni interessate e strofinarlo sull'epidermide con leggeri movimenti massaggianti. Ciò migliorerà la circolazione sanguigna e migliorerà la penetrazione dei principali principi attivi nella pelle. Tutte le manipolazioni devono essere eseguite solo con mani pulite.

Prima di usare il medicinale, è necessario studiare definitivamente le istruzioni per l'uso. Alcuni farmaci sono caratterizzati da una composizione complessa, a seguito della quale hanno un pronunciato effetto riscaldante. Pertanto, non è necessario aver paura se, dopo aver applicato l'unguento, compaiono una leggera sensazione di bruciore e una sensazione di calore.

Anche il trattamento topico dell'epicondilite ulnare presenta alcune limitazioni. Non è consigliabile applicare unguento o gel sulla pelle in caso di violazione della sua integrità e presenza di microdamaggi, nonché con pustolosi e altre malattie della pelle.

Panoramica di alcuni strumenti

Esiste un numero enorme di pomate per il trattamento dell'epicondilite dell'articolazione del gomito. Il medico selezionerà il farmaco appropriato per il paziente, tenendo conto delle controindicazioni all'uso di un particolare medicinale.

La valutazione dei migliori unguenti del gruppo FANS è guidata dai seguenti farmaci:

  1. Ibuprofene. Differisce in grande sicurezza. Allevia efficacemente dolore e gonfiore, riduce la gravità del processo infiammatorio. Il prodotto deve essere applicato sulla pelle 3-4 volte al giorno. L'unguento deve essere strofinato delicatamente in modo da non danneggiare ulteriormente accidentalmente l'articolazione. L'intervallo minimo tra il trattamento deve raggiungere 4-5 ore, altrimenti aumenta il rischio di una reazione allergica.
  2. Indometacina. Unguento altamente efficace, un risultato positivo dopo l'applicazione è evidente molto rapidamente. Allevia il gonfiore, aumentando la mobilità dell'articolazione interessata e riprendendo il normale intervallo di movimento. Elimina la rigidità mattutina. La dose massima giornaliera di indometacina non deve superare i 15 cm del farmaco.
  3. Diclofenac. L'effetto terapeutico dell'unguento è dovuto all'inibizione della sintesi delle prostaglandine, che sono responsabili del processo infiammatorio nel corpo umano. Allevia il dolore e l'infiammazione, rimuove il rossore e il gonfiore. Diclofenac è ​​in grado di accumularsi nei tessuti, quindi l'effetto persiste anche dopo la fine del trattamento. L'unguento deve essere applicato alle articolazioni malate 3-4 volte al giorno per 1-2 settimane. È indesiderabile superare i dosaggi raccomandati, poiché il farmaco ha proprietà cumulative, a seguito delle quali può provocare reazioni avverse.
  4. Piroxicam. Ha effetti antinfiammatori e decongestionanti. Ripristina la mobilità articolare e allevia il dolore. La durata del trattamento con il farmaco non deve superare le 2 settimane. Il prodotto deve essere strofinato sulla pelle alle articolazioni 3-4 volte al giorno. Piroxicam è in grado di provocare lo sviluppo di complicanze sotto forma di arrossamento, prurito, desquamazione e fotosensibilità della pelle. La sospensione del farmaco è indicata solo con lo sviluppo di reazioni sistemiche sotto forma di orticaria, edema di Quincke o shock anafilattico, che è estremamente raro.

Il trattamento dell'epicondilite dell'articolazione del gomito deve essere effettuato sotto controllo medico.

In nessun caso dovresti provare a gestire il problema da solo. Solo un medico è in grado di valutare adeguatamente la presenza o l'assenza di dinamiche positive dalla terapia in corso e di adeguare tempestivamente gli appuntamenti.

La scelta di unguento per epicondilite dell'articolazione del gomito

La libertà di movimento di una persona dipende dalla salute del sistema muscolo-scheletrico. Le malattie che iniziano con sindromi dolorose lievi, senza un trattamento adeguato, possono trasformarsi in un problema serio, la cui soluzione richiede spesso un intervento chirurgico. L'epicondilite dell'articolazione del gomito è una patologia che si verifica sullo sfondo di sovraccarico, distorsione e lesioni costanti, che molto spesso si manifesta nelle persone di età superiore ai 35 anni e necessita di un trattamento tempestivo.

La scelta di unguento per epicondilite dell'articolazione del gomito

A seconda della localizzazione del dolore, la malattia è divisa in 2 tipi principali:

  • epicondelite laterale (esterna) dell'articolazione del gomito, che si manifesta nelle sindromi dolorose con una stretta di mano, ruotando il palmo della mano con il palmo verso l'alto, estensione dell'avambraccio;
  • epicondilite mediale (interna), i cui sintomi sono dolore lungo il bordo interno dell'avambraccio, causato dalla sua flessione e pronazione.

A seconda delle cause, ci sono 3 tipi di malattia:

  1. traumatico: si sviluppa sullo sfondo di lesioni sistematiche lievi causate dall'esecuzione di azioni simili. Le malattie concomitanti sono l'artrosi deformante, l'osteocondrosi cervicale e il danno del nervo ulnare:
  2. post-traumatico: è una conseguenza della mancata attuazione del programma di misure di riabilitazione dopo aver ricevuto lesioni gravi e distorsioni dell'articolazione del gomito;
  3. cronico: il tipo più caratteristico di epicondilite, durante il quale le esacerbazioni si alternano a recidive. Nel corso del tempo, il dolore diventa un carattere dolorante costante, i muscoli si indeboliscono a tal punto che è impossibile raccogliere anche l'oggetto più leggero.

Al fine di prevenire lo sviluppo di una forma cronica della malattia, con i primi sintomi, è necessario iniziare il trattamento dell'articolazione del gomito. Nelle fasi iniziali, si consiglia di solito al paziente di ridurre il carico e provare a fare il minor numero possibile di movimenti, causando disagio. In caso di sindrome del dolore grave, viene prescritta una benda di fissaggio: un'ortesi.

Gli antidolorifici e gli unguenti antinfiammatori per l'epicondilite dell'articolazione del gomito sono uno dei componenti della terapia complessa. Gli obiettivi principali del trattamento sono alleviare il dolore, ripristinare la normale circolazione sanguigna e prevenire l'atrofia muscolare. Gli unguenti per il trattamento dell'epicrndilite dell'articolazione del gomito a base di FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) occupano una posizione leader nella valutazione dei farmaci raccomandati.

Tuttavia, i farmaci in questo gruppo hanno una serie di controindicazioni, in cui il loro scopo diventa impossibile:

  • aumento del rischio di sanguinamento associato a scarsa coagulazione del sangue e ulcera peptica;
  • violazione dei reni e del fegato;
  • basso contenuto di globuli rossi: globuli rossi, globuli bianchi;
  • gravidanza e allattamento.

Restrizioni d'uso sono raccomandate per le persone anziane, nonché per i pazienti con asma bronchiale, insufficienza cardiaca o ipertensione.

Oltre alle controindicazioni e alle limitazioni sopra elencate, è necessario tenere conto dell'intolleranza individuale di tutti i componenti che compongono i preparati.

Attenzione. Prima di seguire il corso, si consiglia di condurre un test di sensibilità cutanea. Per fare questo, applica una piccola quantità di unguento sul retro del polso e attendi 10-15 minuti. Se non si verificano reazioni allergiche, il trattamento può iniziare.

I farmaci più efficaci

Con l'epicondilite dell'articolazione del gomito, un trattamento complesso consistente nell'assunzione di farmaci e fisioterapia è integrato con unguenti. Le aziende farmaceutiche di vari paesi hanno sviluppato molti unguenti per il trattamento delle articolazioni del gomito. Per selezionare il farmaco più efficace e sicuro, è meglio consultare un medico.

I principali farmaci nella lista dei più popolari unguenti FANS per il trattamento dell'epicondilite dell'articolazione del gomito sono i seguenti farmaci:

Ibuprofene

Il principio attivo è l'ibuprofene al 5%. Il farmaco è un forte analgesico con effetto anti-infiammatorio. Allevia rapidamente dolore e gonfiore. Arresta il processo infiammatorio. La frequenza d'uso dovrebbe essere almeno 3 volte al giorno con un intervallo da 4 a 5 ore. L'unguento deve essere applicato con movimenti leggeri, cercando di evitare la pressione sull'articolazione.

Indometacina

Principio attivo attivo – indometacina 10%. Farmaco antinfiammatorio e decongestionante prodotto in Russia. Utilizzato per uso esterno. Allevia il dolore, mentre l'effetto persiste anche durante il movimento. L'uso del corso di indometacina aiuta ad alleviare il gonfiore mattutino dell'articolazione del gomito e aumentarne la mobilità. La frequenza d'uso dell'unguento con il 10% della sostanza attiva è 2-3 volte al giorno.

diclofenac

Il principio attivo dell'unguento è diclofenac 1% (nel gel – 5%). L'effetto antinfiammatorio è potenziato dagli eccipienti. L'unguento viene utilizzato non solo per il dolore nell'articolazione del gomito, ma anche per i reumatismi e i lividi traumatici. Il farmaco viene applicato sull'area dell'infiammazione 3 volte al giorno. La durata massima del corso è di 2 settimane.

Leggi l\'articolo:  Come trattare un'ernia della colonna lombosacrale

Piroxicam

Il principio attivo è piroxicam all'1%. È usato nei processi infiammatori che portano alla distruzione ossea. Allevia efficacemente il dolore a muscoli, tendini e articolazioni. Riduce il gonfiore, aumenta la mobilità. Si raccomanda l'uso in caso di danni ai nervi periferici e durante il periodo di riabilitazione dopo lesioni. Regolarità d'uso 3 volte al giorno. Dosaggio – 1 gr.

Importante. La durata della terapia dell'unguento per il dolore nell'articolazione del gomito è di un massimo di 2 settimane. L'uso prolungato non è pratico perché si verifica dipendenza e l'efficacia del farmaco diminuisce.

Indicazioni per l'uso

Tutti i suddetti farmaci hanno un effetto terapeutico simile, ma differiscono per composizione e concentrazione di eccipienti. Le indicazioni per l'uso di unguenti per FANS sono le seguenti:

  1. malattie reumatiche;
  2. dolore muscoloscheletrico acuto;
  3. gotta;
  4. nevralgie.

Si raccomanda di combinare il trattamento farmacologico dell'articolazione del gomito con le procedure fisioterapiche:

  • elettroforesi con novocaina;
  • crioterapia (trattamento a freddo);
  • ultrasuoni;
  • impacchi di fango;
  • stimolazione elettrica.

Per ottenere il massimo effetto nel trattamento dell'epicondilite dell'articolazione del gomito è possibile solo con una terapia complessa.

Epicondilite dell'articolazione del gomito: trattamento, unguenti

Il secondo nome per epicondilite è "gomito del tennista". Per la prima volta questa malattia è stata descritta poco più di un secolo fa – nell'era della mania aristocratica per il tennis. Tuttavia, nonostante il nome descrittivo della malattia, non solo gli atleti ne soffrono. "Guadagna" il problema è a rischio per chiunque la cui attività è associata a sovraccarico dei tendini e dei legamenti del gomito.

Cos'è?

L'epicondilite è un'infiammazione che si sviluppa nel sito di attacco dei tendini muscolari alle ossa dell'avambraccio. Il processo copre principalmente il periostio, un film denso che copre l'osso dall'esterno. Quindi si diffonde ai tessuti vicini.

Esistono forme esterne e interne della malattia. Nel primo caso, l '"osso" esterno del gomito (è chiamato "epicondilo laterale") e i muscoli ad esso collegati, responsabili del processo di estensione, sono interessati. Nel secondo, l '"osso" interno (epicondilo mediale) e i muscoli flessori attaccati ad esso si infiammano.

Si ritiene che la malattia di base sia il microtrauma del periostio, che si verifica durante movimenti prolungati e uniformi nell'articolazione del gomito. Queste stesse lesioni sono così minuscole da essere appena visibili ai raggi X. Ma per un guscio osseo ricco di terminazioni nervose, risulta essere sufficiente per creare una forte sensazione di dolore.

L'epicondilite esterna è diffusa tra le persone la cui attività è associata a carichi elevati sull'articolazione del gomito:

  • atleti (giocatori di tennis, golfisti, lottatori di braccio di ferro),
  • falegnami
  • muratori
  • massaggiatori
  • pittori.

La stragrande maggioranza dei pazienti sono uomini.

La forma interna della malattia si sviluppa spesso nelle donne impegnate in un leggero lavoro fisico:

Come si manifesta?

La malattia può procedere in diversi modi. In alcuni pazienti, il dolore al gomito aumenta gradualmente. Inizialmente si sentono solo dopo uno sforzo fisico, poi durante semplici movimenti (ad esempio quando la porta viene aperta), e poi diventano permanenti. In altri, la sindrome del dolore si manifesta improvvisamente e immediatamente tormenta molto. Senza trattamento, la malattia può durare per mesi.

Il dolore può essere simile a una cintura, localizzato in un solo punto del gomito o diffondersi al centro dell'avambraccio. A volte la lombalgia viene somministrata al dito medio della mano.

All'esame, l'articolazione del gomito sembra normale. Non si gonfia o arrossisce. Ma quando ci si sente sopra, è facile trovare il luogo di maggior dolore.

Diagnostica Ultrasuoni

La diagnosi si basa sui reclami dei pazienti e sui risultati dell'esame. Per confermare i suoi sospetti, il medico esegue test per la resistenza ai movimenti attivi. Con la forma esterna della malattia, il medico impedisce l'estensione del gomito del paziente con la mano e con la flessione interna. Il paziente nota allo stesso tempo un aumento del dolore.

Inoltre, possono essere prescritti la risonanza magnetica e gli ultrasuoni dell'articolazione del gomito. Nelle fasi successive, questi metodi consentono di determinare il grado di danno ai tendini.

Metodi di terapia

Ai primi segni di un disturbo, è necessario ridurre il carico sull'articolazione fino a quando i dolori scompaiono completamente. Nelle prime fasi del paziente, chiedono semplicemente di non fare movimenti che provocano sensazioni spiacevoli, di non sollevare pesi e di rifiutare temporaneamente di praticare sport. Con forte dolore, si consiglia di indossare una benda di fissaggio – un'ortesi.

L'uso efficace di fondi locali: pomate e gel a base di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Sopprimendo l'azione degli enzimi che provocano una reazione infiammatoria, eliminano il dolore e inibiscono l'ulteriore sviluppo del processo patologico.

La preferenza è data ai potenti farmaci a base di ketoprofene (Ketonal, Fastum gel) o diclofenac (Voltaren, Diklak, Ortofen). Il prodotto selezionato viene applicato sull'articolazione del gomito con una striscia di 3 cm e sfregato fino a completo assorbimento. La frequenza di applicazione è fino a 4 volte al giorno.

Tra gli effetti collaterali, è possibile lo sviluppo di reazioni cutanee locali: prurito, arrossamento, desquamazione. In questo caso, l'unguento deve essere sostituito con un altro, che include altri componenti attivi.

La durata della terapia esterna con agenti non steroidei è di 2-3 settimane. Se è inefficace, il medico prescrive un blocco ormonale con corticosteroidi (Diprospan o Idrocortisone). Il farmaco viene somministrato nel punto di massimo dolore. Il disagio passa letteralmente pochi minuti dopo l'iniezione. Tuttavia, a causa dell'effetto negativo dell'ormone sulla cartilagine dell'articolazione, la procedura può essere eseguita non più di 2 volte l'anno.

Come terapia aggiuntiva, si raccomanda la fisioterapia:

  • elettroforesi con novocaina,
  • crioterapia,
  • terapia ad onde d'urto
  • ecografia,
  • applicazioni di fango
  • electromyostimulation.

In casi avanzati, il tessuto infiammato viene rimosso chirurgicamente.

Reinserimento

Dopo l'eliminazione del dolore, per ripristinare le funzioni della mano, al paziente viene prescritto un corso di esercizi terapeutici. Le lezioni vengono eseguite 2 volte al giorno con un aumento graduale del carico.

Una serie approssimativa di esercizi:

  1. Stringi una palla da ginnastica in mano per un minuto.
  2. Solleva un braccio dolorante all'altezza delle spalle, con il palmo verso l'alto. Piega il pennello con un angolo di 90 gradi. Con l'altra mano, tirare delicatamente la spazzola verso il gomito. Allunga i muscoli per 20 secondi.
  3. Seduto. Metti la mano di una mano malata sul ginocchio. Prendi un manubrio del peso di 250 g in mano. Piega lentamente e piega il polso.
  4. Indossa le punte strette con elastico a portata di mano. Superando la sua resistenza, allarga le dita.

Ogni esercizio deve essere ripetuto da 5 a 15 volte.

L'esercizio fisico quotidiano aiuta a prevenire attacchi ripetuti di malattia.

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici. Fai clic sull'icona del tuo social network sotto il testo. Grazie!

epicondilite

Epicondilite – danno all'articolazione del gomito con la formazione del cosiddetto "gomito del tennista" – un processo distrofico progressivo nell'area articolare, dove i muscoli sono attaccati alle sporgenze dell'omero.

Il processo porta a una grave infiammazione dei tessuti circostanti e alla compromissione della funzione della mano, spesso è un infortunio professionale per gli atleti le cui attività sono associate a movimenti attivi della mano: tennis, golf, baseball.

La causa principale dell'epicondilite è lo stress costante e i microtraumi al gomito, associati ad attività professionali o sportive. Di solito questo accade quando si gioca con il coinvolgimento attivo delle mani, quando si sollevano e trasportano pesi, con carichi inadeguati sulla zona del gomito.

Fondamentalmente, l'epicondilite si verifica a causa delle azioni uniformi di estensione della flessione dei gomiti, con carico simultaneo sull'area del braccio nell'area della mano e dell'avambraccio.

Le azioni professionali per torcere o distendere il braccio provocano epicondilite (riparatori, meccanici automobilistici, atleti), colpi al gomito.

Per la maggior parte, questa condizione si sviluppa nelle persone con displasia congenita del tessuto connettivo e articolazioni "allentate", spesso epicondilite combinata con osteocondrosi nella colonna cervicale o toracica.

Gli uomini soffrono più spesso delle donne. L'epicondilite è comune tra atleti, massaggiatori, portatori, pittori. Più spesso è per la mano destra, ma per i mancini, al contrario.

Tre tipi di epicondilite possono essere distinti a seconda della posizione delle lesioni e del dolore:

Epicondilite laterale (esterna)

  • Questa forma è anche chiamata "gomito del tennista", con essa la lesione è localizzata principalmente sulla parte esterna del gomito.
  • Una sensazione pressante sorge sopra le ossa che entrano nell'area articolare e nei tendini.
  • Movimenti delle mani interrotti come indossare, afferrare o sollevare oggetti con la mano.

Epicondilite mediale (interna)

  • Viene anche chiamato "gomito del golfista" e il danno è localizzato lungo l'interno dell'articolazione, dove i tendini vengono allungati e si verificano disagi nella zona ossea.

Infiammazione della parte posteriore del gomito

In questa condizione, si sviluppa la borsite, la mucosa della borsa è interessata.

Di solito si verifica quando si cade sul gomito, con un'estensione eccessiva del braccio, quando si eseguono movimenti improvvisi.

Il segno più iniziale e principale dell'epicondilite esterna è il dolore – questo è il dolore locale nell'area della parte esterna del gomito.

Il dolore può essere ceduto alla spalla e lungo il bordo esterno del braccio e può irradiarsi nell'avambraccio. C'è dolore anche quando si muove, può verificarsi quando si sente l'area del gomito lungo la sua parte esterna, così come quando si torce il braccio verso l'interno piegandolo al gomito, il braccio non fa male a riposo. Anche i movimenti passivi nel gomito non sono dolorosi, il dolore si verifica solo con resistenza attiva, con tensione muscolare.

Il dolore può essere aggravato stringendo il pugno e flettendo il polso, gradualmente il dolore si intensifica, manifestandosi anche con lievi movimenti o tenendo piccoli pesi nella mano.

Esternamente, il braccio non viene modificato, il raggio di movimento in esso non è limitato, durante il sondaggio, il medico può determinare il punto di massimo dolore, situato sia nell'area dell'attacco tendineo che nell'area dell'attacco muscolare .

A volte l'edema tissutale nell'area del danno comprime i rami del nervo radiale, che si manifesta con la paresi dei muscoli che estendono le dita e la mano.

Di solito, l'epicondilite esterna si verifica in modo cronico, con la creazione di riposo e riposo, i muscoli danneggiati e i tendini del dolore scompaiono, ma con uno sforzo significativo o la ripresa dell'allenamento, ricompaiono. Il rafforzamento del carico provoca gravi attacchi di dolore.

Leggi l\'articolo:  Sintomi di poliartrite delle dita, diagnosi, trattamento, una descrizione completa della malattia

L'epicondilite interna di solito si verifica in coloro che sono convertiti in luce, ma uno sforzo fisico prolungato e monotono (guidatori, sarte, installatori, golfisti). Questo modulo non è raro nelle donne.

Il dolore con epicondilite mediale si verifica nella parte interna del gomito, con pressione sull'epicondilo interno. I dolori sono aggravati piegando il braccio e ruotandolo verso l'interno, dandolo alla regione della parte interna della spalla fino all'ascella e lungo l'avambraccio al pollice. Anche questa forma è cronica.

La base della diagnosi sono le manifestazioni cliniche, nonché un esame approfondito e un chiarimento del tipo di attività del paziente.

In futuro, le radiografie dell'articolazione vengono utilizzate in diverse proiezioni e, se necessario, tomografia computerizzata. I cambiamenti nell'articolazione possono essere rilevati solo nel decorso cronico a lungo termine.

Gli esami del sangue e la biochimica per l'epicondilite non cambiano.

L'epicondilite persistente deve essere distinta da una frattura dell'epicondilo, lesioni reumatiche e altre lesioni dell'articolazione del gomito, frattura intraarticolare dell'omero.

Il trattamento viene eseguito da un chirurgo ortopedico traumatologico. Il trattamento è prevalentemente conservativo, effettuato principalmente:

  • uso esterno di farmaci antinfiammatori a base di ibuprofene o diclofenac,
  • per il dolore, è indicata l'introduzione di una miscela di ormoni corticosteroidi e anestetici,
  • in casi avanzati e complessi, viene utilizzata la terapia extracorporea ad onde d'urto,
  • riposare sulla zona dell'articolazione con medicazioni immobilizzanti (bendaggio a forma di otto con un gomito protettivo).

I carichi delle mani devono essere somministrati gradualmente, applicando prima i metodi degli esercizi di fisioterapia e piccoli volumi di movimenti.

Con una diagnosi tempestiva, è possibile ottenere la completa guarigione dell'epicondilite in poche settimane, in media il sollievo arriva in 3-5 giorni, ma la riabilitazione dura circa un mese.

Il processo è soggetto a recidiva, quindi è necessario eseguire la profilassi con il dosaggio dei carichi sul braccio, evitando movimenti stereotipati.

Tutto su articolazioni

L'epicondilite dell'articolazione del gomito è una patologia infiammatoria degenerativa dei tessuti nell'area del gomito, che si verifica, spesso a causa di sovraccarico fisico e stiramento dei tendini, accompagnata da una violazione della normale integrità nel periostio, nell'epicondilo e nel tendine e nella comparsa di intenso dolore . Questa malattia è anche chiamata "gomito del tennista". "Epicondilite" tradotta dal latino "epicondilo" significa epicondilo e la fine di "itis" segnala un processo infiammatorio.

Questa malattia è abbastanza comune e può svilupparsi in qualsiasi persona. Tuttavia, le persone di età superiore ai 35 anni sono più inclini al suo aspetto. Data la localizzazione del processo degenerativo-infiammatorio, si distingue l'epicondilite laterale o esterna, il codice della malattia mo ICD-10 è M77.1 e il codice mediale o interno secondo ICD-10 è M77.0. La terapia per la malattia è generalmente conservativa. La prognosi, con accesso tempestivo a un chirurgo ortopedico e un trattamento adeguato, è favorevole.

L'essenza della malattia e le cause dello sviluppo

L'omero nel gomito è dotato di specifiche formazioni ossee – epicondiluses (epicondyluses). Gli epicondili, a differenza di altre sporgenze ossee, non partecipano alla formazione dell'articolazione del gomito. Sono il luogo di attacco dei legamenti, dei tendini dei muscoli flessori e degli estensori delle dita e dei polsi. Il processo infiammatorio e degenerativo colpisce esattamente gli epicondili e i legamenti, i muscoli e i tendini adiacenti.

La malattia non si sviluppa da sola, è spesso una complicazione di altre condizioni patologiche. Sebbene le cause della malattia fino ad oggi non siano state completamente studiate, è stato notato che l'epicondilite si verifica più spesso nelle persone che sono costrette (a causa dell'occupazione) a eseguire piccoli ma ripetuti movimenti uniformi, cioè a piegare e non piegare il avambraccio e mano: installatori, costruttori, sarte, installatori, atleti (giocatori di tennis, pugili).

L'omero è dotato di due epicondili: interno (mediale) ed esterno (laterale). Pertanto, la patologia può essere di due tipi: laterale e mediale. I muscoli sono attaccati all'epicondilo interno, che sono responsabili della rotazione interna o della pronazione delle dita dell'osso, dell'avambraccio e della mano, nonché della flessione della mano. Per quanto riguarda l'epicondilo esterno, funge da posto per l'attacco dei muscoli estensori della mano e delle dita. Questi muscoli sono responsabili della rotazione esterna o della supinazione della mano e dell'avambraccio.

Il verificarsi di patologia può essere dovuto a:

  • lesioni dirette: contusione, lussazione, frattura dell'osso;
  • movimenti spesso ripetuti nell'articolazione;
  • processi infiammatori o degenerativi nell'articolazione;
  • sovraccarichi costanti, a causa dei quali si manifesta nel tessuto tendineo delle prime micro-fratture, quindi una reazione infiammatoria e la sua diffusione al tessuto sottostante;
  • cuscinetto a peso costante.

Un utile articolo "Rimedi popolari per l'epicondilite".

Come si manifesta la malattia? sintomi

I sintomi della malattia si sviluppano gradualmente. All'inizio si nota la comparsa di sensazioni spiacevoli con un carico sull'arto interessato. Con la progressione della malattia, il disagio al gomito accompagna una persona e a riposo.

Il principale segno di patologia è la comparsa di intenso dolore alla spalla e all'avambraccio. Inoltre, il dolore può essere diverso: bruciore, dolore, trazione, sordo, acuto.

Il dolore può essere così pronunciato, è difficile per una persona prendere una tazza in mano o tenere un cucchiaio. Oltre alle sensazioni dolorose, la malattia è caratterizzata da una sensazione di formicolio, intorpidimento e brividi.

Quando compaiono tali sintomi, è necessario cercare l'aiuto di un ortopedico. Non ignorare le manifestazioni della malattia. Questo è irto di conseguenze disastrose.

Diagnostica Ultrasuoni

Per identificare la malattia, oltre all'indagine, sono prescritti anamnesi ed esame visivo, test funzionali (test Velt e test di mobilità). Per il test Velta, al paziente viene chiesto di allungare le braccia davanti a sé e di girare i palmi su e giù contemporaneamente. Con l'epicondilite, durante l'esercizio, il braccio interessato è in ritardo rispetto a quello sano.

Il test di mobilità viene eseguito come segue. Il medico ripara il gomito, ma allo stesso tempo gira la spazzola di lato. Quindi chiede al paziente di girare la spazzola nella direzione opposta. In questo caso, è necessario superare la resistenza della mano del medico. Con l'epicondilite, tutti questi movimenti saranno accompagnati da intenso dolore.

Sono inoltre previsti numerosi studi:

  • radiografia;
  • esame ecografico;
  • tomografia computerizzata;
  • imaging a risonanza magnetica.

Terapia dell'epicondilite dell'articolazione del gomito

Il trattamento della malattia deve essere prescritto ed eseguito esclusivamente da uno specialista qualificato. La terapia della patologia può essere conservativa e operativa.

Un trattamento completo, incluso l'uso di farmaci, metodi fisioterapici, esercizi di fisioterapia e l'uso di un bendaggio aiuta ad eliminare il disturbo.

Al fine di curare completamente la malattia e ridurre al minimo i sintomi spiacevoli, si consiglia di creare un regime protettivo per una mano malata. Per fare ciò, si consiglia di utilizzare una benda elastica, una benda in base al tipo di sciarpa o benda, che fissa il braccio nel terzo superiore della spalla. Se la sindrome del dolore è molto pronunciata, è indicata l'applicazione di una stecca di gesso sulla zona articolare.

Oltre a creare riposo per un arto malato, indossando una benda, l'uso di:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei: Diclofenac, Ortofen, Nimesulide, Nise, Ibuprom, Ibuprofen, Meloxicam, Movalis, Mataren;
  • glucocorticosteroidi: diprospana, idrocortisone, prednisone;
  • anestetici locali: lidocaina, ultracaina;
  • si comprime con Dimexidum. Questo strumento ha antidolorifici, proprietà riscaldanti e antisettiche e aiuta a migliorare la circolazione sanguigna nell'arto interessato;
  • agenti antibatterici (in caso di complicanze batteriche).

Un componente integrale del trattamento di un disturbo è l'uso di procedure fisioterapiche:

  • magnetoterapia pulsata;
  • applicazioni di paraffina e ozokerite;
  • terapia diadinamica;
  • elettroforesi;
  • terapia ad onde d'urto;
  • crioterapia.

La fisioterapia per l'epicondilite dell'articolazione del gomito è molto efficace. L'impatto sull'area infiammata e ferita dei metodi fisici aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e il metabolismo, nonché a eliminare i sintomi spiacevoli. La durata del corso di trattamento con i metodi di cui sopra dovrebbe essere di almeno dieci giorni. I rimedi popolari aiuteranno anche nel trattamento del gomito di un tennista.

Esercizio terapeutico per processo infiammatorio degenerativo nel gomito

L'esecuzione di esercizi speciali aiuta a ripristinare la funzione muscolare e tendinea. Prescrivere l'uso della terapia fisica può essere solo un medico. Non è consigliabile fare esercizi in presenza di dolore. Ogni esercizio deve essere eseguito per due minuti. L'intero complesso dovrebbe essere eseguito due volte al giorno.

  1. Allunga le braccia davanti a te. Stringere e sbloccare le spazzole alternativamente.
  2. Piega e piega alternativamente gli avambracci di entrambe le mani.
  3. Ruota alternativamente gli avambracci.
  4. Metti le mani insieme in una serratura e piega ed estendi gli avambracci di entrambe le mani insieme.
  5. Afferrare la mano con una mano sana e iniziare a piegarla lentamente nell'articolazione del polso. Nella posizione di massima flessione, è necessario fissare la mano per un paio di secondi.
  6. Allunga le braccia davanti a te. Eseguire altalene orizzontali.

Chirurgia dell'epicondilite

L'intervento chirurgico per questa patologia viene usato raramente – in caso di insufficiente efficacia del trattamento conservativo complesso o con epicondilite avanzata.

Sono possibili i seguenti metodi:

  • allungamento del tendine del corto estensore della mano;
  • dissezione del tendine del breve estensore della mano;
  • effetti artroscopici;
  • tenoperiosthetomy.

Il più comunemente usato oggi è l'operazione di Goman. Consiste nell'escissione del tendine nel punto di attacco del tendine all'osso. Un'operazione viene eseguita utilizzando un laser, che non solo analizza il tessuto, ma sterilizza anche la superficie e smette di sanguinare.

Prevenzione

Al fine di prevenire lo sviluppo di questa spiacevole malattia, si consiglia di: prima dell'allenamento, riscaldare e massaggiare le articolazioni che saranno coinvolte, mangiare cibi sani arricchiti con oligoelementi, vitamine e proteine ​​e trattare i disturbi cronici in modo tempestivo .

Recensioni

Anastasia, massaggiatore, 43 anni. C'è stato un forte dolore al gomito. Non attribuivo molta importanza. Il dolore apparve e scomparve. Ma quando sono diventati permanenti, è andata in ospedale. La diagnosi è epicondilite dell'articolazione del gomito. Il medico ha prescritto un massaggio, una terapia fisica e le compresse con Dimexidum. La malattia è guarita. Fatto solo 10 compresse. Un farmaco molto efficace.

Nikita, un veterinario, 34 anni. Di tanto in tanto, ho notato disagio al gomito. Poi c'è stato dolore. Non è caduto, non ha colpito, in generale, per capire perché non poteva ferire. L'ospedale ha detto che si trattava di epicondilite. Il massaggio e l'esercizio fisico sono diventati la mia salvezza. I sintomi spiacevoli sono scomparsi dopo tre settimane.

Marina, venditore, 45 anni. Ho avuto un "gomito del tennista" qualche anno fa. Quando ho sentito la diagnosi, ho pensato che l'operazione sarebbe stata eseguita. Ma il medico ha detto che la ferita stava appena iniziando a svilupparsi e che era possibile curare con l'aiuto di compresse con Dimexidum, massaggi e ginnastica. Il trattamento è durato per circa due mesi.

ExpertNews Italia