Condroprotettori per osteocondrosi dell’elenco dei farmaci della colonna vertebrale

L'osteocondrosi non è ancora completamente guarita, quindi la sua terapia è finalizzata all'eliminazione dei sintomi e alla prevenzione delle esacerbazioni. Ma nella fase iniziale dello sviluppo della patologia, l'uso di condroprotettori è giustificato. Questi sono farmaci che possono parzialmente riparare i dischi intervertebrali danneggiati. Con l'osteocondrosi della colonna vertebrale di qualsiasi localizzazione, i condroprotettori sono necessariamente inclusi nei regimi di trattamento.

Cosa sono i condroprotettori

Nel trattamento dell'osteocondrosi viene praticato l'uso di farmaci che modificano i sintomi e che modificano strutturalmente. Se il primo elimina solo le manifestazioni cliniche, il secondo migliora le condizioni dei dischi intervertebrali danneggiati. Gli agenti che modificano la struttura comprendono i condroprotettori. Questi farmaci sono una componente essenziale della terapia a lungo termine dell'osteocondrosi di 1 gravità.

Con la patologia 2-3 dello stadio radiologico, i condroprotettori vengono utilizzati per diversi scopi:

  • rafforzamento dell'apparato legamento tendineo, fibre muscolari;
  • prevenzione della progressione del processo degenerativo distruttivo, coinvolgimento di strutture vertebrali sane in esso.

I condroprotettori sono spesso prescritti per ridurre il carico farmacologico sul paziente. Gli ingredienti di questi farmaci hanno proprietà cumulative, cioè mostrano attività terapeutica mentre si accumulano nei dischi.

Dopo aver creato una certa concentrazione (dopo circa 2-3 settimane), iniziano ad apparire gli effetti antinfiammatori e analgesici dei condroprotettori. Ciò consente di ridurre la dose di farmaci sistemici, provocando spesso reazioni avverse.

L'efficacia dell'osteocondrosi

I condroprotettori sono l'unico gruppo di farmaci utilizzati nel trattamento eziotropico dell'osteocondrosi, con comprovati studi clinici. La loro azione è dovuta alle proprietà dei componenti attivi, nonché alle caratteristiche dello sviluppo della patologia. Con l'osteocondrosi, il tessuto cartilagineo viene distrutto, costituito da condrociti, acido ialuronico, collagene, complessi complessi proteoglicani. La cartilagine è disidratata, il metabolismo è disturbato, la biosintesi dei proteoglicani è rallentata, il che porta alla perdita di proprietà ammortizzanti dei dischi intervertebrali.

Interrompere questo processo consente l'applicazione del corso dei condroprotettori. Correggono il metabolismo alterato, rallentando la progressione dell'osteocondrosi. Le medicine aumentano anche la resistenza delle cellule della cartilagine all'azione delle citochine antinfiammatorie e forniscono elasticità ai tessuti.

Caratteristiche del trattamento per diversa localizzazione della malattia

I condroprotettori sono utilizzati nel trattamento di tutti i tipi di osteocondrosi: cervicale, toracica, lombosacrale. La loro patogenesi ed eziologia sono identiche, quindi la localizzazione della patologia non viene presa in considerazione quando si redige un regime di trattamento. Nel determinare le tattiche terapeutiche, vengono prese in considerazione solo la gravità dell'osteocondrosi e la gravità dei sintomi. La localizzazione della malattia determina le caratteristiche della combinazione di condroprotettori con altri farmaci:

  • con danno alle vertebre cervicali, vengono utilizzati mezzi per migliorare la circolazione cerebrale, nootropi;
  • nel trattamento della patologia mammaria di primo grado di gravità, i condroprotettori sono spesso combinati con le vitamine del gruppo B;
  • la terapia dell'osteocondrosi lombosacrale viene eseguita da miorilassanti, glucocorticostero>

Tutti i condroprotettori sono destinati a un ciclo di trattamento prolungato. A seconda dello stadio della malattia, i farmaci possono essere prescritti ai pazienti per un periodo da diversi mesi a 1,5-2 anni. Per aumentare l'effetto terapeutico durante il mese, i condroprotettori vengono somministrati per via intramuscolare e quindi ai pazienti viene mostrato l'assunzione di compresse.

Indicazioni per l'uso

I condroprotettori vengono utilizzati per l'osteocondrosi di qualsiasi gravità, ma per vari scopi. Con lievi danni ai dischi intervertebrali, è possibile il loro parziale recupero. E con una forte distruzione della cartilagine, l'assunzione di droghe diventa una buona prevenzione delle recidive dolorose.

I condroprotettori sono inclusi nei regimi terapeutici durante la diagnosi di complicanze dell'osteocondrosi:

  • sporgenze – sporgenza del disco intervertebrale nel canale spinale senza rottura dell'anello fibroso;
  • ernia intervertebrale – sporgenza del disco intervertebrale tra i corpi vertebrali.

Sono prescritti per la sindrome dell'arteria vertebrale, la sindrome radicolare, la mielopatia discogena. Tali complicanze non si prestano bene al trattamento conservativo, quindi vengono spesso eliminate con un intervento chirurgico. Nella fase di riabilitazione, i farmaci vengono utilizzati per accelerare il ripristino delle strutture vertebrali.

Classificazione dei farmaci

I condroprotettori sono prodotti da molte fabbriche farmaceutiche nazionali ed estere. Sono prodotti in varie forme di dosaggio – sotto forma di compresse, capsule, confetti, polveri per diluizione in acqua, unguenti, gel, balsami, soluzioni per somministrazione parenterale. La composizione dei preparati può includere solo ingredienti con proprietà condroprotettive: glucosamina solfato o cloridrato, condroitina solfato, collagene, acido ialuronico. Spesso, per migliorare l'effetto terapeutico, i produttori aggiungono altri componenti, ad esempio oligoelementi, vitamine liposolubili e idrosolubili.

Shishkevich Vladimir - opinione ortopedica sulla crema di Hondrostrong

Shishkevich Vladimir, ortopedico - traumatologo, caporedattore del progetto ExpertNews.

Ho curato malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale per molti anni. Posso tranquillamente affermare che le articolazioni sono sempre curabili, anche in età avanzata.

Hondrostrong è un farmaco innovativo progettato per combattere le malattie articolari. Aiuta con artrite, artrosi e altre malattie. Grazie all'uso della crema, la mobilità articolare ritorna rapidamente. Il tessuto cartilagineo danneggiato viene rigenerato, il che impedisce l'ulteriore sviluppo del problema.

Hondrostrong - gel per articolazioni e colonna vertebrale

Il nostro centro medico è stato il primo a ricevere l'accesso certificato alle più recenti medicine per osteocondrosi e dolori articolari - Hondrostrong. Ti confesso che quando ne ho sentito parlare per la prima volta, ho solo riso perché non credevo nella sua alta efficienza.

Ma sono rimasto stupito quando abbiamo finito i test: 4567 persone erano completamente guarite dalle malattie degli organi del sistema muscolo-scheletrico, che è più del 94% di tutti i soggetti, il 5,6% ha riscontrato un miglioramento significativo e solo lo 0,4% non ha notato alcun miglioramento.

La crema hondrostrong ti consente di dimenticare il dolore alla schiena e alle articolazioni il più presto possibile, letteralmente dopo 4 giorni di utilizzo, e anche le patologie molto complesse possono essere curate entro due mesi. Inoltre, il produttore di questo prodotto offre ora 50% di sconto del costo totale della crema Hondrostrong.

Per somministrazione orale

Sono in corso studi clinici per confermare l'efficacia terapeutica dei condroprotettori. È stato scoperto che il miglior risultato è dato dal trattamento con farmaci combinati, che includono condroitina e glucosamina. Esaltano e prolungano reciprocamente gli effetti rigenerativi, antinfiammatori e analgesici.

Condroprotettori per somministrazione oraleNomi di medicinali
Ingredienti attivi condroitinaStructum, Chondroxide
Significa con il componente principale della glucosaminaGlucosamina, Don
Preparazioni con una composizione combinataComplesso di arthron; Teraflex; Formula C.
Mezzi con fitoestratti di piante medicinaliPiaskledin, Zinaxin

Anche per la somministrazione orale sono farmaci con acido ialuronico, collagene. Alcuni dei condroprotettori contengono una piccola quantità di composti dello zolfo che forniscono un agente antinfiammatorio che accelera la rigenerazione dei muscoli, dell'apparato legamentoso-tendineo.

Per iniezioni

In caso di osteocondrosi della regione cervicale, toracica lombare, le soluzioni terapeutiche comprendono soluzioni di iniezione di condroprotettori, più spesso per la somministrazione intramuscolare. Questi sono Alflutop, Chondrogard, Rumalon, Chondroitin-Akos, Mukosat. Il corso terapeutico consiste di 20-25 iniezioni. Le medicine vengono somministrate quotidianamente o a giorni alterni, a seconda del grado di danno alla cartilagine, dell'intensità del mal di schiena.

Dopo circa 7-10 giorni, la concentrazione di globuline nella sinovia diminuisce notevolmente e il numero di seromucoidi, fibrinogeno e globuli bianchi diminuisce. Le condizioni dei pazienti migliorano:

  • il dolore e il gonfiore si indeboliscono;
  • aumento della gamma di movimento nella colonna vertebrale affetta da osteocondrosi.

Anche i problemi articolari "trascurati" possono essere curati a casa! Ricorda solo di spalmarlo una volta al giorno.

Viene praticata anche l'iniezione periarticolare para-vertebrale di soluzioni iniettabili direttamente nelle aree con tessuti della cartilagine danneggiati.

I farmaci vengono utilizzati attivamente in fisioterapia (elettroforesi, ultrafonoforesi). Sotto l'influenza degli ultrasuoni o della corrente elettrica, le molecole di condroitina e glucosamina vengono inviate ai dischi intervertebrali, penetrando nel flusso sanguigno in una concentrazione insignificante.

Gel e unguenti

Unguenti, gel, creme con condroprotettori (Teraflex, condrossido, condroitina-Akos) vengono utilizzati nella fase di remissione per prevenire il ripetersi dell'osteocondrosi. Sono utilizzati fino a 4 volte al giorno nel regime di dosaggio determinato dal medico. I prodotti esterni combinati sono particolarmente richiesti:

    Chondrox>

Aggiungendo ingredienti antinfiammatori non steroidei, l'effetto analgesico si manifesta 20-30 minuti dopo l'applicazione. Ma la presenza di questi componenti provoca un elenco più ampio di controindicazioni, un aumento del rischio di reazioni avverse.

Neurologi esperti, i vertebrologi preferiscono utilizzare condroprotettori sistemici: soluzioni di iniezione, compresse per il trattamento. Ciò è dovuto alla mancanza di prove dell'efficacia terapeutica degli agenti esterni. Nonostante le affermazioni dei produttori, non vi sono prove della capacità della condroitina o della glucosamina di penetrare nella pelle per ripristinare la cartilagine.

Come scegliere i condroprotettori

Nelle farmacie, i condroprotettori sono presentati in una vasta gamma. Questi non sono solo preparati farmacologici, ma anche additivi biologicamente attivi (BAA). Quest'ultimo differisce dai farmaci in una bassa concentrazione di ingredienti con attività condroprotettiva. Includono anche un gran numero di altri componenti: fitoestratti, vitamine, oligoelementi. Gli integratori sono relativamente utili, ma la loro capacità di rigenerare il tessuto cartilagineo è altamente discutibile.

Quando si scelgono i condroprotettori, il medico deve tenere conto dell'efficacia clinica del principio attivo. Nella maggior parte dei casi, i farmaci con condroitina e glucosamina sono inclusi nei regimi di trattamento.

Se assunto per via orale, il collagene e l'acido ialuronico sono parzialmente scomposti nel tratto gastrointestinale e quindi "sparsi" in tutto il corpo, non raggiungendo la destinazione – dischi intervertebrali danneggiati. E con l'uso esterno di prodotti con collagene e acido ialuronico, migliora solo la condizione della pelle, ma non la cartilagine.

I condroprotettori più popolari sono il noto Teraflex, il condrossido, l'Arthra. L'efficacia clinica di questi farmaci è confermata da numerosi studi, quindi i medici spesso li includono nei regimi terapeutici di pazienti con qualsiasi localizzazione dell'osteocondrosi.

Delle soluzioni per la somministrazione parenterale, Alflutop, Chondrogard, Chondroitin sono considerate le più popolari. In neurologia sono richiesti rimedi omeopatici: Traumeel, Diskus Compositum.

Economico

I condroprotettori più economici sono i medicinali della linea terapeutica condroitina-Akos, prodotti in una fabbrica farmaceutica domestica. Il loro costo è relativamente basso, ad esempio, il prezzo di un gel raramente supera 120 rubli.

Inoltre, è possibile acquistare additivi biologicamente attivi per uso interno e soprattutto esterno.

Basso costo negli integratori alimentari dalla linea rossa e blu di Artro-Aktiv. Sono intesi per il trattamento dell'osteocondrosi con esacerbazioni e nella fase di remissione stabile. Circa 500-600 rubli viene importato additivo bioattivo Glucosamina-Massimo. Ma contiene la stessa quantità di ingredienti dei preparati farmacologici con un prezzo significativamente più alto.

Rimedi naturali

Ogni giorno, con il cibo, una piccola quantità di sostanze con proprietà condroprotettive entra nel corpo umano. Sono necessari per un corretto metabolismo, mantenendo la composizione ottimale del liquido sinoviale. È lei che fornisce sostanze nutritive a tutte le strutture vertebrali. Pertanto, si ritiene che per ripristinare i dischi intervertebrali vi sia abbastanza aspic, gelatina, aspic, soufflé, cioè piatti con un alto contenuto di gelatina – una fonte naturale di collagene.

I medici avvertono che tali cambiamenti nella dieta faranno più male che bene. In primo luogo, la parte principale del collagene viene scomposta nella fase di digestione del cibo. In secondo luogo, questi piatti sono piuttosto ricchi di calorie, quindi il loro uso può causare un aumento del peso corporeo e, di conseguenza, un carico su dischi e vertebre danneggiati.

verificata

Non puoi avere paura della qualità dei preparati farmacologici e degli integratori alimentari se acquistati in farmacia. Ma la preferenza dovrebbe essere data alle droghe. Passano un attento controllo non solo della composizione qualitativa e quantitativa degli ingredienti, ma anche della loro sicurezza. L'efficacia clinica degli integratori alimentari non è così accuratamente testata. Nel valutarli, è importante l'assenza di danni agli esseri umani durante il trattamento.

Pertanto, i medici preferiscono includere solo i farmaci farmacologici nel regime terapeutico: Don, Structum, Teraflex, Condroxide, Chondrogard.

Controindicazioni alla terapia

I medicinali del gruppo clinico e farmacologico dei condroprotettori non sono prescritti per l'intolleranza individuale agli ingredienti attivi e ausiliari. Non sono usati nel trattamento di donne in gravidanza e in allattamento. Alcuni farmaci sistemici non vengono utilizzati per gravi malattie dell'apparato digerente: ulcera peptica dello stomaco e del duodeno, gastrite erosiva o iperacida.

ExpertNews Italia