Artrosi della mano e suo trattamento, cause e sintomi della malattia

L'artrosi delle mani è chiamata patologia degenerativa-distrofica progressiva, caratterizzata da un danno primario alla cartilagine con conseguente deformazione delle strutture ossee. Clinicamente, si manifesta con dolore episodico o costante nelle articolazioni delle dita, gonfiore, limitazione della gamma di movimento. Nelle fasi iniziali dello sviluppo, vengono utilizzati preparati sistemici e locali, procedure fisioterapiche e di massaggio, la terapia fisica per il trattamento dell'artrosi. Con gravi danni alle articolazioni, vengono eseguite endoprotesi.

Descrizione del palcoscenico

Le caratteristiche del quadro clinico e radiologico sono alla base della classificazione dell'artrosi delle mani. In totale, si distinguono 3 fasi della patologia, ognuna delle quali è caratterizzata da alcuni sintomi e segni radiologici. Anche la classificazione dell'artrosi Kellgren e Lawrence è generalmente accettata. Questi autori distinguono lo stadio 0 della malattia in cui non ci sono segni radiologici di danno alle ossa e alla cartilagine e le manifestazioni cliniche sono deboli.

Shishkevich Vladimir - opinione ortopedica sulla crema di Hondrostrong

Shishkevich Vladimir, ortopedico - traumatologo, caporedattore del progetto ExpertNews.

Ho curato malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale per molti anni. Posso tranquillamente affermare che le articolazioni sono sempre curabili, anche in età avanzata.

Hondrostrong è un farmaco innovativo progettato per combattere le malattie articolari. Aiuta con artrite, artrosi e altre malattie. Grazie all'uso della crema, la mobilità articolare ritorna rapidamente. Il tessuto cartilagineo danneggiato viene rigenerato, il che impedisce l'ulteriore sviluppo del problema.

Hondrostrong - gel per articolazioni e colonna vertebrale

Il nostro centro medico è stato il primo a ricevere l'accesso certificato alle più recenti medicine per osteocondrosi e dolori articolari - Hondrostrong. Ti confesso che quando ne ho sentito parlare per la prima volta, ho solo riso perché non credevo nella sua alta efficienza.

Ma sono rimasto stupito quando abbiamo finito i test: 4567 persone erano completamente guarite dalle malattie degli organi del sistema muscolo-scheletrico, che è più del 94% di tutti i soggetti, il 5,6% ha riscontrato un miglioramento significativo e solo lo 0,4% non ha notato alcun miglioramento.

La crema hondrostrong ti consente di dimenticare il dolore alla schiena e alle articolazioni il più presto possibile, letteralmente dopo 4 giorni di utilizzo, e anche le patologie molto complesse possono essere curate entro due mesi. Inoltre, il produttore di questo prodotto offre ora 50% di sconto del costo totale della crema Hondrostrong.

Palco 1

Con l'artrosi delle mani nel primo stadio, la composizione del liquido sinoviale cambia. Contiene una quantità insufficiente di nutrienti per il normale funzionamento della cartilagine. Sulle immagini radiografiche ottenute, c'è un restringimento sfocato dello spazio articolare, la formazione di osteofiti iniziali ai bordi delle strutture ossee.

Palco 2

Formazioni ossee (noduli di Heberden) si formano in luoghi di localizzazione dell'edema, che di solito si trovano simmetricamente sulla mano sinistra e destra. Le piccole articolazioni delle dita si deformano notevolmente, il che diventa il motivo della limitazione della mobilità. L'artrosi si manifesta con una violazione delle funzioni dei muscoli periarticolari, la loro moderata atrofia.

Gli osteofiti multipli, l'osteosclerosi subcondrale nei tessuti ossei e un marcato restringimento dello spazio articolare sono chiaramente visualizzati su immagini radiografiche.

Palco 3

Quando si esegue un esame radiografico, vengono rilevati estesi osteofiti, fusione totale o parziale dello spazio articolare, cisti subcondrali, "topi articolari" (particelle solide che si muovono liberamente). Il sito articolare è gravemente deformato, il che porta a una violazione del rapporto tra le strutture anatomiche. Legamenti e tendini sono coinvolti nel processo degenerativo: si accorciano e diventano meno durevoli.

Leggi l\'articolo:  Trattamento dell'ernia spinale in Nižnij Novgorod

Le cause

Molto raramente, ai pazienti viene diagnosticata un'artrosi primaria o idiopatica delle mani. Questo termine si riferisce a una patologia che si è sviluppata senza alcun motivo. Durante l'esame, non sono stati trovati prerequisiti o fattori provocatori che sono serviti da "innesco" per il processo distruttivo-degenerativo.

Ma nella maggior parte dei casi viene rilevata l'artrosi secondaria, le cui cause sono numerose e varie:

  • precedenti lesioni alle mani: lussazioni, sublussazioni, fratture, danni ai muscoli e (o) apparato legamento tendineo;
  • anomalie congenite e acquisite nella struttura delle articolazioni della mano, inclusa displasia;
  • disturbi metabolici, circolazione sanguigna o disturbi circolatori;
  • malattie endocrine, ad esempio diabete mellito, ipotiro>

I fattori che provocano includono la vecchiaia, uno stile di vita sedentario, uno sforzo fisico eccessivo, un'ipotermia frequente. Il gruppo a rischio comprende persone la cui dieta è priva di alimenti con un alto contenuto di oligoelementi, vitamine idrosolubili e liposolubili.

Sintomi dell'artrosi della mano a seconda del grado

L'artrosi delle mani di un certo stadio si distingue per le sue specifiche manifestazioni cliniche. Ciò consente all'ortopedico di effettuare una diagnosi iniziale durante un esame esterno del paziente. Con l'artrosi delle mani, si distinguono diversi tipi di sindrome del dolore. Il dolore meccanico appare durante lo stress delle articolazioni. Le sue cause principali sono le micro fratture del tessuto osseo trabecolare, la congestione venosa e l'ipertensione intraarticolare. Il dolore "iniziale" è di breve durata, è avvertito solo all'inizio del movimento. Il dolore periodico di "blocco" provoca particelle di cartilagine distrutta che sono colpite dalle superfici articolari.

Gradi di artrosi delle maniManifestazioni cliniche caratteristiche
Primo

Nella fase iniziale dello sviluppo, la patologia si manifesta con un debole disagio, scomparendo dopo un breve riposo. Clic specifici, scricchiolii, screpolature si verificano quando si eseguono movimenti di rotazione, flessione o estensione dell'articolazione del polso. Il dolore a riposo è assente, appare solo dopo uno sforzo fisico. La loro intensità aumenta con l'ipotermia, cambiando tempo, influenza, SARS. Il dolore sta tirando, premendo, dolorando, chiaramente localizzato.

Durante le recidive si osserva un lieve gonfiore delle articolazioni interfalangee. Si gonfiano e la pelle sopra di loro è levigata. L'edema è accompagnato da una leggera limitazione del movimento, ma entro 1-2 ore questi sintomi scompaiono

La secondaNella fase 2, lo scricchiolio e i clic diventano familiari, vengono ascoltati anche con una flessione incompleta dell'articolazione del polso o delle dita. Anche i dolori alle articolazioni delle mani diventano costanti. Sorgono a riposo, anche di notte, amplificati da qualsiasi movimento delle mani. Appare un segno specifico di danno alla cartilagine: gonfiore mattutino e rigidità dei movimenti, che dura fino a mezzogiorno e poi scompare a causa della produzione di sostanze simili agli ormoni nel corpo
Il terzoQuesta fase dell'artrosi è caratterizzata da grave deformazione delle articolazioni delle mani, limitazione parziale o completa della mobilità. A causa della rigidità derivante dalla fusione delle superfici dell'articolazione, la gravità della sindrome del dolore è ridotta. Durante le recidive, compaiono gravi dolori opachi, che si diffondono sopra il polso. Nella fase di remissione, il disagio è meno intenso, tirando, dolorante.

Diagnosi di patologia

La diagnosi iniziale viene effettuata sulla base dei reclami dei pazienti, dell'anamnesi e dei risultati di una serie di test. Questi ultimi ci consentono di valutare l'utilità funzionale delle articolazioni delle mani, le condizioni dei muscoli e dell'apparato legamento tendineo. Degli studi strumentali, la radiografia è la più istruttiva, aiutando a identificare non solo i segni specifici di artrosi, ma anche le complicazioni che sono sorte. Come ulteriore diagnosi, viene eseguita la RM o la TC per rilevare alterazioni distruttive e degenerative della cartilagine, del tessuto muscolare, dei legamenti e dei tendini.

Se si sospetta la sinovite, viene eseguita la puntura articolare. Il liquido sinoviale viene preso per valutare la sua composizione. L'artroscopia articolare è spesso combinata con il campionamento della membrana sinoviale e della cartilagine per l'esame istologico.

terapie

L'osteoartrosi della mano di 1-2 gravità è trattata con farmaci conservativi – farmacologici, fisioterapia, terapia fisica quotidiana e ginnastica. La fusione delle superfici articolari ossee e la distruzione della cartilagine ialina non possono essere eliminate dal punto di vista medico. Pertanto, quando si diagnostica una patologia in 3 fasi del corso, ai pazienti viene solitamente offerto immediatamente un intervento chirurgico.

Terapia farmacologica

Per il sollievo del dolore acuto, ai pazienti viene prescritto il blocco intraarticolare di anestetici (lidocaina, novocaina) e glucocorticosteroidi (diprospan, desametasone, triamcinolone). L'effetto analgesico delle procedure di trattamento è noto per diversi giorni. Ma gli ormoni sono tossici per la cartilagine e il tessuto osseo, quindi spesso non possono essere utilizzati.

  • soluzioni iniettabili Ortophen, Meloxicam, Xefocam;

  • Compresse di Nise, Ketorol, Diclofenac, Celecoxib, Etoricoxib;

Anche l'ARTROZ “trascurato” può essere curato a casa! Ricorda solo di spalmarlo una volta al giorno.

  • unguenti e gel Voltaren, Fastum, Arthrosilen, Dolgit, Finalgel.

L'applicazione locale di unguenti con effetto riscaldante e localmente irritante consente di migliorare la circolazione sanguigna e la microcircolazione, per eliminare le sensazioni dolorose. Questi sono Viprosal, Finalgon, Nayatoks, Kapsikam, Apizartron.

Con l'artrosi 1, inferiore a 2 gradi, i condroprotettori Alflutop, Structum, Arthra, Teraflex, Don sono inclusi nei regimi terapeutici. Il loro uso a lungo termine contribuisce alla parziale rigenerazione del tessuto cartilagineo danneggiato.

Fisioterapia

Le misure di fisioterapia aiutano anche a liberarsi dal dolore. Nella fase di remissione vengono eseguiti elettroforesi, ultrafonoforesi con analgesici, anestetici, FANS, glucocorticosteroidi, vitamine del gruppo B, condroprotettori. Dopo aver interrotto il processo infiammatorio asettico che si verifica a causa di un trauma ai tessuti molli degli osteofiti, ai pazienti vengono assegnate 5-10 sessioni della seguente fisioterapia:

Si pratica la balneoterapia: solfuro, radon e bagni marini. Per migliorare l'afflusso di sangue alla cartilagine e al tessuto osseo, vengono utilizzate applicazioni di paraffina o ozokerite.

Ginnastica terapeutica e terapia fisica

Fin dai primi giorni di trattamento, ai pazienti vengono mostrate le lezioni di terapia fisica quotidiane. Una serie di esercizi è stata sviluppata da un medico di fisioterapia, studiando in precedenza i risultati della diagnosi di un paziente. Mostra come eseguire correttamente i movimenti e dosare i carichi. Esercizi regolari aiutano a rafforzare i muscoli del polso, stabilizzarne la struttura, migliorare la circolazione sanguigna e la microcircolazione. Gli esercizi più terapeuticamente efficaci sono:

  • warm-up – stringendo il pennello per un minuto con successivo rilassamento;
  • rotazione circolare del pennello, prima in uno, poi nell'altra direzione;
  • imitazione di suonare il piano;
  • rapimento del pollice verso la s>

Per l'allenamento, è possibile utilizzare espansori speciali con vari gradi di rigidità. Di recente, nelle farmacie e nei negozi di attrezzature mediche vengono vendute palline sulla superficie delle quali sono presenti numerosi villi cilindrici morbidi. Il loro uso (rotolamento tra i palmi delle mani, spremitura) migliora le capacità motorie.

Ai pazienti con artrite di qualsiasi gravità si raccomanda il massaggio generale e l'effetto direttamente sulle mani. Per aumentare l'efficacia terapeutica, è consigliabile combinarlo con lezioni di educazione fisica. Solitamente usato classico, digitopressione, massaggio sottovuoto.

Dieta per artrosi

L'alimentazione terapeutica e la dieta per danni alla cartilagine e al tessuto osseo servono a ridurre l'uso di sale, spezie e spezie. Ciò evita la ritenzione idrica nel corpo e la formazione di edema. I nutrizionisti raccomandano che i pazienti con artrosi escludano dalla dieta cibi affumicati, cibi pronti, paste e paste sfoglia, zuppe ricche, caffè, alcool. Dovresti dare la preferenza al cibo, al vapore o in umido in una piccola quantità di acqua.

Più volte alla settimana è necessario mangiare pesce di varietà grasse (salmone, aringhe, sardine), che contengono vitamine liposolubili e acidi grassi polinsaturi sani. Verdure fresche, frutta, bacche devono essere presenti nella dieta.

Rimedi popolari

I rimedi fatti secondo la medicina tradizionale sono usati come trattamento ausiliario. Si consiglia di applicarli dopo la principale terapia conservativa o chirurgia durante il periodo di riabilitazione.

brodi

Decotti e infusi di piante medicinali (elecampane, rosa canina, camomilla) sono raccomandati per l'artrosi a pennello per rafforzare le difese del corpo, accelerare i processi metabolici e di rigenerazione. Il loro uso stimola anche l'eliminazione dei sali minerali accumulati nelle articolazioni delle mani, che provocano infiammazione e rigidità. Per preparare il brodo, un cucchiaio di materiale vegetale essiccato viene versato con 2 tazze di acqua calda, portato a ebollizione e fatto bollire a fuoco lento per 10 minuti. Raffreddare, filtrare, bere 100 ml 2-3 volte al giorno dopo i pasti.

Rettifica

Particolarmente popolari sono le macinazioni di foglie fresche di bardana, ortica, piantaggine, fiori di tarassaco, radici di rafano tritate. Un contenitore di vetro scuro è riempito con materie prime vegetali, ma non schiacciato. Versare vodka o alcool etilico diluito con un uguale volume di acqua lungo il muro verso l'alto, lasciare per un paio di mesi in un luogo caldo. Strofinato nel pennello affetto da artrosi con la comparsa di sensazioni dolorose.

Compresse

Con l'artrosi si pratica l'uso di foglie fresche di cavolo, dente di leone, rafano, bardana sotto forma di impacchi. Sono ben impastati fino al succo e lubrificati con miele. Uno strato sottile di qualsiasi olio vegetale (girasole, oliva, semi di lino) viene applicato sull'area dell'articolazione del polso, sulla parte superiore viene applicato un foglio, un film plastico e un tessuto denso. La durata della procedura è di 1-2 ore.

Altri metodi popolari

Come mezzo con un leggero analgesico, irritante localmente, effetto di distrazione, vengono utilizzati unguenti fatti in casa. In un mortaio, strofina un cucchiaino di lanolina e tinture di peperoncino rosso, aggiungi un paio di gocce di oli essenziali di ginepro, timo, eucalipto, 20 ml di olio di mandorle cosmetico. In parti, vengono iniettati, agitati 100 g di vaselina medica. Strofinato nelle mani con dolore lancinante e dolorante.

Possibili complicazioni

Ridimensionare, ridurre la contrattilità dei muscoli provoca frequenti sublussazioni, contratture. La persona è particolarmente preoccupata per il dolore durante la notte, che influisce negativamente sulla qualità del sonno, sullo stato psico-emotivo del paziente.

Con una progressione prolungata dell'artrosi delle mani, si sviluppa spesso una sinovite reattiva secondaria: un processo infiammatorio nella membrana sinoviale, accompagnato da un accumulo di liquido nella cavità articolare. Il decorso della malattia può anche essere complicato da emartro spontaneo, anchilosi.

Profilassi e prognosi

L'artrosi di qualsiasi localizzazione non è ancora suscettibile di cura finale. Ma soggetta a tutte le raccomandazioni mediche, la prognosi è favorevole. La patologia viene trasferita allo stadio di remissione stabile, in cui il rischio di recidiva dolorosa è minimo.

Per evitare lo sviluppo di artrosi delle mani, eccessivo sforzo fisico sulle articolazioni, si dovrebbe evitare una frequente ipotermia. La migliore prevenzione del danno cartilagineo è la terapia fisica quotidiana.

ExpertNews Italia