Spondilite anchilosante Che cos’è Ragioni, diagnosi e trattamento

La spondilite anchilosante è una patologia rara e incurabile che si manifesta nel dolore e nella curvatura della colonna vertebrale. La vera causa della malattia è ancora sconosciuta, il che complica notevolmente la correzione della malattia. Quindi, la terapia moderna include effetti non specifici sotto forma di agenti antinfiammatori e corticosteroidi. Allo stesso tempo, le misure terapeutiche sono integrate dalla fisioterapia e da una serie speciale di esercizi volti a mantenere la mobilità spinale.

Che tipo di malattia?

La spondilite anchilosante (o spondilite anchilosante) è un'anomalia che si verifica principalmente nelle articolazioni dello scheletro assiale: articolazioni vertebrali, costali-vertebrali e pelviche. In alcuni casi, le articolazioni degli arti sono coinvolte nel processo.

La spondilite anchilosante è associata alla comparsa di una reazione infiammatoria nei dischi intervertebrali, nelle ossa, nelle membrane articolari, nonché nei punti di attacco del tendine e dell'apparato legamentoso. Di conseguenza, le articolazioni perdono gradualmente la loro mobilità fino alla loro completa fusione: l'anchilosi.

In Russia, la spondilite anchilosante è considerata una malattia relativamente rara (3 casi per 10 mila persone). Tuttavia, il pericolo di patologia è l'emergere in giovane età (15-35 anni) e la rapida disabilità dei pazienti, il che rende la malattia un problema sociale significativo.

Perché appare la spondilite anchilosante?

Oggi, la causa esatta della spondilite anchilosante non è nota. Si ritiene che le interruzioni nel funzionamento del sistema immunitario provochino la malattia quando il corpo percepisce le proprie strutture come qualcosa di estraneo.

Questo di solito si manifesta sotto forma di aggressività delle cellule di difesa (linfociti) contro i tessuti articolari. In altre parole, il corpo “attacca” le sue parti, perché le considera potenzialmente pericolose. Il risultato è una reazione infiammatoria in cui sono coinvolte tutte le strutture articolari. Questi ultimi sono normalmente elastici, ma nel processo di infiammazione e distruzione sono sostituiti da tessuto denso (cicatrice), che limita la mobilità delle articolazioni.

Per provocare tali malfunzionamenti nel sistema immunitario può:

  • predisposizione genetica (la malattia nel 30% dei casi si verifica nelle famiglie in cui è stata precedentemente diagnosticata);
  • genere maschile (negli uomini, l'incidenza è 10 volte superiore);
  • enterobatteri (salmonella, Klebsiella, E. coli e altri membri della famiglia che possono "innescare" una cascata di malfunzionamenti nella risposta immunitaria).

Una maggiore incidenza di spondilite anchilosante è osservata anche nelle persone con psoriasi e patologie intestinali (morbo di Crohn, colite ulcerosa, ecc.)

varietà

Nella pratica clinica, ci sono cinque opzioni per il decorso della spondilite anchilosante:

  • Centrale, colpisce la colonna vertebrale e il bacino;
  • Periferico che coinvolge le articolazioni degli arti. Questo tipo precede o accompagna quello centrale. In questo caso, il più delle volte si osserva una patologia nelle articolazioni del ginocchio.
  • Rizomelico, che combina danni alla colonna vertebrale, nonché alle articolazioni della spalla e della coscia (dal greco si traduce letteralmente come "l'inizio dell'arto", il che implica la patologia delle articolazioni della spalla e della coscia).
  • Scandinavo, imitando le fasi iniziali del reumatismo con il coinvolgimento di piccole articolazioni delle mani e dei piedi nel processo infiammatorio. I danni alla colonna vertebrale con questa forma sono rari.
  • Viscerale, che combina uno di questi tipi con la patologia degli organi interni (cuore, vasi sanguigni o reni).
Leggi l\'articolo:  Iniezioni di artrite

Una delle opzioni per la manifestazione (insorgenza) della spondilite anchilosante è una forma settica che assomiglia a una reazione infiammatoria sistemica – sepsi.

La febbre da spondilite anchilosante di solito si manifesta con febbre fino a 39-40 ° C, sudorazione, dolore alle articolazioni e ai muscoli, nonché grave disidratazione e perdita di peso.

sintomatologia

Le manifestazioni cliniche della spondilite anchilosante sono divise in precoce e tardivo.

Le prime manifestazioni di spondilite anchilosante sono il mal di schiena che appare di notte e scompare durante il giorno. Il dolore è spesso osservato nei glutei e si estende alla regione posteriore.

La colonna lombare è di solito limitata al mattino e la gamma di movimento viene ripristinata la sera dopo l'attività fisica o un bagno caldo. Allo stesso tempo, i muscoli della schiena sono spesso tesi, a causa dei quali la flessione lombare, la lordosi, viene levigata.

Se si osserva spondilite anchilosante nelle articolazioni costale-vertebrale, i pazienti lamentano dolore alla cintura che si diffonde attraverso lo spazio intercostale e peggiora con singhiozzo, tosse o starnuti.

In un terzo dei casi, la malattia è accompagnata da infiammazione dell'iride e del corpo ciliare (iridociclite). Spesso manifestato da arrossamento bilaterale degli occhi, indolenzimento, sensazione di "corpo estraneo", lacrimazione, diminuzione della chiarezza della vista e aumento della sensibilità alla luce.

Un quadro clinico dettagliato delle fasi avanzate della spondilite anchilosante è caratterizzato da dolore diffuso, che copre tutte le parti della colonna vertebrale. Di norma, la colonna vertebrale si piega con la formazione di una caratteristica "flessione" nella regione toracica – cifosi (gobba).

Tale deformazione della colonna vertebrale sposta il baricentro, a causa del quale il paziente è costretto a piegare le ginocchia – si forma la cosiddetta "posa supplicante".

La struttura muscolare delle atrofie posteriori, la colonna vertebrale perde parzialmente o completamente la mobilità: la flessione e l'estensione, nonché la rotazione da parte del corpo sono impossibili. Allo stesso tempo, una ridotta attività motoria colpisce anche il torace, che spesso porta a disturbi respiratori.

Leggi l\'articolo:  Eziologia dell'artrite indifferenziata, segni e metodi di trattamento

Nel 25% dei casi, le articolazioni del femore e della spalla sono interessate, nel 10% delle articolazioni delle mani e dei piedi. La spondilite anchilosante spesso procede come mono o oligoartrite unilaterale (che coinvolge rispettivamente una o due o tre articolazioni). In questo caso, l'infiammazione delle articolazioni periferiche è osservata principalmente nei pazienti di pubertà e in giovane età (15-25 anni).

Le fasi tardive della spondilite anchilosante sono solitamente accompagnate da infiammazione dell'aorta e delle membrane del cuore, che spesso porta a insufficienza dell'apparato valvolare, nonché a disturbi cardiaci (ritmo, conduzione, ecc.).

I polmoni possono essere coinvolti nel processo patologico: c'è una diminuzione della ariosità del tessuto polmonare a causa della proliferazione delle corde del tessuto connettivo – fibrosi. In rari casi, i reni sono interessati, che è associato alla deposizione di una proteina modificata in loro – l'amiloide. Tali cambiamenti per un lungo periodo sono asintomatici, dopo i quali possono verificarsi disturbi respiratori (respiro corto, ecc.), Gonfiore del viso e delle gambe e aumento della pressione sanguigna.

Diagnostica Ultrasuoni

La spondilite anchilosante viene diagnosticata sulla base di:

  • Cliniche: dolore infiammatorio * nella parte bassa della schiena e dei glutei, nonché nella zona del torace (spontaneamente o alla palpazione); la comparsa di infiammazione delle articolazioni degli arti o dolore ai talloni; forte limitazione della mobilità della colonna vertebrale e del torace; infiammazione delle strutture oculari – iridociclite.
  • Studi di laboratorio: aumento della velocità di eritrosedimentazione, indicando infiammazione non specifica; la presenza (nel 15% dei casi) di fattore reumatoide o antigeni marcatori speciali.
  • Diagnostica a raggi X: segni di sacroileite (infiammazione delle articolazioni sacro-iliache); formazioni di vertebre a forma di botte o quadrate.

* Il dolore alla colonna vertebrale, che si è verificato fino a 40 anni, si è sviluppato gradualmente (più di 3 mesi), associato alla rigidità mattutina e alla scomparsa dopo l'attività fisica, è considerato infiammatorio.

Trattamento della spondilite anchilosante

L'obiettivo della terapia per la spondilite anchilosante è di ridurre il dolore, oltre a mantenere la mobilità della colonna vertebrale.

I farmaci antinfiammatori sono prescritti come antidolorifici per la spondilite anchilosante: Indometacina, Aceclofenac, Meloxicam in dosi massime giornaliere, il medico deve prescrivere i farmaci. Se la sindrome del dolore interferisce con il sonno notturno, si raccomanda l'uso aggiuntivo di antidepressivi (amitriptilina).

In presenza di infiammazione delle articolazioni degli arti, viene utilizzata la somministrazione locale di corticosteroidi. A livello sistemico, i glucocorticoidi (metilprednisolone) sono prescritti solo per intolleranza ad altri farmaci antinfiammatori.

Leggi l\'articolo:  Sintomi e trattamento dell'artrosi dell'articolazione della caviglia (caviglia), cause, descrizione della malattia

Sulfasalazina, metotrexato ed etanercept e infliximab possono essere utilizzati per modificare la risposta immunitaria.

Ai pazienti con spondilite anchilosante viene mostrata la ginnastica quotidiana eseguita una o due volte al giorno per mezz'ora. Gli esercizi, di regola, combinano i movimenti respiratori e l'ampiezza, finalizzati a mantenere la mobilità della colonna vertebrale. L'enfasi è sull'estensione della colonna vertebrale e il rafforzamento dei muscoli della schiena.

Per prevenire lo sviluppo della malattia, si consiglia di dormire su una superficie dura senza cuscino. Vengono anche prescritte procedure fisioterapiche: esposizione magnetica, riflessologia, bagni di radon e azoto.

Il trattamento chirurgico della spondilite anchilosante consiste nell'endoprotetica dell'articolazione dell'anca (con grave compromissione della funzionalità articolare) e nell'escissione della capsula sinoviale del ginocchio (con sinovite persistente dell'articolazione del ginocchio).

misure preventive

Oggi non esistono metodi unificati per la prevenzione della spondilite anchilosante. Tuttavia, è possibile utilizzare la consulenza genetica medica volta a determinare il rischio di sviluppare un disturbo nelle famiglie con spondilite anchilosante diagnosticata.

La prevenzione secondaria si riduce al rallentamento della progressione della patologia attraverso un trattamento adeguato e una ginnastica speciale.

Ricorda, la spondilite anchilosante è incurabile e la sua terapia è volta a migliorare il tenore di vita dei pazienti al fine di prevenire la disabilità precoce!

Shishkevich Vladimir - opinione ortopedica sulla crema di Hondrostrong

Shishkevich Vladimir, ortopedico - traumatologo, caporedattore del progetto ExpertNews.

Ho curato malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale per molti anni. Posso tranquillamente affermare che le articolazioni sono sempre curabili, anche in età avanzata.

Hondrostrong è un farmaco innovativo progettato per combattere le malattie articolari. Aiuta con artrite, artrosi e altre malattie. Grazie all'uso della crema, la mobilità articolare ritorna rapidamente. Il tessuto cartilagineo danneggiato viene rigenerato, il che impedisce l'ulteriore sviluppo del problema.

Hondrostrong - gel per articolazioni e colonna vertebrale

Il nostro centro medico è stato il primo a ricevere l'accesso certificato alle più recenti medicine per osteocondrosi e dolori articolari - Hondrostrong. Ti confesso che quando ne ho sentito parlare per la prima volta, ho solo riso perché non credevo nella sua alta efficienza.

Ma sono rimasto stupito quando abbiamo finito i test: 4567 persone erano completamente guarite dalle malattie degli organi del sistema muscolo-scheletrico, che è più del 94% di tutti i soggetti, il 5,6% ha riscontrato un miglioramento significativo e solo lo 0,4% non ha notato alcun miglioramento.

La crema hondrostrong ti consente di dimenticare il dolore alla schiena e alle articolazioni il più presto possibile, letteralmente dopo 4 giorni di utilizzo, e anche le patologie molto complesse possono essere curate entro due mesi. Inoltre, il produttore di questo prodotto offre ora 50% di sconto del costo totale della crema Hondrostrong.

ExpertNews Italia