Osteomielite nei sintomi e nel trattamento dei bambini

La forma acuta di osteomielite ematogena nei bambini è una malattia grave con esordio acuto e un lungo periodo di recupero. Occupa il 25% di tutte le malattie purulente riscontrate durante l'infanzia. Il problema rimane rilevante e gli approcci terapeutici cambiano costantemente.

Principalmente la malattia si verifica nei bambini di età compresa tra 6-8 anni. I ragazzi sono malati due volte più spesso delle ragazze. La malattia colpisce sia l'epifisiisi della ghiandola pineale (osteomielite epifisaria) sia la metaepifisi (osteomielite metafisica). La localizzazione del processo dipende dalla presenza o dall'assenza del nucleo di ossificazione. All'inizio, la zona del germoglio dell'osso è interessata. Ciò si traduce in una crescita ossea stentata in lunghezza.

Cause di

Nel ventesimo secolo, c'era un consenso sul fatto che la causa dell'osteomielite fosse lo Staphylococcus aureus. Ora, i chirurghi per bambini sono dell'opinione che qualsiasi microbo possa portare allo sviluppo della malattia. In connessione con il rapido sviluppo della scienza farmacologica e l'introduzione di molti nuovi antibiotici nella pratica, questo problema ha leggermente perso terreno. Ma questo ha portato alla comparsa di osteomielite causata da associazioni microbiche resistenti agli antibiotici.

Tra gli agenti causali della malattia, le posizioni principali sono occupate da:

Il microbo entra nel sistema scheletrico dei bambini di mezza età dal fuoco endogeno (interno) dell'infezione. Quanto segue può fungere da serbatoio per i microrganismi:

  • denti cariati
  • tonsillite e tonsillite,
  • lesioni cutanee purulente,
  • polmonite
  • ascessi di organi interni.

L'osteomielite nei neonati può verificarsi quando un'infezione attraversa la ferita ombelicale. Le mamme dei bambini piccoli dovrebbero essere particolarmente attente e curare adeguatamente l'ombelico del bambino.

Un fattore di accompagnamento nello sviluppo della malattia è l'immunodeficienza, il trauma e la chirurgia ossea. Inoltre, l'insorgenza della malattia è influenzata da malattie virali, che inibiscono significativamente la reattività del corpo del bambino. Favorevole allo sviluppo dell'infiammazione nel midollo osseo è la presenza di molti capillari, attraverso i quali i microbi entrano nell'osso. Ci sono teorie secondo cui il disturbo si verifica solo nei bambini sensibilizzati che hanno già avuto un contatto prolungato con il microrganismo.

Sintomi della malattia

Il quadro clinico della malattia e i sintomi dell'osteomielite nei bambini hanno una varietà di manifestazioni. Ci sono molti fattori che attingono ai sintomi e alle condizioni del paziente. Il microrganismo che penetra nell'osso, la reattività del sistema immunitario del paziente, l'età, la localizzazione del focus dell'infiammazione nell'osso, il termine della malattia, le misure adottate per trattare il paziente sono importanti.

Esistono tre forme principali del decorso dell'osteomielite:

  • Forma tossica (adinamica) a flusso rapido, che ricorda lo shock tossico batterico. La temperatura corporea sale a numeri elevati (40-41 gradi), sono possibili episodi di perdita di coscienza, vomito grave e convulsioni. Mancanza di respiro, tachicardia, diminuzione della pressione sanguigna, aritmia. Sulla pelle compaiono eruzioni cutanee puntuali, che sono emorragie dai capillari. Lingua sovrapposta, stomaco gonfio, doloroso. Sono presenti fenomeni disurici. A causa di un quadro così turbolento, l'osteomielite è difficile da diagnosticare. Le manifestazioni locali sono mascherate dietro una maschera di danno d'organo multiplo. È questa forma che il più delle volte finisce fatalmente.
  • Forma settica-pemica. I fenomeni generali rimangono molto pronunciati. Ma l'insorgenza della malattia non è così rapida, inizia con il dolore all'arto interessato e aumenta la temperatura corporea a 39-40 gradi. Le manifestazioni della malattia aumentano lungo la crescita dei batteri e un aumento della quantità di pus all'interno dell'osso.
  • Modulo locale. Questa forma è caratterizzata dalla prevalenza di sintomi locali sulle manifestazioni generali della malattia. Le manifestazioni atipiche appartengono anche alla forma locale. L'inizio è acuto, manifestato da un forte dolore acuto all'arto infetto. I bambini possono indicare la posizione esatta del dolore. La temperatura corporea è mantenuta a valori elevati (39-40 gradi). Il bambino cerca di non muovere l'arto, anche il minimo movimento porta ad un aumento del dolore. Il bambino è letargico, con segni di intossicazione: mal di testa, perdita di appetito, apatia.

L'aumento della temperatura locale e il rossore della pelle in un arto malato si sviluppano nelle fasi avanzate della malattia.

L'osteomielite cronica nei bambini ha una sintomatologia lenta. Appare dopo l'inizio della riparazione ossea. I principali sintomi dell'osteomielite cronica nei bambini includono: un lungo decorso con remissioni ed esacerbazioni, durante le esacerbazioni, la temperatura aumenta, compaiono le fistole, da cui il pus scorre di volta in volta. Le vecchie fistole possono cicatrici. La pelle sopra la lesione è pallida.

La palpazione dell'arto è leggermente dolorosa. Si notano sintomi di intossicazione generale.

Tipi di osteomielite

A seconda della localizzazione del processo, viene isolata l'osteomielite delle ossa tubolari e piatte. Le ossa tubulari sono colpite più spesso di quelle piatte. Tra le ossa tubulari, sono interessate le ossa del femore, dell'omero e della parte inferiore della gamba. Tra le ossa piatte sono interessate le vertebre, la mascella superiore e le ossa pelviche.

Secondo la localizzazione del processo nell'osso tubolare, ci sono:

  • osteomielite metaepifisaria ematogena,
  • osteomielite epifisaria ematogena.

Nei neonati, l'insorgenza dell'osteomielite si verifica nella metafisi, ma a causa della mancanza di un nucleo di ossificazione, il pus attraversa facilmente la zona germinale e passa nella ghiandola pineale e nella capsula dell'articolazione, causando la distruzione della superficie cartilaginea dell'articolazione .

Esistono forme atipiche della malattia, sono anche chiamate lente o asintomatiche. Questi includono:

  • L'ascesso di Brody
  • osteomielite diffusa locale,
  • osteomielite sclerosante,
  • osteomielite albuminosa,
  • osteomielite antibiotica.

Caratteristiche della diagnosi nei bambini

La diagnosi di osteomielite in un bambino comprende una serie di misure volte a stabilire le cause del processo e la sua localizzazione.

  • Esame obiettivo. L'arto all'esame è edematoso, si pronuncia uno schema venoso. Il dolore si intensifica con le percussioni dell'area interessata dell'osso. La presenza di fluttuazioni e variazioni del colore della pelle sopra l'area interessata indica un'osteomielite prolungata e trascurata e una prognosi sfavorevole.
  • Diagnostica di laboratorio Nell'analisi del sangue, leucocitosi acuta (20-30 * 109) con uno spostamento della formula a sinistra, granularità tossica dei leucociti, un aumento di SOE e proteina C reattiva.

Per una diagnosi rapida utilizzando il metodo di misurazione della pressione intraosseo. L'istituzione del fatto del suo aumento anche senza la presenza di pus indica la presenza di osteomielite.

Il primo metodo diagnostico è la scansione con radionuclidi dell'osso danneggiato. Per condurre questo esame, viene utilizzata una sostanza chiamata Technetium.

Leggi l\'articolo:  Cos'è la sinovite e come affrontarla

Un esame radiografico sarà utile solo da 10-15 giorni, prima è possibile beneficiare solo su macchine a raggi X di altissima qualità. Il segno più affidabile dell'osteomielite ai raggi X è la periostite lineare.

terapie

L'osteomielite nei neonati richiede un trattamento immediato. È molto importante prevenire la distruzione delle zone germinali.

Il trattamento di varie forme di osteomielite nei bambini consiste in tre principi principali:

  • impatto sul macroorganismo
  • impatto sul patogeno del processo,
  • risanamento del focus della malattia.

L'impatto sul macroorganismo è di combattere l'intossicazione, sostituendo i nutrienti necessari e gli oligoelementi. Per la disintossicazione vengono utilizzate soluzioni di destrosio con preparati di insulina, destrano e aminofillina. Per la desensibilizzazione, vengono utilizzati preparati di calcio, cloropiramina. Immunizza attivamente il corpo con l'introduzione del plasma stafilococcico iperimmune. Stimolare un aumento della reattività del corpo.

L'impatto sul patogeno è effettuato dalla nomina di antibiotici. Se si osserva un ceppo patogeno noto, viene prescritto un antibiotico a cui è più sensibile. In assenza di informazioni sul microbo introdotto nel corpo, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro.

La correzione del focus della lesione è di ridurre la pressione intraosseo ed estrarre pus e masse necrotiche dal canale osseo. Per fare questo, produce 2-4 fori di perforazione con un diametro di 4-5 mm. Uno scarico è installato nei fori attraverso i quali l'osso viene lavato con soluzioni antibatteriche.

Shishkevich Vladimir - opinione ortopedica sulla crema di Hondrostrong

Shishkevich Vladimir, ortopedico - traumatologo, caporedattore del progetto ExpertNews.

Ho curato malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale per molti anni. Posso tranquillamente affermare che le articolazioni sono sempre curabili, anche in età avanzata.

Hondrostrong è un farmaco innovativo progettato per combattere le malattie articolari. Aiuta con artrite, artrosi e altre malattie. Grazie all'uso della crema, la mobilità articolare ritorna rapidamente. Il tessuto cartilagineo danneggiato viene rigenerato, il che impedisce l'ulteriore sviluppo del problema.

Hondrostrong - gel per articolazioni e colonna vertebrale

Il nostro centro medico è stato il primo a ricevere l'accesso certificato alle più recenti medicine per osteocondrosi e dolori articolari - Hondrostrong. Ti confesso che quando ne ho sentito parlare per la prima volta, ho solo riso perché non credevo nella sua alta efficienza.

Ma sono rimasto stupito quando abbiamo finito i test: 4567 persone erano completamente guarite dalle malattie degli organi del sistema muscolo-scheletrico, che è più del 94% di tutti i soggetti, il 5,6% ha riscontrato un miglioramento significativo e solo lo 0,4% non ha notato alcun miglioramento.

La crema hondrostrong ti consente di dimenticare il dolore alla schiena e alle articolazioni il più presto possibile, letteralmente dopo 4 giorni di utilizzo, e anche le patologie molto complesse possono essere curate entro due mesi. Inoltre, il produttore di questo prodotto offre ora 50% di sconto del costo totale della crema Hondrostrong.

Trattamento dell'osteomielite cronica

La cronizzazione del processo si verifica dopo un trattamento incompleto dell'osteomielite acuta. Nella forma cronica, il trattamento consiste nella trepanazione dell'osso, nella rimozione del sequestro e nelle granulazioni purulente. Successivamente, la cavità viene trattata con iodio. Prescrivere antibiotici. Se è necessario riempire una grande cavità dell'osso, viene eseguito un riempimento dal sangue del paziente e dagli antibiotici, dopodiché viene inserito nella cavità formata all'interno dell'osso.

Nelle lesioni gravi dopo l'intervento chirurgico, l'arto ferito viene sempre immobilizzato.

Complicanze e conseguenze

A volte, anche con un trattamento adeguato e tempestivo, sorgono possibili complicazioni che aggravano la qualità della vita del paziente.

Le complicanze comuni includono quanto segue:

  • deformazione ossea
  • artrosi e anchilosi,
  • distruzione della zona di crescita dell'osso,
  • migrazione microbica dall'osso agli organi interni,
  • tempistica del processo
  • danno da pus ai tessuti vicini,
  • con osteomielite delle vertebre, danno al midollo spinale.

Per mantenere la salute dei bambini, è necessario monitorare attentamente le loro condizioni. Se un bambino sviluppa sintomi, è necessario cercare un aiuto qualificato senza automedicazione a casa.

Osteomielite nei bambini

Preparato per la pubblicazione da un esperto:

L'osteomielite nei bambini è causata da batteri che entrano nel flusso sanguigno attraverso la mucosa e la pelle e quindi causano infiammazione purulenta. L'articolazione del femore e dell'anca ha maggiori probabilità di essere colpita. Ciò è dovuto al fatto che il processo infiammatorio si forma a causa di gambe ferite. L'infezione entra in una ferita aperta e si forma una lesione patogena nel tessuto osseo. In questo caso, è necessario contattare immediatamente un ortopedico per un trattamento tempestivo della malattia e stabilirne la patogenesi.

Cause e conseguenze

Vari fattori possono provocare l'osteomielite ossea:

  1. fratture del ginocchio aperto,
  2. lesioni cariose nella cavità orale,
  3. disfunzioni epatiche e renali,
  4. complicanze dopo l'intervento chirurgico
  5. lesioni e lesioni.

Se non trattata, la prognosi è deludente per i pazienti di tutte le età. La malattia nei bambini può portare a ulteriori artriti, meningite, anchilosi, pleurite e sclerosi ossea. Per una serie di complicazioni, sono richiesti il ​​ricovero in ospedale nel dipartimento di chirurgia pediatrica della clinica e la successiva chirurgia. Nei casi più gravi si verifica uno shock settico che porta alla morte. Per prevenire conseguenze pericolose, è necessario monitorare attentamente lo sviluppo e le condizioni del neonato.

Sintomi

Le caratteristiche della malattia sono che la sintomatologia dipende dalla sua gravità. L'osteomielite si manifesta nei bambini in diversi modi, a seconda dell'immunità, della localizzazione del tessuto osseo interessato e della vastità dell'area infiammata. Caratteristiche:

L'osteomielite acuta è caratterizzata da intenso dolore e intossicazione del corpo. Nel tempo, questi fenomeni si attenuano, le fistole purulente compaiono nel sito di danno alla gamba, che col tempo si chiudono e cessano di deteriorarsi. Ciò indica uno stadio cronico primario. L'intera difficoltà è che lo sviluppo anormale della patologia non si riflette sulla radiografia, quindi dovresti monitorare attentamente il benessere del bambino (specialmente il neonato).

Oltre allo stadio acuto, la classificazione include l'osteomielite cronica, che è accompagnata da:

  • scarso appetito
  • pallore
  • malumore
  • letargo
  • vomito
  • spasmi
  • diarrea

Non appena noti tali disturbi, fissa un appuntamento con un ortopedico per consulenza clinica e cure mediche.

Diagnostica Ultrasuoni

Non appena il bambino ha movimenti limitati o una posizione insolita dell'arto, viene eseguito un esame completo. L'osteomielite ossea viene generata non solo attraverso l'infezione intrauterina, ma anche dopo un'articolazione fratturata o un osso della coscia. Per questo motivo, vengono diagnosticati pazienti di tutte le età. Spendono:

  1. biopsia
  2. fistolografia,
  3. analisi del sangue
  4. tomografia computerizzata
  5. radiografia.

Un gran numero di manipolazioni diagnostiche è spiegato dalla peculiarità dell'osteomielite nei bambini: può essere rilevata solo con metodi di laboratorio e strumentali. La valutazione della composizione del sangue dà un'idea della presenza di agenti patogeni negli organi interni. La radiografia mostra la distruzione dell'articolazione dell'anca, espressa in bassa densità tissutale e restringimento del gap articolare, che indica la patogenicità del processo che si verifica nel corpo.

Leggi l\'articolo:  Ripristino del menisco

Dopo aver raccolto un'anamnesi, il medico fa una diagnosi. Sulla base della classificazione della malattia, viene prescritto un regime di trattamento.

Trattamento

La terapia nella maggior parte dei casi è fissa, quindi l'automedicazione è pericolosa per la vita. Con un trattamento ben scelto, la prognosi sarà favorevole. Solo i medici qualificati possono curare la malattia e fornire adeguate raccomandazioni cliniche dopo aver identificato il tipo di disturbo.

L'osteomielite ematogena è più comune nei neonati. Per liberarsene, viene eseguita un'operazione nel dipartimento di chirurgia pediatrica: l'area infiammata viene aperta e drenata attraverso un tubo, che viene rimosso dopo pochi giorni. Per una rapida guarigione della ferita, vengono introdotti antisettici.

Anche l'osteomielite acuta ematogena nei bambini più grandi viene trattata chirurgicamente. Il midollo osseo viene perforato e aspirato per la decompressione. Quindi viene eseguita la somministrazione parenterale di antibiotici e viene prescritta la terapia laser per normalizzare il microcircolo.

Il tipo di patologia ematogena cronica viene trattato in modo conservativo. Sono prescritti farmaci anti-infiammatori e vitamine. Si raccomandano anche procedure fisioterapiche.

Le forme atipiche di osteomielite ematogena possono essere curate con terapia ad alta frequenza e fisioterapia.

Il tipo di metaepifisi della malattia viene eliminato localmente: mediante immobilizzazione con impacchi a metà alcool e sedute di ossigenazione iperbarica.

Nei centri medici, l'osteomielite epifisaria (nei bambini piccoli) viene trattata in associazione. Vengono eseguite intossicazione e terapia a microonde in combinazione con antibiotici.

Prevenzione

Per prevenire l'osteomielite nei bambini, è sufficiente seguire semplici raccomandazioni:

  • Evita i giochi traumatici
  • trattare i denti in tempo
  • trattare le ferite con alta qualità,
  • controllato regolarmente in clinica.

Puoi scegliere tu stesso un ortopedico esperto sul nostro sito Web o chiamare l'help desk (il servizio è gratuito).

Osteomielite nei bambini

A causa dell'insufficiente sviluppo del sistema immunitario, è molto più probabile che il corpo del bambino venga attaccato dall'esterno. Il risultato può essere l'osteomielite, una malattia pericolosa che colpisce la struttura del midollo osseo e dei tessuti adiacenti. Nell'infanzia, si sviluppa solo in una forma acuta, che ha un decorso pericoloso e molte complicazioni. Nella maggior parte dei casi, la malattia colpisce la mascella o le estremità.

Sintomi dell'osteomielite nei bambini

La malattia ha un rapido sviluppo: i suoi primi segni si fanno sentire entro due giorni. C'è una costante escalation di sintomi. In assenza di cure mediche tempestive per lungo tempo, la lesione si diffonde al tessuto muscolare vicino. Ciò provoca il flemmone – impregnazione delle fibre con masse purulente. In questo caso, può verificarsi un miglioramento temporaneo, che tuttavia non è un segno di recupero. I sintomi dell'osteomielite nei bambini includono:

  • forte dolore doloroso in una certa area dell'osso;
  • bassa pressione con un impulso rapido;
  • un forte aumento della temperatura;
  • nausea e vomito;
  • linfonodi ingrossati;
  • l'insorgenza di edema nel sito della lesione ossea.

Con l'osteomielite si verificano segni generali di intossicazione. Questi includono brividi, febbre, nausea e vomito e disturbi delle feci. A volte si osserva uno stato inconscio. Il grado di manifestazione di questi segni dipende dallo stadio della patologia.

Cause della malattia

L'osteomielite è un processo infiammatorio infettivo che può svilupparsi sia direttamente nell'osso sia spostarsi in esso con un flusso sanguigno da altri organi. L'agente causale più comune della malattia è lo Staphylococcus aureus – si trova nell'80% dei casi. L'osteomielite nei bambini può anche essere causata da una delle patologie acute o croniche:

  • carie;
  • diabete;
  • tubercolosi;
  • sinusite;
  • otite media;
  • la difterite;
  • tosse convulsa.

L'osteomielite è spesso una conseguenza del trauma. Si ritiene che questo tipo di infezione sia più comune nei ragazzi, poiché la loro mobilità è più elevata. In questo caso, l'infezione entra nel corpo direttamente dall'ambiente in violazione dell'integrità della pelle. La malattia può anche svilupparsi da una frattura, specialmente se ha complicazioni: spostamenti e sporgenza di frammenti.

A quale medico dovrei andare?

Se il bambino ha il sospetto di osteomielite, è inaccettabile lasciar andare la malattia da sola. Ciò può causare gravi complicazioni che possono causare disabilità e persino la morte. Ai primi sintomi della malattia, i genitori dovrebbero consultare un medico:

Nelle prime fasi, la patologia non è sempre pronunciata abbastanza chiaramente. I sintomi dell'osteomielite sono simili al reumatismo e al sarcoma, quindi è indispensabile che l'esame venga eseguito da un medico competente. La tempestività della diagnosi dipende dall'efficacia del regime terapeutico proposto. Per scoprire i dettagli sul decorso della malattia, il medico farà tali domande:

  1. Quali sintomi specifici stanno causando l'ansia infantile?
  2. Da quanto tempo si fanno sentire?
  3. Il bambino ha qualche malattia dentale?
  4. L'infiammazione può derivare da un trauma?
  5. Quali altre malattie acute e croniche ha il bambino?
  6. È la prima volta che ha un problema del genere?
  7. Ci sono allergie a qualche farmaco?

A fini diagnostici, viene eseguita la palpazione del presunto sito di infiammazione. Inoltre, vengono prescritti test di laboratorio su urina e sangue, nonché esami hardware – radiografia e diagnostica ecografica.

Trattamento

La selezione di agenti terapeutici per combattere la malattia dipende dalla gravità generale delle condizioni del bambino. Se l'osteomielite è localizzata in natura, spesso è sufficiente aprire l'ascesso e condurre una terapia generale per migliorare la condizione. Se la malattia ha acquisito un decorso generalizzato, è necessaria una vasta gamma di misure per combatterla:

  • apertura di fistole e ascessi;
  • immobilizzazione degli arti con bende;
  • l'uso di un ciclo di antibiotici;
  • uso di fisioterapia – elettroforesi, ultrasuoni ed esposizione magnetica;
  • con sepsi e un alto livello di intossicazione, è necessario condurre un ciclo di purificazione del sangue usando emosorbimento e ossigenazione;
  • nei casi più gravi, la trepanazione delle aree viene eseguita con lisciviazione di masse purulente direttamente dall'osso.

L'intervento chirurgico nel rilevare una malattia in un bambino è una misura estrema, ma in alcuni casi è impossibile farne a meno. Ad esempio, è necessario un intervento chirurgico per il sottotipo tossico dell'osteomielite, che può provocare la morte. In questo caso, senza drenaggio, non si verificherà alcun miglioramento. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la terapia conservativa è ancora sufficiente.

Cause e sintomi dell'osteomielite nei bambini

L'osteomielite nei bambini è un'infiammazione che si sviluppa nel midollo osseo, la sua sostanza compatta e spugnosa. È causato da un'infezione, quindi il trattamento deve essere preso sul serio. Poiché i neonati hanno caratteristiche strutturali anatomiche del sistema sanguigno, incontrano principalmente la forma epifisaria della malattia quando il tessuto cartilagineo è interessato. Nei bambini più grandi, l'osteomielite ematogena, in cui le ossa tubulari si infiammano, ha maggiori probabilità di svilupparsi. Il focus sulla lesione ossea non si manifesta immediatamente, quindi ci sono difficoltà con una diagnosi tempestiva. Questo può portare a complicazioni e morte. Ecco perché è necessario considerare attentamente tutti gli aspetti importanti associati a questa malattia, cioè le cause che la portano, i sintomi e il trattamento.

Leggi l\'articolo:  Come trattare la nevralgia intercostale a casa con i farmaci

Le cause

Secondo le statistiche, l'osteomielite è più soggetta ai bambini piccoli. La metà dei casi di malattia è stata osservata nei bambini di età inferiore ai due anni, i tre quarti dei casi nei bambini di età inferiore ai cinque anni. I maschi hanno il doppio delle probabilità di essere colpiti rispetto alle ragazze perché hanno un comportamento più attivo che predispone alle lesioni. Non vi è alcuna differenza razziale nell'osteomielite.

Molto spesso, le infezioni ossee che si verificano nei bambini hanno un'origine ematogena. In un terzo dei casi, la malattia è preceduta da piccole lesioni chiuse. A volte l'infezione viene introdotta con protesi dell'articolazione, artroscopia o ferite penetranti. Se il bambino ha una ridotta resistenza corporea, ciò aumenta il rischio di infezione nell'osso.

Le ragioni determinano il tipo di osteomielite.

  • forma non specifica: la causa sono batteri dannosi purulenti.
  • forma specifica – una malattia secondaria dopo la sifilide, la tubercolosi, la brucellosi.

Si distinguono anche tipi di osteomielite, a seconda della via di infezione.

  1. Osteomielite ematogena. Questa infiammazione è innescata da microrganismi che entrano nel midollo osseo insieme al flusso sanguigno.
  2. Osteomielite non ematogena. Può causare lesioni o ferite da arma da fuoco, sebbene quest'ultima causa durante l'infanzia sia estremamente rara. La forma non ematogena può verificarsi anche nel caso della transizione dell'infiammazione dai tessuti che circondano l'osso.

Tra i ragazzi, è comune una forma come l'osteomielite odontogena. In questo caso, le ossa della mascella si infiammano. Sono causati da malattie dentali. Le mascelle dei bambini hanno caratteristiche strutturali. I loro tessuti sono pesantemente trafitti dai vasi sanguigni. Ecco perché il processo infiammatorio può diffondersi ad alta velocità. Questo fattore porta anche a un rapido recupero durante il trattamento. La forma odontogena di solito si sviluppa tra i tre ei dodici anni.

La fonte dell'osteomielite odontogena acuta sono i denti affetti da carie.

Questo tipo di osteomielite è causata da una flora batterica patogena, che si trova nel parodonto infiammato e nella polpa. Poiché il corpo di un bambino non è forte come quello di un adulto, l'infiammazione dell'osso mascellare si sviluppa ampiamente e rapidamente.

L'osteomielite cronica è una malattia in cui il processo infiammatorio nelle ossa dura più di quattro mesi. In questo caso, spiccano due forme.

  • Osteomielite cronica secondaria. È una conseguenza della forma ematogena della malattia, che procede con un carattere acuto.
  • Osteomielite cronica primaria In questo caso, non esiste una sintomatologia soggettiva chiara.

Sintomi

I sintomi della malattia dipendono dall'età del bambino, dalla zona ossea interessata e dall'immunità. L'osteomielite nei neonati e nei bambini più grandi influisce sul benessere generale. C'è letargia, ansia nervosa, mancanza di appetito, pallore, febbre alta. Possono verificarsi diarrea e vomito.

Con un'attenta osservazione del bambino, puoi vedere che risparmia l'arto, cerca di non toccarlo e di non spostarlo. La pelle dell'articolazione interessata può essere arrossata. Dopo alcuni giorni, il gonfiore e il rossore aumentano. Se il trattamento non viene avviato immediatamente, le metastasi purulente possono andare in tutto il corpo.

I bambini più grandi manifestano questi stessi sintomi in una forma più pronunciata. L'infiammazione si sviluppa per un periodo più lungo e gonfiore e arrossamento sono evidenti solo una settimana dopo l'insorgenza della malattia.

L'osteomielite odontogena ha le sue caratteristiche. Dai canali dei denti e delle gengive viene secreto il pus. I denti adiacenti hanno una mobilità anormale. L'edema si osserva sui tessuti molli del viso. La mucosa e la pelle sono secche e pallide. Si notano febbre alta, debolezza generale e brividi. I bambini piccoli possono sperimentare crampi, disturbi digestivi e vomito. Ciò suggerisce che c'è un'irritazione del sistema nervoso centrale, perché si sviluppa una forte intossicazione generale del corpo. Se l'osteomielite odontogena si sviluppa sulla mascella inferiore, si nota una natura protratta della malattia.

La forma cronica secondaria della malattia è caratterizzata da esacerbazioni e remissioni, che si alternano tra loro. Durante la remissione, il bambino non ha lamentele. Durante un'esacerbazione, la temperatura aumenta, si osserva dolore alla palpazione. Una fistola può aprirsi, seguita da scarico di pus. I periodi di esacerbazione e remissione possono alternarsi per anni. In questo caso, si verificano danni al fegato, ai reni e al cuore.

Nella forma cronica primaria, non vi è alcuna fase di esacerbazione. Sin dall'inizio della malattia si manifesta come sintomi offuscati. I dolori minori non hanno una chiara localizzazione. Di solito, i genitori vanno in ospedale con i loro figli se la sindrome del dolore diventa persistente o compaiono chiari sintomi.

Trattamento

L'osteomielite nei neonati e nei bambini più grandi viene trattata con la partecipazione di pediatri, radiologi e altri specialisti. Esistono due metodi principali per il trattamento della malattia: antibiotici e chirurgia. Per prima cosa cercano di trattare con antibiotici. È importante che inizino a essere utilizzati il ​​prima possibile. Innanzitutto, il bambino riceve una dose di shock di antibiotici per fermare il fuoco dell'infiammazione. Farmaci comunemente usati dal gruppo della penicillina. Le compresse devono essere assunte per lungo tempo, a volte il corso del trattamento può essere di tre mesi. La dose viene gradualmente ridotta. Parallelamente, il bambino può assumere droghe dal mughetto, poiché gli antibiotici contribuiscono alla distruzione della microflora.

In alcuni casi, è necessario un intervento chirurgico. Si basa sull'apertura di un ascesso, sull'eliminazione del pus e sul lavaggio del canale. L'operazione è veloce, viene utilizzata l'anestesia locale. A volte i medici possono mettere il drenaggio, cioè una fascia elastica o un taglio, che contribuisce al deflusso del fluido.

Il trattamento principale per l'osteomielite odontogena è la chirurgia. Consiste nella rimozione del dente, che è la causa dell'infezione. In anestesia generale, vengono rivelati gli ascessi subperiostali. Il pus viene inoculato per determinare la sensibilità della microflora agli antibiotici. Durante l'intervento, le ferite vengono drenate, quindi vengono prescritte terapia di disintegrazione, preparati di calcio, antistaminici, vitamine, antibiotici e immunomodulatori non specifici. Il bambino dovrebbe bere molta acqua e mangiare cibi vegetali e al latte.

Grazie ai moderni metodi di trattamento, l'osteomielite non è una malattia molto pericolosa.

Questo era prima quando c'era un alto rischio di morte. Oggi c'è anche il rischio di complicanze e conseguenze negative, ma di solito solo se il trattamento è iniziato troppo tardi.

ExpertNews Italia